Arte Patrimonio e Diritti Umani

Napoli - 22/06/2011 : 22/06/2011

Verrà presentata la seconda edizione del concorso “Arte, Patrimonio e Diritti Umani” (titolo della prima edizione: “Lost in Translation. Arte e Intercultura”) per giovani artisti under 35 e istituzioni culturali.

Informazioni

Comunicato stampa

onnecting Cultures e Fondazione Ismu – Settore Educazione – Patrimonio e Intercultura
col sostegno della Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee (PaBAAC) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
presentano

“ARTE, PATRIMONIO e DIRITTI UMANI”
concorso per giovani artisti e istituzioni culturali
mercoledì 22 giugno, ore 12.00
PAN Palazzo delle Arti Napoli
Sala PAN

Concorso dedicato alla memoria di Silvia dell'Orso, giornalista e saggista, che ha dato un importante contributo alla conoscenza e alla divulgazione di tematiche cruciali inerenti la tutela e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale

Out of the box, progetto a cura di IMPOSSIBLE SITES dans la rue svolto a Piana degli Albanesi, Sicilia. Progetto vincitore della 1^ edizione del concorso Lost in Translation - Arte e Intercultura 2010

Mercoledì 22 giugno alle ore 12.00, presso il PAN Palazzo delle Arti Napoli, verrà presentata la seconda edizione del concorso “Arte, Patrimonio e Diritti Umani” (titolo della prima edizione: “Lost in Translation. Arte e Intercultura”) per giovani artisti under 35 e istituzioni culturali. Il Premio, a cura di Connecting Cultures e di Fondazione Ismu – Settore Educazione – Patrimonio e Intercultura, è sostenuto dalla Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee (PaBAAC) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
In questa occasione verrà illustrata (per non ripetere “presentata”) l’Open call - lanciata lo scorso 16 maggio - per progetti nuovi ed originali da realizzare con la committenza di un’istituzione culturale e volti all’inclusione culturale dei “nuovi cittadini” in osservanza della Convenzione Unesco del 2005 per la protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali, ratificata anche dall’Italia (http://www.unesco.it/cni/index.php/cultura/diversita-culturale). Considerata un atto fondante di una nuova etica per il terzo millennio, in quanto vi si afferma il principio dell’eguale dignità e del rispetto di tutte le culture, questa Convenzione annovera tra i propri obiettivi la creazione di condizioni “tali da consentire alle culture di prosperare e interagire liberamente in modo da arricchirsi a vicenda”, il sostegno al “dialogo tra le culture al fine di assicurare scambi culturali più intensi ed equilibrati nel mondo”, e lo stimolo dell’interculturalità, intesa come “l’esistenza e l’interazione paritaria di diverse culture e la possibilità di generare espressioni culturali condivise mediante il dialogo e il rispetto reciproco”.

Alla presentazione saranno presenti:
Marina Vergiani – Direttrice Pan Palazzo Arti Napoli
Angela Tecce - Direttrice Castel Sant’Elmo - Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano
Anna Detheridge - Presidente di Connecting Cultures
Costanza Meli - Storico dell’arte e presidente dell’Associazione Isole, istituzione promotrice di Out of the box degli IMPOSSIBLE SITES dans la rue (progetto vincitore dell’edizione 2010)



OBIETTIVI DEL CONCORSO
• Favorire la collaborazione fra artisti e istituzioni culturali nella realizzazione di progetti che promuovano il dialogo fra individui portatori di sensibilità culturali differenti in specifici contesti urbani o di comunità, generando consapevolezza e nuove relazioni.
• Promuovere l’utilizzazione dei linguaggi artistici e della creatività nella risoluzione di problematiche concrete legate al territorio grazie alla partecipazione di cittadini, comunità ed istituzioni.
• Porre maggiore enfasi sul riconoscimento delle politiche di empowerment e di inclusione culturale quali “prassi ordinaria” da parte di istituzioni radicate nel territorio quale fattore chiave di sostenibilità, continuità e capillarità degli interventi.


TERMINI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Il testo ufficiale del bando e l’application form sono pubblicati e scaricabili sui siti ufficiali di riferimento del concorso:
 www.connectingcultures.info
 www.fondazione.ismu.org/patrimonioeintercultura
 www.pabaac.beniculturali.it


16 maggio 2011 Apertura delle iscrizioni
16 dicembre 2011 Termine per la consegna dei progetti da inviare all’indirizzo [email protected]
16 gennaio 2012 Annuncio dei progetti migliori e pubblicazione sui siti:
www.connectingcultures.info
www.fondazione.ismu.org/patrimonioeintercultura
www.pabaac.beniculturali.it
febbraio 2012 Nomina e premiazione del progetto vincitore (data e sede da definire)