Annette Kelm – Springs

Milano - 22/05/2018 : 27/07/2018

Gió Marconi ha il piacere di annunciare la terza mostra personale di Annette Kelm con la galleria: Springs.

Informazioni

  • Luogo: GIO' MARCONI
  • Indirizzo: via Tadino 20 20124 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/05/2018 - al 27/07/2018
  • Vernissage: 22/05/2018 ore 18
  • Autori: Annette Kelm
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: lunedì – venerdì, 11-19

Comunicato stampa

Annette Kelm lavora esclusivamente all'interno del medium della fotografia.
Kelm indaga la funzione degli oggetti e la natura della loro rappresentazione mediante l’utilizzo di generi tradizionali come il ritratto, la natura morta, il paesaggio e la fotografia architettonica. Le sue fotografie spesso amalgamano diversi generi in un’unica immagine o sviluppano singoli motivi attraverso serie di immagini, in cui si connettono molteplici riferimenti artistici, storici e interculturali.

La giustapposizione di oggetti concreti ed effimeri, di natura e cultura (commerciale) è un tema ricorrente nel lavoro di Annette Kelm

Le quattro identiche stampe Pizza Pizza Pizza mostrano il lato verticale di un cartone della pizza con l'immagine - titolo stampata, fotografato dall'alto. Sul cartone è collocato un pezzo di corteccia che proietta un'ombra scura sullo sfondo giallo brillante. In Gems un piccolo libro sulle Gemme e le delicate foglie della Lunaria annua giacciono su un fondo punteggiato che ricorda gli sfondi di Photoshop.
La Lunaria annua è anche conosciuta come la "pianta dei soldi" o "dollari d'argento" poiché i suoi baccelli hanno l'aspetto di monete d'argento. Le valute, un tema ricorrente nel lavoro recente di Kelm, sono anche al centro di 500 Euro. La fotografia mostra un post-it che riproduce una banconota da 500 Euro fissata da una corda su una tela di sfondo, i cui motivi imitano delle colonne. Citando l'illusione dello spazio nei dipinti Trompe l'Oeil o Quodlibet, l'immagine prende di mira il problema della mancanza di relazione materiale con il valore, attualmente evidente nel sistema finanziario globale.

Con Proposal for Knots Kelm si allaccia al suo uso di sfondi di tessuto stravaganti e insoliti, intrepretando il design tessile come una forma di linguaggio visuale e una rappresentazione del commercio globale. L'immagine presenta un tessuto il cui design riprende le istruzioni su come fare i nodi. In Good Morning un tovagliolo aperto decorato a stampa ci saluta quattro volte in inglese, francese, spagnolo e tedesco. I quattro soli splendono luminosi dietro alle parole. Il tovagliolo è coperto da piccoli boccioli di fiore e da uno spesso cavo nero, che allude alla costruzione tecnica dell'immagine in studio. I tessuti di sfondo di Apples, Straws and Stripes e Red Stripes sembrano decisamente noncuranti - in Red Stripes persino le pieghe sono al centro dell'attenzione, diventando un motivo a se stante.

Schiffsversuchsanstalt mostra un'architettura piuttosto insolita in un paesaggio urbano. L'edificio fotografato è il famoso "Umlauftank 2 (UT 2)" di Ludwig Leo, realizzato nel 1974 a Berlino-Tiergarten come un imponente laboratorio di ricerca sulle correnti d'acqua. La struttura è stata recentemente restaurata, rinvigorendo il suo esuberante progetto cromatico: un enorme tubo rosa ondeggiante attorno a una base di blu intenso e verde. Nella sua composizione Kelm enfatizza il progetto concettuale dell'edificio separando il primo piano dall'oggetto, rendendo l'impostazione simile a un diorama.

Testo: Anna Voswinckel


Il lavoro di Annette Kelm sarà prossimamente esposto presso: Kunsthalle Vienna, Vienna nel 2019 e Ludwig Foundation, Aachen nel 2018. Tra le passate mostre personali: Annette Kelm: Leaves, Kestnergesellschaft, Hannover, 2017; Detroit City/Detroit Affinities: Annette Kelm, Museum of Contemporary Art Detroit, Detroit, 2016; Dust, Kölnischer Kunstverein, Colonia, 2014; Annette Kelm, Kunsthalle Zürich, Zurigo, 2009; KW – Institute for Contemporary Art, Berlino, 2009; CCA Wattis, Institute for Contemporary Art, San Francisco, 2008 e Witte de With, Rotterdam, 2008. Nel 2013, Kelm ha partecipato alla mostra New Photography, Museum of Modern Art, New York, e nel 2011 il suo lavoro è stato esposto durante la 54 Biennale di Venezia ILLUMInations, curata da Bice Curiger.
Le sue opere fanno parte di collezioni museali tra cui: Tate Modern, Londra; Museum of Modern Art, New York; Centre Pompidou, Parigi; Guggenheim Museum, New York; Museum of Contemporary Art, Los Angeles; Hammer Museum, Los Angeles; Hessel Museum of Art, Bard College; Annandale-on-Hudson, NY; Dallas Museum of Art, Dallas; Walker Art Center, Minneapolis and Kunsthaus Zürich.