Al via il Madrid Gallery Weekend: 50 gallerie inaugurano in contemporanea durante il weekend

Arte contemporanea protagonista a Madrid il prossimo fine settimana grazie al Madrid Gallery Weekend: cinquanta gallerie inaugurano in contemporanea la stagione espositiva, con eventi e aperture non-stop…

MAX ESTRELLA PREVIEW

Quella targata 2018 è la nona edizione del Madrid Gallery Weekend, fortunata iniziativa settembrina promossa dall’associazione Arte_Madrid per animare le attività culturali in città, e perché no anche commerciali, dopo la pausa estiva. L’idea vincente è che tutte le gallerie inaugurano la stagione in contemporanea, con un vernissage serale e con orari di apertura straordinari fino a domenica 16 settembre. In generale si tratta di mostre personali, con l’eccezione di una collettiva e di pochi ma stimolanti dialoghi di coppia. I galleristi di Madrid rivendicano così con forza il proprio ruolo di fondamentale motore della creazione artistica contemporanea e di intermediario imprescindibile fra artista, pubblico e mercato. Ai madrileni e ai tanti turisti che affollano la capitale spagnola in alta stagione turistica, si offre, dunque, l’opportunità di conoscere da vicino il lavoro di oltre cinquanta gallerie d’arte moderna e contemporanea, che espongono opere dalle avanguardie storiche all’arte emergente. Particolarmente apprezzata è l’iniziativa del brunch, offerto sabato mattina gratuitamente in tutte le gallerie, dalle 11 alle 13.

VARCARE LA SOGLIA DELLA GALLERIA

L’arte è il valore aggiunto della nostra economia e il patrimonio della nostra città”, commenta Sabrina Amrani, titolare dell’omonima galleria e presidente dell’associazione Arte_Madrid, nata nel 2000 e che raggruppa nomi storici e spazi più recenti. “Vogliamo invitare i madrileni a varcare liberamente e senza timore la soglia delle nostre gallerie, contribuendo ad accorciare le distanze tra il pubblico e l’arte contemporanea. Le gallerie sono i principali attori dell’ecosistema culturale, il luogo dove nasce l’arte di domani, dove si riflette su passato e presente. Sono spazi per le idee e per la critica, dove si immaginano futuri possibili”.  Non solo però pubblico generico e turisti occasionali. Al Madrid Gallery Weekend sono invitati anche e soprattutto collezionisti nazionali e internazionali, curatori e stampa specializzata. Settanta quest’anno gli artisti presenti, provenienti da oltre venti Paesi tra Europa, Asia, America e Africa. Fra questi il cubano Carlos Garaicoa(da Elba Benítez), il venezuelano Jesús Soto (Cayón), il tedesco Markus Oehlen (da Juana de Aizpuru), ma anche gli spagnoli Mompo (da Fernando Pradilla) Lluis Hortalá (F2 Galeria) Antonio Ballester Moreno(in dialogo con lo scomparso Benjamin Palencia– da Leandro Navarro e Maisterbuena) e il fotografo Chema Madoz (Elvira Gonzalez). Solo due gli italiani che espongono a Madrid in questi giorni: il fotografo Antonio Rovaldi (Parma, 1975) nella galleria The Goma, e Lantomo, pseudonimo dell’artista e architetto Antonella Montes, che vive e lavora a Barcellona e si dedica soprattutto al disegno a matita (galleria BaT Alberto Cornejo).

UN PERCORSO GUIDATO A PIEDI

L’unione fa la forza, almeno sul mercato, e queste iniziative servono anche per creare importanti sinergie. Alla manifestazione aderiscono, oltre alle principali istituzioni pubbliche, anche tredici musei, centri d’arte e fondazioni cittadine. Inoltre, durante il weekend si propone al pubblico un agile percorso di visita attraverso i diversi quartieri della città, anche quelli turisticamente meno battuti, dove negli ultimi anni si sono raggruppate, in maniera spontanea, tante gallerie. Arco Gallery Walk è una iniziativa targata ArcoMadrid (fiera in programma al distretto fieristico dal 27 febbraio al 3 marzo 2019) per accompagnare il pubblico, specializzato e non, in una visita guidata alle gallerie nei quartieri di Chueca, Malasaña, las Cortes, Salamanca, Lavapiés e nel Barrio de las Letras.

     Federica Lonati

Madrid // 14 – 15 – 16 settembre 2018
Madrid Gallery Weekend
www.artemadrid.com

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Lonati, nata a Milano nel 1967, diploma di Liceo classico a Varese, si è laureata nel 1992 in Lettere Moderne alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano con una tesi dedicata all’opera lirica e alla sua riproducibilità audiovisiva (Comunicazioni Sociali). Giornalista professionista dal 1997, dai primi anni Novanta collabora con “La Prealpina”, quotidiano di Varese, scrivendo soprattutto di teatro, opera lirica e musica classica. Dal 1995 è assunta nella redazione di “Lombardia Oggi”, settimanale di attualità, spettacoli e tempo libero, allegato domenicale al quotidiano “La Prealpina”. Redattore ordinario fino all’agosto del 2005, si occupa delle pagine di arte, musica classica e attualità in generale. Dal settembre 2005 vive a Madrid. Dalla Spagna ha scritto articoli per “Libero”, “Qui Touring”,”Il Corriere del Ticino”, “Il Sole 24 Ore” e “Grazia”. Tra il 2008 e il 2011 ha collaborato con “Agrisole”, supplemento settimanale del “Sole 24 ore”, realizzando cronache e reportage dedicati all’economia agricola spagnola.