44flavours – Instruments

Milano - 22/11/2017 : 22/12/2017

Prima mostra italiana dei 44flavours. Il duo di artisti berlinesi, definiti dall'AIGA "i designer più eclettici presenti oggi sulla scena internazionale", arrivano in Italia con la mostra di sculture e installazioni musicali "Instruments" e con un workshop dedicato ai bambini al Piccolo Teatro.

Informazioni

  • Luogo: 121 + LIBRERIA EXTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Savona 17/5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/11/2017 - al 22/12/2017
  • Vernissage: 22/11/2017 ore 19
  • Autori: 44flavours
  • Generi: personale, disegno e grafica

Comunicato stampa

Definiti dall'AIGA “i designer più eclettici presenti oggi sulla scena internazionale”, i 44flavours – collettivo di artisti e graphic designer berlinesi composto da Julio Rölle e Sebastian Bagge – arriveranno per la prima volta in Italia con una mostra e un workshop dedicato ai bambini. Le loro radici affondano nell'arte urbana e nel graffitismo, con influenze che vanno dal modernismo al cubismo, dal Dadaismo fino alla street art

Dai murales ai poster, dalla pittura alla scultura, i loro lavori nascono dalla contaminazione e dalla sperimentazione, sia che si tratti di un’installazione per un festival, di un oggetto di design o della copertina di un vinile. Tratto distintivo del loro stile è l’uso dell'handwriting, che deriva da una comune passione per la tipografia, dove scrittura e arte si fondono in combinazioni ogni volta diverse.

Fin dal loro primo incontro nel 2003 al college di Bielefeld, la diversità degli stili e l'utilizzo del colore sono tratto dominante delle loro opere, bidimensionali o tridimensionali che siano. Per i 44flavours fare arte significa mescolare la musica alla scultura, mettere su tela le parole, creare scenografie con i colori. Il gioco e il divertimento sono la colonna vertebrale del loro modus operandi, la commistione tra le discipline e le arti più diverse la linfa del loro creare. Sebastian Bagge ha sempre cercato ispirazione nel graphic design, mentre Julio Rölle nell'arte dei graffiti, che hanno da sempre influenzato la sua produzione.

“Quando mi sono iscritto alla scuola di Bielefeld – spiega Rölle – ho portato con me le tecniche tipiche della street art, insieme alla spontaneità e all'entusiasmo che la caratterizzano. Anche oggi cerco sempre di portare nei miei lavori il linguaggio della libertà”. A ispirare Julio Rölle e Sebastian Bagge nella scelta del nome 44flavours è stata una scritta sdrucita che hanno visto sopra un vecchio camioncino di gelati.

INSTRUMENTS

Per fare musica, non servono strumenti. A volte bastano attrezzi, e tanta creatività. Martedì 22 novembre alle 19 presso la Libreria 121+ i 44flavours inaugurano Instruments, mostra di quadri, sculture e installazioni frutto di un lavoro di ricerca che parte dalla musica e dal tentativo di descriverla e rappresentarla visivamente. Per Julio Rölle e Sebastian Bagge la musica, da sempre fonte di ispirazione durante il processo creativo, è anche un modo per descrivere un’installazione, per rendere l’arte comprensibile a chi a primo impatto non la capirebbe. Il risultato di questo dialogo con il mondo musicale ha preso corpo in questa nuovissima serie di opere.

MASK PARADE WORKSHOP

Cosa c’è di meglio che giocare ad essere qualcun altro? In questo laboratorio i 44flavours guidano i bambini nella costruzione di una maschera utilizzando materiali di recupero. Il risultato sono tante maschere diverse realizzate con creatività, ispirazione e tanto divertimento. Quando ognuno avrà assunto la sua nuova e misteriosa identità, il laboratorio terminerà con una sfilata e tante foto ricordo. L'appuntamento è sabato 18 novembre alle 16 a Corraini in Piccolo, presso il Piccolo Teatro di Milano. Il laboratorio è rivolto ai bambini dai 5 ai 12 anni. Il costo è di 8 euro a bambino. E' richiesta la prenotazione all'indirizzo: [email protected]

I 44flavours saranno ospiti anche alla rassegna 1,2,3 Opla di Merano, dal 15 al 17 novembre: una tre giorni di workshop con gli artisti organizzati dall’Archivio del libro d’artista per bambini (OPLA) per la scuole della città.