54. Biennale – Padiglione Italia Regione Sardegna

Nuoro - 16/09/2011 : 27/11/2011

Apre al pubblico la sezione nuorese della 54a esposizione della Biennale d’Arte di Venezia, Padiglione Sardegna.

Informazioni

Comunicato stampa

Apre al pubblico la sezione nuorese della 54a esposizione della Biennale d’Arte di Venezia, Padiglione Sardegna. La mostra, che è stata presentata l’11 giugno, è allestita presso il Museo MAN di Nuoro. Dopo il grande successo di pubblico e di critica riscosso dall’esposizione d’arte realizzata al museo Masedu di Sassari, la città di Nuoro ospita un approfondimento delle opere di due artiste della Biennale Sardegna: Gabriella Locci dal 10 giugno al 28 agosto e Giovanna Secchi dal 16 settembre al 27 novembre

Gli orari di apertura al pubblico dell’esposizione sono: Mattino ore 10:00 – 13:00 e Pomeriggio ore 16:30 – 20:30 Lunedì chiuso.

L’Accademia di Belle Arti di Sassari è stata per volontà della Regione Sardegna, il cuore pulsante dell’organizzazione di questa grande esposizione diffusa sul territorio regionale e promossa in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, dimostrando di essere una chiave indispensabile per lo sviluppo dell’industria artistica e culturale dell’Isola. La giuria tecnica, presieduta da Vittorio Sgarbi e composta dal direttore dell’Accademia Antonio Bisaccia, dalla direttrice del MAN di Nuoro Cristiana Collu, da Giovanni Follesa consulente dell’assessorato alla cultura e da Ada Lai consulente dell’assessorato al turismo, ha selezionato le opere con risultati sorprendenti.

Le due artiste presenti nel padiglione di Sassari, esporranno presso il MAN di Nuoro un'accurata selezione delle loro opere.

Dal 11 giugno al 28 agosto
Gabriella Locci, è impegnata nella sperimentazione e ricerca nelle arti visive e nel settore dei linguaggi incisori. Dal 1992 al 1997 è stata docente e responsabile del laboratorio di Tecniche d’Incisione e Stampa presso l’Istituto Europeo di Design di Cagliari. È presidente di Casa Falconieri che dal 2000 promuove workshops d’incisione. Nel 2001 è invitata in Romania dal Ministero della Cultura come artista in residence. Nel 2008 ha tenuto nella Facoltà di Belle Arti di Cuenca, per INGRAFICA, un Taller de grabado experimental. Nel 2009 è docente di un Taller di tecnicas aditivas per il Consorcio Goya-Fuendetodos. Nel 2010 vince il premio della critica quale Miglior opera di artista vivente presente in Estampa, a Madrid. Nel 2011 è invitata come Artista en residence nel centre d’Art Contemporain d’Essaouira in Marocco.

Dal 16 settembre al 27 novembre
Giovanna Secchi, nata ad Olbia nel 1939, si è formata nell’Istituto Statale d’Arte di Sassari, città nella quale vive e lavora. Negli anni ’60 ha fatto parte del gruppo A attorno alla figura di Mauro Manca e nel ’76 del gruppo La rosa, di marca più concettuale. Si è occupata di design, per l’artigianato della sua isola (tappeti, sugheri) e pittura su stoffa per l’abbigliamento. Dal 2001 partecipa alle esposizioni di Estampa con Casa Falconieri, diretta da Gabriella Locci. Ha al suo attivo numerose e costanti partecipazioni a mostre ed esposizioni in Italia e all’estero.