Amalia Mora – Niente

Bologna - 01/06/2011 : 15/06/2011

Niente è, essenzialmente, una raccolta di disegni che illustrano sogni, una negazione intrisa di non detto e incomprensioni infine ammesse, un insieme di immagini che prendono forma, su sfondo nero, a partire da un segno bianco che graffia la superficie con precisione e minuzia.

Informazioni

  • Luogo: ELASTICO
  • Indirizzo: Vicolo De' Facchini 2/a - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 01/06/2011 - al 15/06/2011
  • Vernissage: 01/06/2011 ore 20.00 sonorizzazione quadrifonica a cura di Uyuni – Tafuzzy Records (http://www.tafuzzy.com; http://www.myspace.com/uyuniuni)
  • Autori: Amalia Mora
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Sito web: http://www.amaliamora.com

Comunicato stampa

Una risposta evasiva che è anche incipit e filo conduttore: “Niente”, replica un figlio alla madre che gli chiede “Cosa è successo?”, nella tavola di apertura di quello che si configura come un vero e proprio percorso onirico disegnato.


Niente è infatti, essenzialmente, una raccolta di disegni che illustrano sogni, una negazione intrisa di non detto e incomprensioni infine ammesse, un insieme di immagini che prendono forma, su sfondo nero, a partire da un segno bianco che graffia la superficie con precisione e minuzia




A loro volta, le tavole nere si alternano a tavole bianche, in una ritmica successione di vuoti e pieni, di immagini notturne e silenzi diurni. L’allestimento a scacchiera diventa così lo scenario in cui le immagini prendono il sopravvento, scardinando la razionalità dell’impianto espositivo: la rigidezza si infrange nel flusso imprevedibile del sogno, trasportando con sé lo spettatore nell’esperienza onirica.


Le tavole di Amalia Mora saranno in esposizione a Elastico dall’1 al 15 giugno 2011; durante il vernissage (1 giugno, ore 20.00), sonorizzazione quadrifonica a cura di Uyuni – Tafuzzy Records (http://www.tafuzzy.com; http://www.myspace.com/uyuniuni)



AMALIA MORA

Amalia Mora nasce nel 1982 a Cupra Marittima, nelle Marche. Nel 2004 si diploma all'Accademia di Belle Arti di Bologna, indirizzo Pittura. Ha illustrato le figure di Guglielmo Marconi e di Elisabetta Sirani ne Il museo si diverte per Bologna dei Musei. Dal 2004 ad oggi partecipa a diverse collettive, tra le quali QUATTRO, tra il 5 e l'8 alla Galleria l'Ariete di Bologna; New Rant 3 al Tafuzzy days di Riccione; C'era una volta Pasolini alla Galleria Terre Rare di Bologna.

Nel 2011 è presente nel circuito Bilbolbul Off con la personale Niente, presso la Galleria Terre Rare di Bologna.

Attualmente lavora a Bologna come graphic designer.