Amarelarte

Bari - 08/09/2011 : 08/09/2011

Tra i vincitori del bando "Principi Attivi 2010" promosso dalla Regione Puglia, il progetto amarelarte prevede la creazione di un percorso espositivo 'navigabile' nel porto vecchio di Bari.

Informazioni

  • Luogo: PORTO VECCHIO
  • Indirizzo: Via Giuseppe Capruzzi - Bari - Puglia
  • Quando: dal 08/09/2011 - al 08/09/2011
  • Vernissage: 08/09/2011
  • Autori: Saverio Todaro, Girolamo Marri, IlMotoreDiRicerca, Matteo Nasini, Rosario Memoli, Fabrizio Perghem, Cristiano Coppi, Moneyless
  • Generi: arte contemporanea, presentazione
  • Sito web: http://www.amarelarte.org
  • Patrocini: amarelarte è un progetto a cura di Bruno Barsanti e Fabrizio Bellomo, con il contributo curatoriale di Alessandro Carrer, Gabriele Tosi e Giacomo Zaganelli partners istituzionali: Assessorato alle Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale della Regione Puglia, Assessorato al Marketing Territoriale del Comune di Bari con il contributo di: Banca Popolare di Bari con il supporto di: Circolo Canottieri Barion, Circolo della Vela, Capitaneria di Porto di Bari, Autorità Portuale del Levante, Accademia di Belle Arti di Bari media partners: Undo.net, Antenna Sud, Paese Nuovo

Comunicato stampa

Tra i vincitori del bando "Principi Attivi 2010" promosso dalla Regione Puglia, il progetto
amarelarte prevede la creazione di un percorso espositivo 'navigabile' nel porto vecchio di
Bari.
Si è appena conclusa la selezione dei progetti ad opera dei curatori e del comitato
scientifico composto da Matteo Balduzzi, Vincenzo Chiarandà, Lia De Venere, Antonella
Marino, Aria Spinelli, Anna Stuart Tovini e Marisa Vescovo, chiamati a scegliere tra le oltre
novanta proposte pervenute a seguito dell'open call


Di seguito i nomi degli artisti che verranno ospitati a Bari per la realizzazione dei loro
interventi: Girolamo Marri, IlMotoreDiRicerca, Matteo Nasini, Rosario Memoli,
Fabrizio Perghem, Saverio Todaro, Cristiano Coppi, Moneyless.
L'inaugurazione è prevista per l'8 settembre 2011.
Il progetto amarelarte, finanziato dal bando regionale "Principi Attivi 2010" prevede la
creazione di un percorso espositivo 'navigabile' nel porto vecchio di Bari mediante la
diffusione di una open call rivolta ad autori operanti nell'ambito delle varie discipline
artistiche.
Attraverso l'installazione temporanea in acqua e sui moli che delimitano il porto di opere
site-specific, si punta a riconsiderare, estendendone il confine, lo spazio urbano 'abitabile'
e a valorizzare il porticciolo in quanto vetrina estetica e agorà, luogo d'incontro tra
tradizioni millenarie ed espressioni artistiche contemporanee.
In tal senso è prevista la definizione di un percorso le cui 'stazioni' saranno osservabili sia
dalla terraferma che in acqua, nel corso di visite guidate effettuate a bordo dei gozzi da
pesca che popolano l'antico bacino portuale, adibito per l'occasione a 'centro d'accoglienza
temporanea' di artisti e opere.
Gli artisti selezionati saranno ospitati a Bari durante la fase di produzione delle opere, che
avverrà in loco; per ogni opera selezionata verrà stanziato un fondo, dell'ammontare
massimo di 1500 euro, destinato a coprire i costi dei materiali e/o della manodopera
locale. Non è previsto un tema specifico bensì un minimo comune denominatore degli
interventi, ovvero la ricerca di un dialogo con il territorio, nello specifico con l'area del
porto vecchio, grazie all'ausilio di una mappa-documentario interattiva concepita come uno
strumento di supporto contenente una grande quantità di informazioni di natura tecnica e
storico-antropologica, frutto di un'accurata ricerca condotta in situ. Per lo studio della
mappa e per qualsiasi altra informazione relativa al progetto si rimanda al
sito www.amarelarte.org.
Il progetto parte dunque dalla risorsa più preziosa per la città, il mare, nel tentativo di
restituire al porticciolo la sua storica funzione di 'piazza', luogo privilegiato di espressione
del genius loci e aggregatore di culture e tradizioni locali.