Bruno Ceccobelli – Eticaestetica

Roma - 16/06/2011 : 16/07/2011

Il lavoro, composto da cinque maschere - calco del volto dell’artista - e realizzato in ceramica lustro positivo-negativo, rimanda ad una speranza, quella di una trasformazione psicofisica continua dell’artista il cui ruolo è quello di esprimere e rendere visibili i “bei sogni” (in tedesco schöne träume).

Informazioni

  • Luogo: VOLUME! OFFICE
  • Indirizzo: Via Di Santa Maria Dell'anima 15 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 16/06/2011 - al 16/07/2011
  • Vernissage: 16/06/2011 ore 12
  • Autori: Bruno Ceccobelli
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

a Fondazione VOLUME! presenta il 16 giugno alle ore 12.00,
presso la sede dei suoi uffici in via Santa Maria dell’Anima 15,
l’opera SCHÖNE TRÄUME di Bruno Ceccobelli.
Il lavoro, composto da cinque maschere - calco del volto
dell’artista - e realizzato in ceramica lustro positivo-negativo,
rimanda ad una speranza, quella di una trasformazione
psicofisica continua dell’artista il cui ruolo è quello di
esprimere e rendere visibili i “bei sogni”
(in tedesco schöne träume).
Le maschere, sospese nello spazio e in continuo movimento,
partecipano alla creazione di diversi livelli di significato,
tessendonuovi rapporti tra visibile e invisibile


SCHÖNE TRÄUME si inserisce all’interno del progetto
ETICAESTETICA, nato in funzione dell’installazione temporanea
DITE ROSA, costituita da sculture in ceramica ingobbio,
encausto, ferro e cemento e creata per il Casino dell’Aurora di
Palazzo Pallavicini Rospigliosi, all’interno del quale sono
presenti opere di Guido Reni e di altri importanti artisti del
passato. Con quest’ultime il lavoro si propone di creare una
relazione, un confronto con la storia classica dei miti,
riflettendo sulla memoria di quelle stesse leggende che
hanno, ancora oggi, un profondo significato.
FONDAZIONE VOLUME!
via s. francesco di sales 86/88 00165 roma • ufficio via di santa maria dell’anima 15 00186 roma
tel/fax +39066892431
[email protected][email protected][email protected]
www.fondazionevolume.com
Bruno Ceccobelli – ETICAESTETICA
16 giugno 2011 ore 12.00
Fondazione VOLUME! via Santa Maria dell’Anima 15
Bruno Ceccobelli compie gli studi frequentando
l'Accademia di Belle Arti di Roma con Toti Scialoja,
città dove tiene nel 1977 la sua prima mostra
personale alla galleria Spazio Alternativo, ed espone
per due volte allo spazio autogestito dagli artisti La
Stanza di Roma. La sua ricerca, inizialmente di tipo
concettuale, giunge ad un'astrazione pittorica che,
attraverso il recupero del "ready - made" ed una
manipolazione dei mezzi tradizionali dell'arte,
approda ad un vero simbolismo spirituale. Dopo la
prima collettiva in Austria, nel 1980 partecipa alla
Biennale de Jeunes di Parigi. In questi anni espone
alla Galleria Ugo Ferranti di Roma (1981) e
successivamente da Yvon Lambert a Parigi (1981) e
da Salvatore Ala a New York (1983). Espone alla
Galleria Sperone di Roma nel 1984, anno in cui è
presente alla Biennale di Venezia nella sezione
"Aperto". Vengono allestite ampie personali nel 1993
al Museum Centre Saydie Bronfman di Montreal e
alla Galleria d'arte Moderna di Rimini. Dopo aver
presentato le sue opere all'Istituto di Cultura Italiana
a Malta e alla Galleria BMB di Amsterdam, nel 1995
ha una personale alla galleria Kouros di New York,
mentre nel 1996 è alla Quadriennale di Roma. Nel
1999 ha presentato a Livorno, presso la Galleria
Guastalla Arte moderna e contemporanea, la
personale "Trascorsi d'asfalto", con la presentazione
di Arturo Schwarz. Nel 2003 esce il volume "Color
Bellezza", selezione dei suoi scritti curata da Nicola
Miceli; inoltre presenta la personale "Classico
Eclettico", presso il Museo Archeologico di Villa
Adriana a Tivoli. Nel 2004 ha realizzato a Gibellina il
mosaico "L'eternità è la vera medicina", ed ha
allestito un’antologica presso il Museo Civico di
Lubiana, in Slovenia. Nel 2005 pubblica, presso
l'editore De Luca di Roma, il libro "Tempo senza
tempo della pittura". Nel 2005 è Direttore
dell'Accademia di Belle Arte "Pietro Vannucci" di
Perugia. Nel 2006 espone sculture in marmo a
Verona e Pietrasanta, nelle gallerie di Spirale Arte;
segue una personale a Parigi nella galleria XXI Siècle
e la collettivo “San Lorenzo” a Villa Medici Roma.
Vastissima la sua bibliografia. Di lui hanno scritto,
tra gli altri: Fulvio Abbate, Luca Beatrice, Giuseppe
Billi, Alberto Boatto, Francesco Bonami, Achille
Bonito Oliva, Maurizio Calvesi, Luciano Caprile, Flavio
Caroli, Gillo Dorfles, Martina Corgnati, Danilo Eccher,
Flaminio Gualdoni, Luigi Meneghelli, Nicola Micieli,
Silvia Pegoraro, Arturo Carlo Quintavalle, Guglielmo
Gigliotti, Angelo Capasso, Arturo Schwarz. Nel 2007
realizza il progetto Longamarcia Post-Temporale
presso la Fondazione VOLUME!. Del 2009
l’installazione alla galleria l’Attico di Fabio Sargentini
“Attici Unici” a Roma e, nello stesso anno, a Rovereto
il Mart crea la collettiva “Officina San Lorenzo”.
Nel 2010 a Padova l’antologica “Early Works” alla
galleria Anfiteatro Arte. Nel 2011 installa all’Hotel
Rovereto di Rovereto l’opera "Schöne Träume”.
FONDAZIONE VOLUME!