Agorà

Roma - 21/06/2011 : 21/06/2011

Agorà è l’evento Up & down della mostra Unicità d'Italia. Made in Italy e identità nazionale 1961/2011 cinquant'anni di saper fare italiano raccontati attraverso il Premio Compasso d'Oro ADI appena Inaugurata al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI
  • Indirizzo: Via Nazionale 194 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 21/06/2011 - al 21/06/2011
  • Vernissage: 21/06/2011 ore 19 previa prenotazione
  • Autori: Luca Calselli, Francesco Pellisari
  • Generi: serata – evento
  • Email: info@palazzoesposizioni.it
  • Patrocini: Unicità d’Italia Made in Italy e identità nazionale Fondazione Valore Italia Presidenza della Regione Lazio Roma Capitale Comune di Paliano ANIAI ADI Delegazione Lazio Ada Art Palazzo delle Esposizioni

Comunicato stampa

AGORA’ è l’evento Up & down della mostra Unicità d'Italia. Made in Italy e identità nazionale 1961/2011 cinquant'anni di saper fare italiano raccontati attraverso il Premio Compasso d'Oro ADI appena Inaugurata al Palazzo delle Esposizioni di Roma







ANGEL HOUSE

progetto & volume

Luca Calselli



MOLTITUDINI

performance

Francesco Pellisari con Laura Montanini



presentazione a cura di

Nicoletta Zanella



al tramonto light cocktail





Luca Calselli, architetto, innamorato dei tracciati indecifrabili che attraversano l'architettura e Francesco Pellisari, genio innovatore del suono e del design sono utilizzatori consapevoli di manualità antiche e materiali che oggi definiamo ecologici, ma che loro trovano da sempre semplicemente logici.



Luca Calselli apre con gli ospiti di Agorà un dialogo su sostenibilità e qualità urbana, raccontando come il riuso di una casa di campagna, nata più di cent'anni fa nel borgo di Paliano, diventi esempio di architettura contemporanea recuperando tipi e concetti della memoria storica del luogo pur lasciando ampiamente parlare domotica, energia fotovoltaica e isolamenti bassoemissivi. Angel House è un'architettura riuscita, ma è principalmente un esempio di integrazione armonica che recupera l'idea dei vicini e possenti bastioni medioevali della Porta di Paliano, avvicinandosi progressivamente al cielo con una struttura più stretta e leggera, chiusa da un semplice tetto a capanna, simile alle millenarie e curiose costruzioni che si affacciano sulla vallata.



Il concetto di armonia nei materiali e nella forma, struttura anche l'intero concept delle opere di Francesco Pellisari che ha progettato, per l'ora del tramonto, un'immersione in profondità sonore, attuando una vera diffusione a 360° delle moltitudini dell'Agorà. La sua performance artistica, Moltitudini, utilizza sfere sospese dall'alto, smaltate di platino, realizzate in uno dei materiali più antichi mai utilizzati dall'uomo, la ceramica, cotta al terzo fuoco. Quest'incredibile e perfetto corpo vibrante espande le differenti frequenze, come gli esatti cerchi di un sasso gettato nell'acqua, disegnando le immagini sonore omnidirezionali percepite dal nostro cervello.

Pellisari materializza nell'Agorà le sfere celesti di Pitagora, creando una sorta di Spa della mente, con le voci e i suoni di una vitale comunità temporanea.



Nella costruzione dell'evento, curato da Nicoletta Zanella, viene ribadito il concetto fondante di piazza come centro di diffusione, ricordando che le decisioni nascono dal confronto e l'armonia proviene dai suoni diversamente accordati di etica ed estetica.





