Lirica e nuovi media. Il Teatro Regio di Torino entra nei volumi interattivi di Intesa Sanpaolo

La collana multimediale Vox Imago, distribuita a scuole e biblioteche per avvicinare i giovani all’opera lirica, dopo 14 anni dedicati alla Scala si apre per la prima volta a due produzioni del Teatro Regio di Torino.

Edizioni Vox Imago
Edizioni Vox Imago

Musica, poesia, scenografia, interpretazione convivono da ben quattordici anni nel progetto multimediale Vox Imago di Intesa Sanpaolo – una collana dedicata all’approfondimento del tema dell’opera lirica con un taglio divulgativo e l’uso combinato di suono, parola (Vox) e immagine (Imago) -, pensato per il largo pubblico, soprattutto i giovani. La serie editoriale è, infatti, nata nel 2004 da un’idea della Direzione Arte, Cultura e Beni Storici della Banca per avvicinare un pubblico in prevalenza giovane alla musica e al teatro, e conta ad oggi 14 pubblicazioni che attraversano la storia del melodramma, a partire dalle opere rappresentate nell’ambito della stagione lirica del Teatro alla Scala. Oggi, dopo le produzioni scaligere, il progetto approda a Torino, con due opere significative: Manon Lescaut di Giacomo Puccini, allestita nel marzo 2017 e diretta da Gianandrea Noseda, e Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, allestita nella stagione 2014-2015 e diretta da Giampaolo Bisanti.

INTESA SAN PAOLO E LA MUSICA

Il legame di Intesa Sanpaolo con Torino si rafforza oggi con un ulteriore tassello mirato a diffondere la qualità della produzione lirica torinese nel mondo e tra nuovi pubblici, in particolare i giovani”, ha commentato Gian Maria Gros-Pietro, Presidente di Intesa Sanpaolo. “L’impronta divulgativa e formativa e la qualità ineccepibile sono le cifre delle attività culturali di Intesa Sanpaolo, tratti comuni con il Teatro Regio di Torino, con cui la Banca mantiene una collaborazione solida e vivace. I volumi presentati oggi, allungando la vita dell’opera rappresentata, costituiscono documenti importanti destinati a un pubblico ampio per avvicinarlo sempre più all’opera lirica, una delle espressioni artistiche più caratterizzanti del nostro Paese“. Ogni numero della collana Vox Imago – che può essere richiesto gratuitamente da qualsiasi luogo di pubblica lettura – si compone di diversi elementi: il volume riccamente illustrato, che comprende le foto dello spettacolo operistico e una sezione storico-artistico-iconografica che ne approfondisce i temi, è a cura di Mondadori-Electa; i Dvd con trama e libretto, riproduzione di documenti originali, e i cd con i file audio dell’esecuzione dell’opera sono realizzati da Musicom.it, a cui è affidato anche il coordinamento dei contenuti musicologici della pubblicazione; un documentario che racconta la genesi e le caratteristiche dell’opera e, infine, l’accesso al sito web, per consultare la documentazione in formato elettronico e anche in inglese, per favorire la diffusione della tradizione operistica italiana anche all’estero.

LA DIDATTICA PROTAGONISTA

Come per le pubblicazioni precedenti, importanti sono i contenuti didattici, con un progetto ad hoc dedicato agli insegnanti di musica e materie letterarie delle scuole secondarie di primo e secondo grado: attraverso incontri formativi, il musicologo Carlo Delfrati illustra ai docenti l’uso della guida didattica della collana Vox Imago, valido supporto per creare nuovi percorsi interdisciplinari e trasmettere agli allievi complessità, bellezza e attualità dell’opera lirica. Il progetto formativo, nato nel 2013, ha ottenuto il riconoscimento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da allora sono già oltre 4200 i docenti di 800 scuole in tutta Italia interessati a questi percorsi.

– Claudia Giraud

www.voximago.it

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).