Dall’arte alla letteratura. Nero Publishing presenta “Not”, una nuova collana di narrativa

NERO Publishing presenta una nuova collana di narrativa in lingua italiana. È una svolta per la casa editrice da sempre legata all’arte e con produzioni in inglese. E annunciano ad Artribune il lancio di una nuova piattaforma per l’arte contemporanea.

Realismo capitalista di Mark Fisher
Realismo capitalista di Mark Fisher

A partire da gennaio 2018 NERO Publishing, la società romana che produceva il magazine d’arte contemporanea omonimo e che continua a realizzare libri&cataloghi, ha lanciato la sua nuova linea di libri di pura narrativa Not, tradotti in lingua italiana. Dodici saranno le pubblicazioni annuali, scandite secondo un rigido programma. Ad oggi sono state rese note le prime tre uscite: Realismo capitalista di Mark Fisher, Le visionarie di AA.VV. (a cura di Ann e Jeff VanderMeer) e Inventare il futuro di Nick Srnicek & Alex Williams, acquistabili rispettivamente dal 24 gennaio, 14 febbraio e 7 marzo.  Lo staff di NERO anticipa ad Artribune, inoltre, che “tra gli autori che pubblicheremo nel corso dell’anno ci saranno: Donna Haraway, Timothy Morton, Bifo, Alexandre Laumonier e John Higgs.”

NOT: TRA FANTASCIENZA ED ECONOMIA

L’intento di Not, come ci raccontano i promotori, “è quello di sviluppare un confronto su temi rilevanti del presente e già al centro del dibattito internazionale (come per esempio antropocene, singolarità tecnologica, estetiche della contemporaneità, rapporto tra uomo e macchina, automazione, accelerazionismo ecc.) raccontando gli immaginari del mondo che verrà. Il tutto, in maniera non noiosa ma il più possibile ragionata, coerente, con libri “importanti” e interessanti da leggere, belli da vedere e da sfogliare.” Le principali tematiche affrontate saranno: “dalla filosofia alle arti visive, dalla fantascienza alla cultura pop, dalla politica all’economia”. 

NERO EDITIONS

Infine, un’anticipazione per Artribune: “a breve lanceremo una nuova release della piattaforma online di Nero dedicata all’arte in lingua inglese. L’indirizzo del nuovo sito è neroeditions.com”. Proprio in questi giorni è iniziato un tour di promozione della nuova linea nelle maggiori città italiane: Bologna, Firenze e Milano sono solo alcune tappe durante le quali sarà possibile acquistare in anteprima i primi tre titoli presentati. Fondato nel 2004 da Francesco de Figueiredo, Luca Lo Pinto, Valerio Mannucci e Lorenzo Micheli Gigotti, NERO Publishing ha mosso i primi passi nel settore con l’ausilio della rivista di arte contemporanea omonima, distribuita in forma di freepress. Successivamente, a partire dal 2007, sono stati realizzati i primi cataloghi e le edizioni d’artista distribuite sia in Italia che in Europa nei bookshop di tutto il mondo. Una bella storia di editoria italiana che, puntando sull’alta qualità, cerca di trovare i suoi spazi in un mercato oggettivamente infame. Grandissimi in bocca al lupo.

 

– Valentina Poli

 

www.neromagazine.it

CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.