“ÁLVARO SIZA. VIAGEM SEM PROGRAMA” DISEGNI E RITRATTI
EVENTO COLLATERALE DELLA 13. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA
LA BIENNALE DI VENEZIA
Venezia, agosto 2012_ Un progetto espositivo completamente dedicato al lato più intimo e meno conosciuto
dell’architetto portoghese Álvaro Siza, figura di spicco nel panorama progettuale internazionale, insignito proprio
in questi giorni del Leone d’Oro alla carriera della 13. Mostra Internazionale di Architettura – la Biennale di
Venezia. “Álvaro Siza. Viagem sem Programa”, questo il titolo della mostra che si terrà nel palazzo cinquecentesco
della Fondazione Querini Stampalia di Venezia, dal 29 agosto all’ 11 novembre 2012, con ingresso gratuito.
(La mostra sarà aperta in anteprima per gli accreditati della Biennale anche il 27 e il 28 Agosto 2012).
La mostra, organizzata dall’associazione culturale MedicinaMentis, in collaborazione con la Fondazione Querini
Stampalia, nasce dai numerosi incontri che i due curatori, Greta Ruffino e Raul Betti, hanno avuto con l’architetto
lusitano, presso il suo studio a Porto e racconta, attraverso l’esposizione di 53 opere, tratte dai suoi quaderni di appunti
e personalmente selezionate dallo stesso autore, non solo l’attività dell’architetto ma soprattutto quella dell’uomo.
Il percorso espositivo sottolinea la straordinaria memoria eidetica dell’architetto Siza, prendendo le mosse dai
suoi disegni (in prevalenza ritratti) realizzati durante gli anni della giovinezza, con una sezione dedicata alla famiglia, i
numerosi viaggi compiuti all’estero, le più recenti cene con gli amici e i momenti liberi “dal peso del lavoro”, e si popola
via via di ricordi, sensazioni, note ironiche e visioni, tutte valide, in quanto inerenti alla vita.
“La mostra – dicono i due curatori – addentrandosi nella natura umana e nella cultura progettuale, intende mettere in risalto il legame
inscindibile tra queste due componenti, svelando attraverso un percorso emotivo, l’aspetto più intimo e privato di Álvaro Siza che si manifesta
in una profonda e intensa capacità di osservare e successivamente tradurre in segno i frammenti della realtà”.
Le opere (stampe autenticate dall’autore, n.53, 1 di 1 – che insieme costituiscono un’opera inedita e unica), si
susseguiranno in un percorso espositivo che metterà in luce sguardi e sogni, ricordi e volti di sconosciuti
e di tutti quegli amici incontrati in quello straordinario “viaggio senza programma”, che è la vita.
L’esposizione, presso la Fondazione Querini Stampalia di Venezia, prevede inoltre uno spazio dedicato alla videoproiezione
dell’intervista, realizzata in Portogallo nell’agosto del 2011, in cui Álvaro Siza parla della sua intima
relazione con il disegno, soffermandosi sull’infanzia, gli inizi della carriera, gli incontri di vita e le amicizie maggiormente
significative, con uno sguardo verso nuovi sorprendenti progetti.
Il catalogo della mostra, con le 53 opere esposte, accompagnate dal testo integrale dell’intervista ad Álvaro Siza,
tradotto in quattro lingue, edito e distribuito dalla Red Publishing e realizzato con una nuovissima carta ecologica
Favini, sarà in vendita dal 29 agosto presso il bookshop della Querini Stampalia e nelle migliori librerie italiane e
internazionali.
www.viagemsemprograma.com
Press e info: [email protected] – Tel. +39 041 950172
Santa Maria Formosa,
Castello 5252, 30122 Venezia
tel + 39 041 2711411
fax + 39 041 2711445
[email protected]
www.querinistampalia.it
www.medicinamentis.it
[email protected]
[email protected]
Associazione Culturale
Medicina Mentis
“VIAGEM SEM PROGRAMA” DRAWINGS AND PORTRAITS
COLLATERAL EVENT OF THE 13th INTERNATIONAL ARCHITECTURE EXHIBITIONLA
BIENNALE DI VENEZIA
Venice, August 2012 _ “Álvaro Siza. Viagem sem Programa” is the title of the collateral event that Fondazione
Querini Stampalia will be hosting from August 29 to November 11, 2012 (admission is free of charge).
Moreover, all Biennale accredited persons are invited to attend the preview of the exhibition on August 27 and 28, 2012.
The exhibition is exclusively dedicated to the most personal aspects of the Portuguese architect Álvaro Siza – one the
leading players in the international design scene – who was recently awarded the Golden Lion for Lifetime Achievement
at the13th International Architecture Exhibition – la Biennale di Venezia.
Organized by the MedicinaMentis cultural association in cooperation with Fondazione Querini Stampalia, the
exhibition is the result of the many meetings the two curators – Greta Ruffino and Raul Betti – had with Álvaro
Siza in his studio in Porto. The 53 works on show were developed from travel notes and sketches and were personally
selected by the artist for the event. They narrate his work in architecture as well as his concept of life.
In addition to shedding light on Siza’s extraordinary eidetic memory, the exhibition underscores the power of the
drawings (chiefly portraits) created during his youth, his many trips abroad for work purposes, recent dinner parties
with friends and moments “free from the burden of work” populated with memoirs, views and ironical stances
accumulated with the passing of time. They all contribute to giving form to his way of living and conceiving life.
“The exhibition – explain the curators – explores the qualities of human nature and design culture alike, with a view to revealing the
indissoluble link between these two factors and the Portuguese artist’s most intimate sentiments. It is thus an emotive itinerary that expresses
his acute capacity for observation, which he then translates into tangible fragments of reality”.
The work (fifty-three 1/1 prints authenticated by the author that form a unique, previously unseen collection), shall
be displayed in a sequential order. A succession of prospects, dreams, memories, and the faces of unknown persons
and friends encountered in that extraordinary “Journey without a plan”, which is life itself.
The exhibition will also have a video projection area of the interview made in Portugal in August 2011 where Álvaro
Siza talks about his personal involvement with design, his childhood, the beginning of his career, his most important
encounters and closest friendships, as well as a glimpse into amazing new projects.
The catalogue of the exhibition “Álvaro Siza.Viagem sem programa” (published by Red Publishing in four languages
and printed on Favini eco paper), containing the 53 drawings and full transcript of the interview, will be available for
sale – as of August 27, 2012 – at the Querini Stampalia BookShop and at leading Italian and international bookstores.