Luca Calselli

Di multiforme ingegno e di impossibile classificazione, l’eclettico Luca Calselli imperversa in territori eterogenei e distanti tra loro come genio impazzito dei boschi. Una officina di idee che si muove tra il design e l’architettura, l’arte e la scrittura creativa, le passioni nuove del giorno e la bellezza di quelle antiche, coltivando la curiosità del fare e del conoscere, senza derivare mai nel grigio di una qualsiasi routine. Già impegnato in esperienze di pubblica amministrazione, si dedica oggi alla promozione della cultura dei luoghi e all’entusiasmo degli eventi sperimentali, certo che solo dalla perlustrazione di ambiti poco battuti possa talvolta accendersi il pensiero. Ha lavorato con Massimiliano Fuksas e con Paolo Pallucco. Sue sono le lampade Erinni di Lucifero, la collezione di arredo urbano Flower Pal di Acciaio Opificio, il logo e l’immagine della Città di Paliano e del Comune di Vallepietra. Ha prodotto e curato eventi di Arte Contemporanea con Sol Lewitt, Michelangelo Pistoletto, Mario Merz, Marina Abramovic, Jan Dibbets, Franz West, Irene Malish, Brahim Achir, Giampaolo Atzeni. I suoi progetti di architettura spaziano dalla casa unifamiliare alla piazza, all’illuminazione di un borgo. Attualmente sta lavorando al progetto per la realizzazione del Museo Storico delle Poste e Telecomunicazioni e della Collezione degli Strumenti di Peso e Misura, del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per i tipi della Paparo Edizioni, ha pubblicato Luci di Donne (2009) e Angel House Come nasce un'Architettura (dall'idea al compimento dell'opera) un viaggio attraverso il percorso complesso e articolato della edificazione, fatto di figure, rapporti e linguaggi diversi, di sogni, di desideri, ma anche di incomprensioni, di esigenze, spesso, in conflitto e di non facile sintesi. Paparo Edizioni pagg. 80 14€ isbn 978-88-97083-23-8

www.architetturedarredo.com - www.viaclitunno.it





Francesco Pellisari

E’ un artista designer di acustica italiano che opera in tutto il mondo. Ha lavorato con firme di fama internazionale tra cui Ron Arad Associates, Ingo Maurer, Foster and Patners e Renzo Piano. Ha collaborato con importanti luoghi d’arte in tutto il mondo dal Museo Luzzati di Genova al Vitra Museum di Berlino, dal Victoria and Albert di Londra al Centre Pompidou di Parigi. Ha messo a disposizione la sua competenza artistica e tecnica per importanti spazi italiani: lo Stadio Flaminio del Tennis, il Teatro Arcimboldi di Milano, il Palasport di Roma e non solo. NAC Sound (new acoustic concept) è una creazione di Francesco Pellisari, un progetto dedicato alla produzione di speaker, diffusori artigianali altamente innovativi, caratterizzati da un’ eccitante combinazione del design con un’ alta qualità del suono. La tecnologia omni-direzionale brevettata dalla NAC Sound permette ai diffusori di diffondere musica secondo un andamento sferico che sonorizza in modo costante ogni punto dell’ambiente e stimola i sensi dell’ascoltatore. Da questa considerazione deriva la scelta razionale di diffusori sospesi: svincolati dal posizionamento dei normali diffusori, abbattono le risonanze meccaniche del sistema di appoggio e conferiscono al suono ricchezza, naturalezza e coerenza in qualsiasi punto dell’ambiente. Diffusori acustici in ceramica tornita e smaltata a mano. Un materiale dalle elevate qualità acustiche, conferisce al suono purezza e neutralità. La terracotta è estremamente flessibile e si adegua sia alla produzione artigianale che industriale. La produzione prevede l’utilizzo di altri materiali, come l’alluminio, il legno, il platino e le fibre di carbonio. www.nacsound.it





Nicoletta Zanella dal 1993 è impegnata come gallerista nello spazio per l'arte contemporanea – Navona 42 – a Roma. Ha curato cataloghi e pubblicazioni per De Luca, Skira, Gangemi, Leonardo Mondadori e Guido Talarico Editore. E’ la curatrice del premio nazionale per artisti under 40 'Talent Prize', sostenuto da Fondazione Roma, e collabora con le testate d'arte InsideArt e InsideArt International. Dalla fine del 2010 segue la direzione artistica della neonata Fondazione Echaurren Salaris. Nel contempo prosegue nel ruolo di ideatrice e curatrice di mostre rappresentando diversi artisti e promuovendo l'arte contemporanea.