Fantagraphic. Due nuove uscite targate 001 Edizioni

Da una parte c’è il ritorno di Matthias Lehmann, tra gli autori più originali del nuovo fumetto francese; dall’altra la traduzione di un piccolo capolavoro di Frank Santoro, già premiato oltreoceano e finalmente nelle librerie italiane. “Le lacrime di Ezechiele” e “Pompei” sono due nuove, ghiotte, uscite 001 Edizioni. Due graphic novel diversi, e con l’arte come minimo comune denominatore.

Frank Santoro ‒ Pompei (001 Edizioni, Torino 2018). Copertina
Frank Santoro ‒ Pompei (001 Edizioni, Torino 2018). Copertina

Bette è una ragazza di appena trent’anni, pittrice determinata e barista part-time. Costretta suo malincuore a tornare in periferia a causa della morte di un suo zio, la ragazza si ferma per qualche giorno a casa della sua famiglia, rivivendo vecchie ansie e incomprensioni che rendono il soggiorno più spinoso del previsto.

LE LACRIME DI EZECHIELE, DI MATTHIAS LEHMANN

Decisa a curiosare tra le cianfrusaglie dell’abitazione dei genitori, la giovane protagonista si imbatte nel suo diario adolescenziale. Sfogliando le pagine del vecchio manoscritto, la ragazza rilegge e rivive ricordi e debolezze di un passato che sembrava apparentemente sepolto: dai suoi problemi di alcool all’amore contrastato con un artista americano, fino allo svelamento di un dramma familiare prima di allora taciuto.
Le sensazioni contrastanti vissute da Bette, alla prese con i ricordi della sua giovinezza, si infittiscono ancora di più in seguito a un’altra curiosa coincidenza: la scoperta di un oscuro documentario su uno misterioso disegnatore di fumetti, Adelphi Gaillac. Le storie della ragazza parigina e del fumettista sconosciuto procedono in parallelo, dando vita a un racconto dinamico e non lineare, in cui traumi adolescenziali e ossessioni legate all’arte si intrecciano fino a confondersi e fino a confondere gli orizzonti tra fittizio e reale.
Le lacrime di Ezechiele è un romanzo dalla grande ricchezza emotiva e prova tecnica di spessore, che segna il ritorno di Matthias Lehmann (Parigi, 1978) confermandolo tra gli autori più eclettici e coraggiosi del contemporaneo.

Matthias Lehmann ‒ Le lacrime di Ezechiele (001 Edizioni, Torino 2018). Copertina
Matthias Lehmann ‒ Le lacrime di Ezechiele (001 Edizioni, Torino 2018). Copertina

POMPEI, DI FRANK SANTORO

Autore consumato, critico di fumetti e pittore (anni fa assistente di Francesco Clemente), Frank Santoro (Pittsburgh, 1972) è indubbiamente una tra le voci più autorevoli del graphic novel americano. Già premiato oltreoceano, il suo Pompei arriva oggi in Italia, con un battesimo tutto partenopeo e che, visto il tema, più adeguato non poteva essere: presentato in esclusiva al Comicon di Napoli lo scorso 28 aprile, e accompagnato da una corposa esposizione di tavole originali presso il MANN ‒ Museo Archeologico di Napoli, il libro racconta le vicende amorose tra Marcus, giovane apprendista pittore, e la sua fidanzata.
Conosciutisi nella bottega del celebre e corrotto pittore pompeiano Flavius, di cui Marcus è assistente, i due ragazzi iniziano un’avventura romantica fatta di sentimento, ingenua passione e arte.
Ambientato a Pompei nel giorno della catastrofica eruzione del Vesuvio, il fumetto intreccia le vite private dei ragazzi alla lussuriosa e capricciosa alta società cittadina. Un stratificazione di storie ed emozioni fa da substrato, per lasciare infine spazio all’evento principale: l’eruzione del famigerato vulcano che in poco tempo esplode e spazza tutto via.
Disegnato completamente a matita e senza eccessive rielaborazioni aggiuntive, l’intero fumetto scorre a ritmo implacabile, riflettendo – anche nella narrazione incalzante – il carattere spoglio e rapido delle illustrazioni. Un racconto antico e modernissimo che dimostra, ancora una volta, l’impeccabile abilità di una delle figure di riferimento del fumetto indie americano.

Alex Urso

Matthias Lehmann ‒ Le lacrime di Ezechiele
001 Edizioni, Torino 2018
Pagg. 112, € 16
ISBN 9788871820398

Frank Santoro ‒ Pompei
001 Edizioni, Torino 2018
Pagg. 144, € 21
ISBN 9788871820385
www.001edizioni.com

CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Laureato in Lettere Moderne presso le Università di Macerata e Bologna. Attualmente vive a Varsavia. I suoi interessi in ambito critico e curatoriale sono prevalentemente rivolti all'investigazione e alla concezione di punti di incontro tra artisti e istituzioni italiane e polacche. In questi anni Urso ha collaborato con spazi privati e pubblici, come la Galleria Nazionale di Varsavia – Zachęta e l'Istituto Italiano di Cultura di Varsavia. Nel 2017 è stato curatore della Biennale de La Biche. Dal 2014 scrive di arte per Artribune come corrispondente dalla Polonia. Dal 2013 al 2017 è stato redattore per Lobodilattice. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali. Sempre per Artribune cura Fantagraphic, la rubrica di fumetti del sito.