Banks Violette

Città della Pieve - 11/06/2011 : 21/08/2011

Banks Violette – che è incluso nella Collezione de “Il Giardino dei Lauri – attraverso la creazione di situazioni e installazioni sorprendenti, offre nuove possibilità di lettura e inediti significati a immagini, film, strutture e oggetti carichi di valore culturale, ma tuttavia completamente privi di contenuto pratico.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO CIVICO DIOCESANO DI SANTA MARIA DEI SERVI
  • Indirizzo: Via Beato Giacomo Villa - Città della Pieve - Umbria
  • Quando: dal 11/06/2011 - al 21/08/2011
  • Vernissage: 11/06/2011 ore 18
  • Autori: Banks Violette
  • Curatori: Benjamin Godsill
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: tutti i giorni (domenica compresa) 9.30-13.00 / 15.30-19.00
  • Biglietti: 3,00 euro ingresso al solo Museo Civico Diocesano di Santa Maria dei Servi; 4,00 euro per l'acquisto della Carta della città con possibilità di accesso a tutti i luoghi di visita, compreso il Museo di Santa Maria dei Servi; Per i soci del Touring Club e per i gruppi superiori alle 20 persone, acquisto della Carta della città al prezzo ridotto di 3,00 euro; Ingresso gratuito per i residenti nel Comune di Città della Pieve
  • Sito web: http://www.ilgiardinodeilauri.it
  • Email: info@ilgiardinodeilauri.it

Comunicato stampa

Il Giardino dei Lauri e il Comune di Città della Pieve sono lieti di presentare l'innovativa mostra del noto artista americano Banks Violette, ospitata dal Museo Civico Diocesano di S. Maria dei Servi dall'11 giugno al 21 agosto 2011.
La mostra personale, curata da Benjamin Godsill, prosegue i progetti di arte contemporanea portati avanti da Il Giardino dei Lauri


Banks Violette – che è incluso nella Collezione de “Il Giardino dei Lauri – attraverso la creazione di situazioni e installazioni sorprendenti, offre nuove possibilità di lettura e inediti significati a immagini, film, strutture e oggetti carichi di valore culturale, ma tuttavia completamente privi di contenuto pratico. Costruendo questi elementi - che siano essi frammenti di film, strumenti musicali abbandonati, veicoli o allestimenti teatrali - Violette si relaziona con un'iconografia che è già esaurita e predeterminata, in un procedimento che l’artista descrive come “estrazione visiva”. È dalle ceneri di questo processo di costruzione di significato che nasce il suo linguaggio artistico sperimentale.
Per la mostra al Museo Civico Diocesano di S. Maria dei Servi, Violette dialoga direttamente con lo storico volume bianco della chiesa sconsacrata del XIV secolo, riempiendolo con le sue riconoscibili sculture. Confrontandosi direttamente con l’eredità dell’arte minimalista e con la cultura popolare, le costruzioni di Violette in alluminio, luce fluorescente, cavi neri e altri materiali industriali riconvertiti creano un allestimento teatrale per un'esibizione che deve ancora avere luogo e che mai avverrà. I lavori di Banks Violette, manifestandosi come muri di luce, omaggio in stile Hollywoodiano ai gran finali, e lampadari decostruiti dalla bellezza post vittoriana, daranno vita a un nuovo tipo di altare. Per questa installazione Violette lavora in armonia discordante con l'imponente spazio, respingendo, subendo e al contempo intervenendo sulla sua condizione passata e presente.

Banks Violette (1973, Ithaca, New York) è una delle giovani voci più influenti della scena artistica internazionale. Il suo lavoro è stato esposto in musei e gallerie di tutto il mondo ed è incluso in molte delle più importanti collezioni pubbliche e private. Sue mostre personali sono state organizzate da prestigiose istituzioni, come Whitney Museum of American Art, New York; Bergen Kunsthall, Norvegia; the Modern Art Museum, Fort Worth, Texas; La Conservera Centro de Arte Contemporaneo, Ceuti, Spagna; e Museum Dhont-Dhaenens, Deurle, Belgio. Le sue opere sono state incluse in mostre collettive presso Seattle Art Museum; the Museum of Modern Art, New York; e Palais de Tokyo, Parigi.