A proposito di…

Roma - 18/07/2011 : 31/08/2011

In mostra opere di un gruppo di artisti che operano autonomamente dal punto di vista espressivo e contenutistico e che rivelano una stessa finalità d'intenti, quella cioè di mostrare un elevato impegno, fiduciosi nel confronto dialettico, pur conservando l'istinto che li spinge costantemente verso una ricerca personalissima e quindi ben distinta.

Informazioni

Comunicato stampa

A PROPOSITO DI ....

Sarah Arensi, Ivana Bomben, Graziella Capraro, Nicola Giampietro, Piero Romagnoli

18 luglio - 31 agosto 2011
.
Crediamo e abbiamo ampiamente dimostrato in questi ultimi anni, che gli artisti abbiano il diritto di penetrare nella propria realtà liberamente, sia sperimentando in termini di linguaggio, sia considerando il contesto in cui operano. Iniziando da questo presupposto, non bisogna partire da un criterio di arte a maglie strette o polarizzato e pretendere che l’artista vada al di là delle sue scelte, per non alterare o impedire una piena comprensione di quanto succede nel mondo dell’arte

Con questa collettiva, quindi, mettiamo in evidenza opere di un gruppo di artisti che operano autonomamente dal punto di vista espressivo e contenutistico e che rivelano una stessa finalità d'intenti, quella cioè di mostrare un elevato impegno, fiduciosi nel confronto dialettico, pur conservando l'istinto che li spinge costantemente verso una ricerca personalissima e quindi ben distinta.

Sarah Arensi rappresenta con una tecnica mista su tele quadrate spirali di energia e luce, per rappresentare l’energia della vita e i suoi aspetti spirituali. Nelle sue opere si materializzano vortici spiraliformi di colori vitali che generalmente sovrastano tessiture statiche che si espandono a cercare respiro uscendo da un centro catalizzatore origine e scopo di queste pennellate vorticose.

Ivana Bomben pittrice astratta, ha trovato nella connotazione informale una profondità spaziale che sbalza in avanti e pone su un medesimo primo piano quelle forme inoggettive vibranti nei colori che assecondano una naturalità espressiva che dà corpo, prima ancora che a un concetto, a un’emozione.

Rossella Capraro riproduce liberamente e fedelmente quelle forme e strutture che la sua sensibilità di fotografa mette a fuoco in un dialogo costante di contemplazione della natura. Fotografa naturalistica annota visivamente come simbolo espressivo di un contesto ampio e dilatato l'acqua nella sua continua mutevolezza.

Nicola Giampietro pittore lirico-concettuale. Le sue opere nascono d’incanto, prendendo forma immediata, qualunque sia il soggetto o l’oggetto d’ispirazione, si adornano dell’essenziale entro linee sicure. Ne fiorisce l’immagine viva di persona o cosa resa con mano esperta di pennello o di carboncino. Giampietro coglie l’immediatezza nell’ermetica espressività, la profonda e viva intuizione, la vitalità ineffabile dell’arte. Prof. Alfredo Rossi

Piero Romagnoli pittore, offre al visitatore il piacere di riscoprire in un viaggio attraverso immagini dipinte sulle tele così come il tempo le ha impresse nella nostra memoria. Episodi della quotidianità che si ricompongono e prendono forma in un crescendo di colori, dando vita a personaggi, fatti, luoghi ed allegorie che pur senza parlare riescono a raccontare la loro storia e a far sentire chi li osserva, parte integrante di questo "amarcord".