Arché futura

Lipari - 30/07/2011 : 30/09/2011

Si tratta di opere frutto di ricerche linguistiche differenti, realizzate da protagonisti dell'arte contemporanea italiana, appartenenti a varie generazioni.

Informazioni

Comunicato stampa

Arché futura: opere di Gianfranco Anastasio, Tomaso Binga, Renata Boero, Gianfranco D'Alonzo, Marcello Di Donato, Emilio Isgrò, Luca Maria Patella / Rosa Foschi, Natale Platania, Giuseppe Puglisi, Marco Nereo Rotelli, Piero Zuccaro / Donatella Capraro saranno esposte da Sabato 30 luglio 2011 (ore 19.00) nella Chiesa di Santa Caterina di Lipari (la mostra sarà visibile fino al 30 settembre 2011).Si tratta di opere frutto di ricerche linguistiche differenti, realizzate da protagonisti dell'arte contemporanea italiana, appartenenti a varie generazioni.

Il programma coinvolgente dell'iniziativa prevede una riflessione sul concetto di identità culturale e sulla nozione di origine

Del resto, scrive in catalogo il curatore della rassegna, Giuseppe Frazzetto, “L'origine è la meta. È una delle più suggestive parole d'ordine della modernità. Manifesta e segreta, nella sua evidenza: ciò verso cui si tende è ciò che fonda il movimento, la ricerca, la tensione verso il futuro. […] Le opere proposte esemplificano momenti assai diversi della tensione verso un presente che alluda al futuro. […] Di volta in volta questa evidenza elusiva si esibisce nella luce, nel segno, nella scrittura mentalizzata, nell'analisi delle nuove tecnologie e nello scavo di quelle più antiche come la pittura, nella fotografia e nel gesto di danza, nel colore e nel rigore geometrico”.In implicito riferimento anche alle suggestioni di un'isola del Mediterraneo dalle antiche tradizioni, le opere di Arché futura, di elevatissima qualità artistica, ripropongono dunque riflessioni su alcune delle questioni fondanti del nostro presente inquieto, costruito sul confine fra l'ancestrale e il futuribile.

All'inaugurazione della rassegna, Sabato 30 luglio 2011 (ore 19.00) nella Chiesa di Santa Caterina di Lipari, interverranno Daniele Tranchida (Assessore del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, Regione Siciliana); Mariano Bruno (Sindaco di Lipari); Umberto Spigo (Direttore del Parco Archeologico delle Isole Eolie, di Milazzo, Patti e Comuni Limitrofi); Maurizio Spina (Università degli Studi di Catania Darc - Facoltà di Ingegneria); Marina Arena (Università Mediterranea di Reggio Calabria - Facoltà di Architettura); Giovanna Cirino (giornalista-museologa); Michele Benfari (Dirigente del Museo Archeologico Eoliano Luigi Bernabò Brea); Giuseppe Frazzetto (critico d'arte); Eleonora Cacopardo (Presidente Associazione Culturale ArteAlta), nonché molti fra gli artisti invitati.