Apriti Ied!

Roma - 04/07/2011 : 08/07/2011

A Roma un evento pubblico racconta i risultati di un percorso all’insegna della creatività e della comunicazione attraverso mostre e appuntamenti culturali.

Informazioni

Comunicato stampa

APRITI IED
4 – 8 luglio 2011

A Roma un evento pubblico racconta i risultati di un percorso all’insegna della creatività e della comunicazione
attraverso mostre e appuntamenti culturali.

Sedi coinvolte:

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, via Guido Reni, 4 A
Casale Parco di Tor Fiscale, via dell’Acquedotto Felice, 120
Casa delle Letterature, p.za dell’Orologio, 3
Sedi IED di via Alcamo, 11 e via G. Branca, 122


Porte aperte allo IED di Roma dal 4 all’8 luglio

Anche quest’anno le due sedi romane IED di Testaccio e San Giovanni inaugurano la maratona di eventi ed esposizioni dei migliori progetti realizzati da giovani designer, stilisti e creativi, della fucina di talenti IED.

Mostre, convegni ed esposizioni nelle due sedi di San Giovanni e Testaccio e tre sedi esterne: MAXXI, Casa delle Letterature, Parco di Tor Fiscale.

Il calendario delle mostre inizia lunedì 4 con il convegno Design e architettura incontrano la ceramica, organizzato al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo. IED patrocina l’evento promosso da Confindustria Ceramica e organizzato da Edi.Cer a cui partecipano quattro architetti di fama: Marco Acerbis, Giulio Iacchetti, Giacomo Sanna, Paolo Ulian.
Il Convegno testimonia l’attenzione del settore ceramico al tema del design e dell’architettura attraverso la testimonianza di giovani progettisti italiani che esporranno la propria esperienza con il prodotto.

Martedì 5 si inaugura alle 18 la prima delle mostre di APRITI IED Le voci dell’Acqua Felice, allestita presso il Casale Parco di Tor Fiscale. Si tratta della narrazione per immagini di un percorso di 10 km attraverso Roma e la sua cultura, dall’urbe imperiale ad oggi, lungo l’Acquedotto Felice. Dal centro al raccordo anulare, il progetto percorre la storia e le tradizioni locali più curiose e suggestive di Roma attraverso i racconti dei suoi abitanti, dando voce alle storie e alle memorie che gravitano attorno a uno dei percorsi più interessanti, meno conosciuti e meglio conservati di Roma. Un progetto interdisciplinare reso vivo dalle animazioni di Digital & Virtual Design, le suggestioni di Fotografia e le commistioni sonore di Sound Design. I contributi degli studenti saranno visibili e ascoltabili in un museo-archivio territoriale liberamente accessibile, sia a piedi in loco che sul web.

Mercoledì 6 è la volta di due appuntamenti con i libri e la cultura. Inaugura infatti presso la Casa delle Letterature di Roma f451 Il romanzo in posa, un progetto che prende spunto dal nome dell’omonimo romanzo di Ray Bradbury e dalle suggestioni che questo offre.
Si tratta di una mostra frutto della creatività di otto studenti del corso triennale di Fotografia, che offre una panoramica di ritratti fotografici ispirati ad altrettanti romanzi. L’iniziativa ha come partner la Casa delle Letterature ed è realizzata in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale. L’evento si inserisce anche nella programmazione dell’Estate Romana, inaugurando il calendario di eventi del progetto Summer Tales.
In occasione dell’evento, la Casa delle Letterature ospiterà anche l’ultimo appuntamento dei Talking IED 2011, il calendario di appuntamenti ispirati al tema creative commons che ha scandito l’intero anno accademico e ha coinvolto un parterre di creativi contemporanei invitandoli a discutere sull’argomento. L’ospite è Mauro Bedoni, photoeditor del mensile Colors Magazine che illustrerà l’esperienza di COLORSLab, la piattaforma partecipativa che porta la firma di Fabrica, e unisce lettori e redazione in un nuovo spazio di condivisione.

Il 7 e l’8 luglio APRITI IED si concentra nelle due sedi dell’Istituto.
Giovedì 7 al pomeriggio dopo la consegna dei diplomi nella sede di Via Branca per IED Comunicazione e IED Moda Lab, all’ora dell’aperitivo verrà inaugurata l’allestimento dei migliori progetti delle due scuole. Abiti, accessori e gioielli realizzati dai designer e i progetti editoriali degli studenti di Fashion Communication verranno mostrati al pubblico, come testimonianza di un percorso formativo di successo.
Le grafiche, le ricerche e le proposte pubblicitarie degli studenti dell’area IED Comunicazione avranno una loro vetrina per i progetti svolti in collaborazione con le aziende tra cui Monini e l'Agenzia Roma Servizi per la Mobilità.

Venerdì 8, giorno di chiusura, dopo la consegna dei diplomi alle 19.30 si inaugurano le mostre di IED Design e IED Arti Visive. Quest’anno la scuola di Design offrirà delle panoramiche interessanti sui progetti di Public Design e Co-Housing, ricerche sul design evolutivo per una nuova tipologia dell’abitare, una disciplina attuale che ha un ampio riscontro nel mercato del lavoro.
Per IED Arti Visive verranno mostrati i risultati dei progetti realizzati per il Museo della Mente, ovvero il percorso emozionale che accompagna i visitatori dalla fermata del treno di Monte Mario fino al Museo dell’ex Ospedale Psichiatrico Santa Maria della Pietà di Roma, attraverso contenuti multimediali evocativi di immagini e suoni scaricabili mediante applicazioni su smartphone e accessibili attraverso dei QR Code posizionati lungo il percorso. E poi ancora progetti di art magazine per iPAD, le proposte per Curcio Editore e gli spot finalizzati alla promozione dei servizi che l'Agenzia Roma Servizi per la Mobilità ha messo a disposizione del cittadino.
Tutte le mostre allestite negli spazi delle sedi IED saranno visitabili fino al 30 di settembre.
A chiudere la manifestazione, il party di fine anno organizzato dai ragazzi della redazione di Creazina, la web-zine IED Roma.