A.I. Gallery – Livia Crispolti

Roma - 08/07/2011 : 11/07/2011

Opera Unica ospita la collezione del brand artigianale Livia Crispolti Tessuto a mano dal titolo Filo diretto 2011.

Informazioni

Comunicato stampa

A.I. Gallery

Gli artigiani della moda entrano nelle gallerie d’arte contemporanea

Roma 8-11 luglio 2011

A.I Artisanal Intelligence, progetto promosso da AltaRoma, è una piattaforma nata per unire Arte, Artigianato e Moda in nome del Made in Italy.

A.I è una pubblicazione-almanacco, dedicata alla creatività emergente, è un blog ed è una serie di eventi, in location insolite e affascinati. Fil rouge è l’arte del fatto a mano, preziosa tradizione e risposta sempre attuale a quel desiderio di unicità e di esclusività dell’evo contemporaneo.

Protagonisti della prima edizione di A.I

Gallery sono stati gli studi e gli atelier degli artisti, che si sono aperti eccezionalmente al fashion design. Quest’anno il percorso -nato da un’idea di Clara Pamphili e curato da Alessio de’Navasques- ruoterà intorno alle gallerie d’arte dell’Associazione Artughet, che si concentrano nella zona del Ghetto. Cinque gallerie romane, Valentina Bonomo, Ermanno Tedeschi Gallery, Edieuropa, Pio Monti arte contemporanea e Opera Unica, ospiteranno cinque giovani designer che hanno fatto dell’handmade la propria personale cifra stilistica.

Ogni artigiano realizzerà un'installazione site specific utilizzando i pezzi delle proprie collezioni, in un inedito dialogo con gli spazi che abitualmente accolgono opere d'arte contemporanea.

Così, nelle intense giornate di AltaRoma, il Ghetto si trasformerà in una sorta di Fashion District degli artigiani.

L’evento sarà strutturato con una serata d’inaugurazione dalle 17.00 alle 21.00 del giorno venerdì 8 Luglio, dove gli spazi saranno presentati alla stampa internazionale e agli addetti ai lavori. Sarà possibile visitare le esposizioni anche nei giorni di sabato 9, domenica 10 e lunedì 11, in orario 18.00 -21.00.


Valentina Bonomo Roma ospiterà Gruppo di caftani in un interno, esposizione di Allegra Hicks.

La designer, famosa per le sue stampe i e suoi tessuti, presenterà una collezione di dieci caftani, tutti pezzi unici realizzati interamente a mano. Abiti preziosi, che raccontano una storia, cucita tra motivi floreali e geometrie astratte: molteplici ispirazioni, tradotte dalla Hicks in uno stile che unisce esotismo e contemporaneità.

Ermanno Tedeschi Gallery ospita Pastpresent di Caterina Gatta. La giovane stilista romana, dopo aver presentato la sua collezione per la prima volta New York e poi a Palazzo Moraldo tra i nuovi talenti selezionati da Vogue, torna nella sua città natale con un progetto che è un omaggio a Roma e all’atmosfera della Hollywood sul Tevere.

Caterina esporrà sei abiti monumentali confezionati interamente a mano utilizzando stoffe vintage dei maestri della moda italiana: da Fausto Sarli a Lancetti, Gattinoni, Gianni Versace, Valentino, Irene Galitzine, Clara Centinaro, in un cortocircuito creativo tra tradizione e futuro.

Edieuropa, ospita Punti di Stile di Francesca Liberatore e la collezione di gioielli scultura Uroboros di Bibijou.

Francesca Liberatore torna a Roma per presentare il suo lavoro dell'ultimo anno: capi dai colori forti, texture contrastanti, linee primitive. La lavorazioni jacquard, le applicazioni di Swarosky Elements non sono solo dettagli preziosi, ma particolari imprescindibili. Le fasce disegnano geometrie nette, s'intrecciano in morbidi nodi, evidenziando uno studio quasi scultoreo di forme e volumi, in continua progressione.

La collezione Uroboros disegnata e realizzata da Barbara Brancaleoni per Bibijou è a metà strada tra Arte e Alto Artigianato. Ritagli di pelle e metalli si dispongono in sequenza, creando sagome concavo‐convesse che evocano forme organiche e inglobano frammenti naturali, legni e pietre levigati e resi unici dall’usura del mare. Sono oggetti di design che si adattano al corpo e si modellano su di esso a seconda dell’uso che se ne vuole fare.

Pio Monti Arte Contemporanea ospita Sie.Obzone: un vero e proprio progetto artistico tra Moda, Design e Fotografia, nato dalla collaborazione tra Jessica Harris, la designer Elena Boni e la fotografa berlinese Bonnie Strange. Un'installazione di mobili, fiori, e candele dove le modelle si muovono, da vita ad un tableaux vivant dal sapore retrò. In questa cornice la stilista Jessica Harris presenta 11 abiti, numerati e unici. Ogni pezzo è costruito seguendo le tecniche proprie dell’alta sartoria in raso charmeuse, in contrasto con la lingerie in lattice. Silhouette audaci emergono attraverso gli spacchi e le scollature profondissime.

Opera Unica ospita la collezione del brand artigianale Livia Crispolti Tessuto a mano dal titolo Filo diretto 2011. La designer propone un’istallazione concepita come una tela di dieci metri tessuta a mano, frutto di un complesso gioco di intrecci, di trame e ordito. La quotidianità, i materiali (seta, lana, canapa, viscosa, rafia), i colori (caldi, freddi, violenti o delicati), i pieni e i vuoti diventano una scelta espressiva: il tessuto si fa racconto intimo, da guardare e toccare con mano.


informazioni utili

A.I. Gallery

Gli Artigiani della Moda entrano nelle Gallerie d'Arte

a cura di Alessio de'Navasques, da un'idea di Clara Tosi Pamphili

Roma 8- 11 luglio 2011

inaugurazione 8 luglio ore 17 - 21

dal 9 all'11 luglio orario di apertura: 18 - 21

sedi:

Valentina Bonomo Roma

Gruppo di caftani in un interno di Allegra Hicks

Via del Portico d’Ottavia 13

Ermanno Tedeschi Gallery

Pastpresent collezione di Caterina Gatta

Via del Portico d’Ottavia 7

Galleria Edieuropa

Punti di Stile di Francesca Liberatore

La collezione di gioielli scultura Uroboros di Bibijou

Piazza Cenci 56

Pio Monti arte contemporanea

Sie. Obszöne, AW 11 di Jessica Harris

Installazione di Elena Boni e foto di Bonnie Strange

Piazza Mattei 18

Opera Unica

Livia Crispolti Tessuto a mano - Filo diretto 2011

Via della Reginella 26