Alessandro Taglioni – Pittura e scrittura

Ferrara - 09/09/2011 : 22/09/2011

La mostra darà modo di esporre 15-20 opere dalla più recente produzione dell'artista: grandi tele e tavole in cui il colore e le forme esprimono una dimensione in grado di moltiplicarsi all'infinito, in intarsi e tarsie, che componendosi e scomponendosi parlano all'Uomo dell'Uomo, nella sua interezza.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO D'ARTE L'ALTROVE
  • Indirizzo: Via De' Romei 38 - Ferrara - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 09/09/2011 - al 22/09/2011
  • Vernissage: 09/09/2011 ore 18
  • Autori: Alessandro Taglioni
  • Curatori: Francesca Mariotti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: ore 16,00/19,30 – giovedì e domenica chiuso
  • Patrocini: dall'Associazione Culturale Olimpia Morata di Ferrara

Comunicato stampa

La Mostra è curata da Francesca Mariotti e patrocinata dall'Associazione Culturale Olimpia Morata di Ferrara.
Venerdì 9 settembre 2011, alle ore 18.00, si inaugura la Mostra personale "PITTURA E SCRITTURA" dell'artista Alessandro Taglioni, maceratese di origine, ma residente a Milano da diversi anni. La curatrice, Francesca Mariotti, in questo anno 2011 continua a focalizzare l'attenzione sull'Arte contemporanea e la sua forte comunicazione sull'UOMO, la sua ESISTENZA ed ENERGIA nello Spazio che lo circonda e il Tempo in cui vive

La mostra è sempre patrocinata dall'Associazione Olimpia Morata per l'interesse che l'Arte riscuote nello studio della nostra contemporaneità sociale e culturale. La mostra darà modo di esporre 15-20 opere dalla più recente produzione dell'artista: grandi tele e tavole in cui il colore e le forme esprimono una dimensione in grado di moltiplicarsi all'infinito, in intarsi e tarsie, che componendosi e scomponendosi parlano all'Uomo dell'Uomo, nella sua interezza. La "Mente e l'Emozione", si uniscono alle Forme e alle Cromie colpendo la nostra attenzione e facendoci seguire "percorsi cognitivi" ed "imput" per una maggior conoscenza di noi stessi. Il lavoro di Taglioni per questa esposizione ha richiesto all'artista uno sforzo particolare, considerando anche che tale personale si inserisce come inaugurale e di avviamento per una serie di dodici mostre nelle maggiori città italiane. Ferrara terrà quindi a battesimo le sue bellissime "tarsie" in legno, calde nei toni e vivaci nelle forme, che spesso simboleggiano il concatenarsi della nostra vita e delle nostre elaborazioni mentali. Unitamente saranno visibili le tele ed gli acquarelli, ultima produzione, che già nel 2001 sono state esposti, nella versione digitale, nella città, presso la Galleria del Secondo Rinascimento, con un notevole riscontro di interesse e partecipazione.
Alessandro Taglioni, nato nel 1958 a Macerata, ha studiato al Liceo Artistico di Padova, all'Accademia BB. AA. di Venezia con Emilio Vedova, a Salisburgo con José Ciuha. Dal 1985 si trasferisce a Milano, dove prosegue la formazione artistica e intellettuale e la ricerca intorno alla pittura e alla grafica. Si occupa anche di direzione artistica-editoriale e insegnamento in corsi professionali per l'arte e l'editoria. Ha esposto dal 1974 in Italia e all'estero. Le opere di Alessandro Taglioni (quadri e scritti) elaborano il testo della pittura come scrittura della parola. Parola che, con l'arte e la cultura, arriva alla qualità, istanza di salute. E pittura come arte della vita. Scrittura non strumentale, non funzionale al sistema, da leggersi in modo combinatorio e non successivo.Testo che procede per traslazioni, slittamenti, condensazioni, echi, offrendosi come integrazione di elementi stratificati, come tessitura. Il colore e la luce sono gli elementi in gioco per formulare alcune ipotesi d'invenzione, anche a partire dalla lettura dei maestri del Rinascimento: per l'approdo a un'altra scrittura, al ritratto e al paesaggio, costituendo una geografia dell'irrappresentabile e dell'insignificabile. Per affermare una pittura e una scrittura distanti dalle correnti postmoderne, dal nichilismo e dal concettuale, che hanno improntato tanta produzione del '900 e non solo. L'opera di Taglioni testimonia che l'arte può reinventare il suo linguaggio e la sua attualità.
Alcune esposizioni: 2009 Padova, Museo Civico Galleria Cavour - Bologna, Circolo Artistico - Galleria Civica di Bozzolo, (Mn); 2008 Este (Pd), Sala Pescheria Vecchia - Venezia, San Gregorio Art Gallery - Bassano del Grappa (Vi), Galleria Scrimin; 2007 Chongqing (Cina), Planning Exhibition Gallery Milano-Senago, Museo della Villa San Carlo Borromeo; 2006 Vittorio Veneto (Tv), Palazzo Gaiotti; 2004 Ferrara, Galleria Il secondo rinascimento; 2002 Milano, Museum of the Second Renaissance; 2001 Ferrara, Galleria Il secondo rinascimento - Lausanne, Galerie Corps et Scéne; 2000 Padova, Museo Civico del Santo; 1999 Padova, Galleria Fioretto; 1998 Bologna, Galleria Il secondo rinascimento; 1995 Ferrara, Galleria Il secondo rinascimento - Macerata, Galleria del Teatro Lauro Rossi; 1994 Geneve, Café Litteraire - Milano-Senago, Museo Villa Borromeo; 1992 Piove di Sacco (Pd), Centro Piovese d'Arte e cultura; 1991 Torre Pallotta, Altomonte - Galleria Civica, Abano Terme (Pd); 01990 Padova, Galleria Il Sigillo; 1989 Padova, Cattedrale ex Macello, Selezione Bevilacqua La Masa; 1988 e 1986 Padova, Cattedrale ex Macello; 1978 Padova, Oratorio San Rocco; 1975 Abano Terme (Pd), Galleria Il Gerione; 1974 Salzburg, Sommer Akademie Bildende Kunst.\

Pubblicazioni
Alessandro Taglioni La materia Dio, Spirali, Milano 2009;
Alessandro Taglioni, Pittura, catalogo delle opere, 2009;
Alessandro Taglioni, Pitture digitali, 2000;
L'Italia nella pittura, Spirali/Vel, Milano 1994;
Come dentro uno specchio:
l'Europa nell'arte italiana 1990-1900, Spirali 1991;
Biennale giovani, Panda 1988.
Per qualsiasi altro riferimento vai al sito: "http://www.taglioni.com/"