Con Altre narrazioni - il secondo simposio Springacademy curato da Andrea Fogli - arte visiva, fotografia, cinema e video d’arte, danza, performance, teatro, poesia, giornalismo e politica, includendo lo storytelling e progetti legati ai luoghi dell’immaginazione, sono chiamate a raccolta per testimoniare visioni artistiche sociali e politiche.

Informazioni

  • Luogo: MLAC - MUSEO LABORATORIO DI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Piazzale Aldo Moro 5 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 04/07/2011 - al 28/07/2011
  • Vernissage: 04/07/2011 ore 16
  • Curatori: Andrea Fogli
  • Generi: arte contemporanea, performance – happening, incontro – conferenza, serata – evento
  • Orari: Happening, incontri, proiezioni: 4, 6, 8, 11 luglio, ore 16.00/21.00

Comunicato stampa

Lunedì 4 luglio, dalle ore 16.00, il MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Sapienza Università di Roma, inaugura la manifestazione Altre narrazioni. Con Altre narrazioni - il secondo simposio Springacademy curato da Andrea Fogli - arte visiva, fotografia, cinema e video d’arte, danza, performance, teatro, poesia, giornalismo e politica, includendo lo storytelling e progetti legati ai luoghi dell’immaginazione, sono chiamate a raccolta per testimoniare visioni artistiche sociali e politiche che “il racconto dominante nasconde e rimuove” e per tracciare insieme un panorama polimorfo e polifonico con cui intravedere i lineamenti di una possibile diversa comunità



Accanto alla mostra che raccoglie materiali eterogenei (opere, interventi sonori, documenti, progetti, video), il 4 luglio (giorno dell’opening) e poi il 6, l’8, e il 11 sempre dalle 16.00 alle 21.00, si succederanno performance di teatro-danza (Teatro Deluxe), performance teatrali (la Giovanna d’Arco di Federica Bassetti e il Canto Etrusco del Tempo Circolare di Bernard Anson Sili), happening politici (Pericle Camuffo contro gli United Business of Benetton e il raduno della redazione e dei lettori del settimanale Gli Altri con un intervento di Valentina Ascione sulla situazione carceraria), incontri con poeti (Claudio Damiani e Marco Guzzi), con registi di video, film e documentari “off” (Yanira Yariv, Alessandro Scippa, David Rich, Ilaria Freccia, Lorenzo Letizia), fotografi di reportage (il collettivo del Festival Occhi Rossi) e inoltre con scienziati eccentrici come Tony Wright che racconterà del necessario recupero delle potenzialità dell’emisfero cerebrale destro o l’artista-filosofo Michael Zos DeWitt che con il contributo musicale di Valentina Mushy ci parlerà di un modello non dualistico dell’Universo. Completeranno la serie degli happening una performance ideata da Ciriaco Campus con i suoi studenti dell’Accademia e un Simposio finale (lunedì 11) con i protagonisti di Altre narrazioni (e Barbara Martusciello, Marco Ancora, Jacopo Ricciardi) preceduto dal video che documenta l’installazione di Alfredo Pirri al Centro di Rianimazione dell’Ospedale S.Spirito in Sassia a Roma.

Alla mostra-happening, oltre agli autori già citati, parteciperanno diversi artisti visivi, per lo più giovani: Eleonora di Marino, Mauro Vitturini e Sara Spizzichino con performance all’esterno del MLAC e nel tessuto della città universitaria; Massimo Orsi e Christina Pfeifer con installazioni socio-politiche; Anke Armandi con il racconto per immagini e parole della vita di Renadde, suo immaginario alter ego; Cristina Falasca e Marc del Corso con opere connesse al mondo della fiaba; Michele Iodice con i suoi abitacoli-nidi; Stefano Minzi con i suoi inediti diari a fumetti; Ilaria Loquenzi e Daniela Perego con interventi sonori; Rosetta Messori e Michael Zos DeWitt con visioni di “Magia naturalis”.
Il percorso espositivo comprende i reportage fotografici di Francesca Leonardi sull’immigrazione, di Sandro Fogli sul Gay Pride, di Simone Donati su i “paladini” di Berlusconistan e di Tano D’Amico sul movimento studentesco e le comunità rom, inoltre documenti, video, foto, link, relativi ad alcune “altre narrazioni” in atto: i blog Nutopia, Darsi Pace, e la rete collegata al Theatre of the oppressed di Augusto Boal e agli insegnamenti di Leopold Kohr e Ernst Schumacher riproposti dagli attivisti pacifisti e networkers Maria e Matthias Reichl (begegnugszentrum.at); il festival Istantanee – visioni tra danza e performance al Kollatino Underground e il festival indipendente di fotografia Occhi Rossi; le “mappe dell’immaginazione” e la rete degli storytelling attraverso l’esperienza di Storygardenz; il settimanale Gli Altri e la rubrica “Altre narrazioni“ di Andrea Fogli, da cui è tratto il titolo della presente manifestazione.

La mostra si svolge nell’ambito del ciclo espositivo del MLAC su progetto scientifico del direttore Simonetta Lux e per la realizzazione del curatore del MLAC Domenico Scudero. Mediapartner: settimanale "Gli Altri".