Bartolomeo Migliore – Up store

Torino - 27/05/2011 : 14/07/2011

Presentazione senza parole del libro UP di Bartolomeo Migliore edizioni postmediabooks.

Informazioni

Comunicato stampa

Per la rassegna offgallery la 41artecontemporanea è lieta di presentare UP-STORE di Bartolomeo Migliore all’interno del nuovo studio di architettura a_casa di Via san Massimo 53/A e ≠ADATTATO di Cristina Mandelli negli spazi di GOODFOR in Via Lavagna 3/A.

ouverture 27-28 maggio 2011


BARTOLOMEO MIGLIORE

UP-STORE CRISTINA MANDELLI

≠ADATTATO

In occasione dell’apertura del nuovo Studio dell’Architetto a_casa di Cristina Ferrero, in Via San Massimo 53-A a Torino, inaugura UP-STORE di Bartolomeo Migliore.
Presentazione senza parole del libro UP di Bartolomeo Migliore edizioni postmediabooks


Diario e appunti di lavoro, l’uso della parola-soggetto, derivazione dell’universo sonoro punk, dark, indie, alt-rok, fino a inglobare loghi e segni nevrotici, omaggio alla visual-poetry.
Testi di canzoni, citazioni cinematografiche, riflessioni intime dell’artista.
La freccia indica il punto esatto della soglia che divide la solitudine dalla malinconia
Il dettaglio è ciò che ci rende unici ed è ciò che determina il particolare aspetto delle cose, sempre il dettaglio è l’astratto del dettaglio, ogni dettaglio è un particolare impoverito di identità più o meno importante rispetto al dettaglio dello stesso
Diventano simboli, diventano loghi, oggi mi sento adidas, 3 linee d’ombra, 3 linee verso l’infinito, 3 linee che come rotaie, non si toccano mai, anche se ad essere sinceri vorrei sentirmi un po’ Wilson, rosso wilson, e argento
+ t-shirt edition
+ Robotnik live
Robotnik nasce nel 1999 come gruppo che si muove nell'ambito dello sperimentalismo. La loro "musica a consiglio" è una riflessione critica sulla linea di confine fra composizione e improvvisazione. Il loro secondo album "brodo" è distribuito da EGEA (2008). Nello Studio di Architettura GOODFOR in Via Lavagna 3/A a Torino, ad un centinaio di metri dal LINGOTTO, viene presentato l’evento ≠ADATTATO di Cristina Mandelli.
I pensieri dell’artista vagano alla ricerca della dicotomia e della compensazione che gli esseri viventi sviluppano per adattarsi agli ambienti in cui vivono.
≠ADATTATO
Con il naso lunghissimo, non so dove mettermi, sbatto il naso da tutte le parti, sono diverso, mi prendono in giro, mi incastro.
Se trovo un altro naso lunghissimo...non vedo, ho qualcosa nell'occhio, mi infastidisce, non riesco a toglierlo….
ADATTAMENTO, mi adatto, AGGIUSTAMENTO, mi aggiusto… ≠ADATTATO, diversamente adattato ad una determinata situazione e all'ambiente.
fuori posto
torna al tuo posto
cerco un posto
Cerco di trasformarmi, mi rassegno, mi sottometto, accetto, sopporto, tollero…
Mi adatto in modo differente
Cerco, ricerco,
il mio posto
metto a posto
sono a posto
Accetto il mio naso lunghissimo, cerco di trasformarlo in qualche cosa di utile, lo uso per difendermi, percepisco odori da lontanissimo...

Da queste riflessioni Cristina Mandelli parte per creare l’installazione ambientale.