Every Child is my Child. Arriva in libreria la graphic novel che racconta la felicità

Every child is my child, Storie vere e magiche di piccola, grande felicità. Un libro per grandi e bambini racconta in forma di graphic novel la felicità con 33 racconti, scritti da personaggi del mondo dello spettacolo e nati da una storia tragica.

Every child is my child, Storie vere e magiche di piccola, grande felicità
Every child is my child, Storie vere e magiche di piccola, grande felicità

C’era una volta, in un tempo lontano lontano… anzi no! C’è ora in libreria Every child is my child, Storie vere e magiche di piccola, grande felicità con Salani Editore. Non è un libro come tanti. È a metà tra una raccolta di favole e una graphic novel, a metà tra finzione e realtà. Ed è anche a metà tra passato e presente. Al suo interno Every child is my child, Storie vere e magiche di piccola, grande felicità racchiude trentatré storie di felicità. Sono le storie scritte, dalla fantasia o dai ricordi, di trentatré personaggi dello spettacolo – attori, attrici, cantanti, youtuber –, ognuna accompagnata da una tavola colorata, perché trentatré è anche il numero degli illustratori che hanno partecipato al progetto.

Anna Foglietta
Anna Foglietta

IL MOVIMENTO NATO DA UN FATTO TRAGICO

La “storia” di questo libro risale a qualche mese fa, precisamente alla mattina del 4 aprile 2017: il rilascio di gas sarin causa una strage civile a Khan Shaykhun e tra i morti tanti, troppi bambini. Quei bambini erano, per l’attrice Anna Foglietta e per i tanti altri che hanno aderito al movimento prima e al progetto dopo, i bambini di tutti noi. Da quella mattina e con un semplice messaggio su whatsapp nasce il movimento di Every Child is my Child, coinvolgendo in poche ore circa 300 artisti. Every Child is my Child altro non è un grido che dice “basta”. Una forma di ribellione alla violenza che si sta esercitando in Siria, e in tutte quelle terre di cui si parla troppo poco. Una ribellione che possa prima di tutto proteggere i più piccoli. Da quella mattina del 4 aprile 2017 a oggi sono trascorsi alcuni mesi e una piccola scintilla è passata dall’essere un movimento ad una associazione, e ora libro.

CHE COSA E’ LA FELICITÀ?

“Che cosa è la felicità?” è una delle domande forse più difficili in assoluto, e lo è in particolare per un bambino divenuto ormai adulto. A questa domanda hanno cercato una risposta trentatré artisti di Every Child is my Child e ognuno a modo suo ha scritto una breve storia di felicità. C’è la bambina protagonista del racconto di Paola Cortellesi, preoccupata che Babbo Natale possa restare solo; c’è l’estate al gusto di salsedine e zucchero di Simone Cristicchi; c’è il sapore della nebbia di Civesio dove il rapper J-ax ha trascorso l’infanzia e la prima adolescenza; e c’è molto altro ancora… Every child is my child, Storie vere e magiche di piccola, grande felicità è un piccolo contributo ad essere felici, almeno con la lettura e magari in compagnia, e tutto il ricavo della vendita del libro sarà destinato alla Onlus “Insieme si può fare” con il fine di ricostruire la Plaster School, un centro educativo e rieducativo elementare, per i bambini profughi al confine tra Siria e Turchia. I bambini che saranno aiutati con questi ricavi sono bambini che hanno sofferto e che soffrono, che hanno tanta paura. E la paura è al centro del racconto di Luca Zingaretti. “A ben pensarci i momenti di paura sono stati più numerosi. Molto più numerosi dei momenti di gioia, felicità, tristezza, dolore!”, scrive l’attore. Quella di Zingaretti non è una storia triste. È una storia come tante, che dimostra che c’è sempre tempo per essere felici, o per imparare ad esserlo. E i bambini, tutti i nostri bambini, devono imparare ad esserlo.

ARTISTI E ILLUSTRATORI

Every child is my child, Storie vere e magiche di piccola, grande felicità ha una copertina molto semplice: il volto di una bambina e di un bambino, il sole e una casetta con accanto un albero. Sono i disegni dell’infanzia, dei momenti di spensieratezza che ogni bambino ha il diritto di vivere, in qualsiasi parte del mondo. Nel mezzo di questi disegni c’è il titolo tutto colorato, come vero indizio di felicità e gioco. Questo libro è un piccolo dono per i piccolissimi e per le loro famiglie e alla sua realizzazione hanno partecipato: Niccolò Agliardi, Luca Argentero, Claudio Bisio, Marco Bonini, Andrea Bosca, Lorena Cacciatore, Paolo Calabresi, Giorgia Cardaci, Alessandro Cattelan, Martina Colombari, Lodovica Comello, Paola Cortellesi, Simone Cristicchi, Valentina D’Agostino, Fedez, Donatella Finocchiaro, Diane Fleri, Anna Foglietta, Giorgia, Lino Guanciale, JAx, La Pina, Edoardo Leo, Vinicio Marchioni, Paola Minaccioni, Gabriella Pession, Lillo Petrolo, Violante Placido, Vittoria Puccini, Saturnino, Daniele Silvestri, Sofia Viscardi, Luca Zingaretti. Mentre a rendere le parole in immagini sono stati: Allegra Agliardi, Cristina Amodeo, Paolo Bacileri, Alice Beniero, Elenia Beretta, Peppo Bianchessi, Julia Binfield, Anna Laura Cantone, Ivan Canu, Zosia Dzierzawska, Camilla Falsini, Costanza Favero, Michele Ferri, Desideria Guicciardini, Deborah Guidi, Silvia Idili, Spider, Simona Mulazzani, Fabian Negrin, Giulia Orecchia, Giuseppe Orlando, Sonia Maria Luce Possentini, Claudio Prati, Serena Riglietti, Paola Rollo, Guido Scarabottolo, Teresa Sdralevich, Silver, Gaia Stella, Daniela Tieni, Linda Toigo, Arianna Vairo, Olimpia Zagnoli.

– Margherita Bordino

CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.