Skin ADV

Commenti

2014-04-17 18:44:00 - Luca Rossi dice:

Il fatto che fosse così non giustifica una pratica sbagliata. Soprattutto oggi, che viviamo una saturazione euna sovraproduzione di opere/progetti, è fondamentale tentare di fare le differenze fra le cose. Parliamo di questa installazione. Di questa arecheologia del ready made anni 50, per poi entrare in un finto armadio e scoprire di essere diventati coloro che guardano la scena dallo specchio. Parliamone. Dove stanno le contraddizioni americane? Vogliamo parlare ancora di guerra fredda e maccartismo? ...

Leggi articolo
2014-04-17 18:36:00 - Guest dice:

Non sarebbe utile andare oltre una critica descrittiva? Non sarebbe forse utile iniziare a porci delle domande su quello che vediamo? Oltre questa vaga pretesa di poeticità. Che ormai possiamo vedere ovunque, da Facebook fino ai bordi (gnon) delle strade. Davanti ad un dipinto anemico, o ad un oggettino sgarupato posto a venti metri, o un video sulle zampine di un cane che tremano, porsi delle domande, equivale ad aprire un abisso. Meglio liquidare tutto ...

Leggi articolo
2014-04-17 18:35:00 - Guest dice:

Ok la descrizione dei lavori, ma non sarebbe utile andare oltre una critica descrittiva? Non sarebbe forse utile iniziare a porci delle domande su quello che vediamo? Oltre questa vaga pretesa di poeticità. Che ormai possiamo vedere ovunque, da Facebook fino ai bordi (gnon) delle strade. Davanti ad un dipinto anemico, o ad un oggettino sgarupato posto a venti metri, o un video sulle zampine di un cane che tremano, porsi delle domande, equivale ad aprire ...

Leggi articolo
2014-04-17 17:01:00 - Flavio Scollo dice:

Grazie per la condivisione dell'evento ed il bell'articolo che non manca di citare Georges Perec e la sua opera che ci ha fornito lo spunto per l'edizione di quest'anno ...

Leggi articolo
2014-04-17 16:43:00 - Michele Zanoni dice:

A proposito di S. Ambrogio, posso dire, come addetto ai lavori per MISIAD (milano si autoproduce design), che si è cercato di mettere in luce un quartiere buio coinvolgendo i commercianti affinché ospitassero delle opere dei designer autoproduttori. Questa operazione ha dato vita, senza nessuna pretesa, ad una possibile valorizzazione di un quartiere e all'opportunità di presentare al pubblico i prodotti di designer meno noti. Mi ha colpito però l'assoluto disinteresse da parte dei media ...

Leggi articolo
2014-04-17 16:37:00 - Salieri dice:

era così anche nel Cinquecento, e nel Seicento i mediocri scimmiottavano i campioni (che nascevano una volta ogni due o tre morti di papa OVVIAMENTE) e provavano ad emergere attraverso le pubbliche relazioni e spesso ci riuscivano SOLO PER POCO PERÓ! MA DI COSA STIAMO PARLANDO??? QUANTO È MEDIOCRE QUESTA POLEMICA ...

Leggi articolo
2014-04-17 14:33:00 - angelov dice:

Che in Quatar stia avvenendo una ecatombe di lavoratori-schiavi morti nei cantieri per l'allestimento dei Mondiali di Calcio prossimi venturi, al grande scultore americano Richard Serra può anche non interessare, nello stesso modo che Michelangelo o Raffaello non si fecero scrupolo di lavorare per un pontefice come Giulio II, che oltre ad essere pedofilo, propagava il messaggio d'amore del Cristianesimo con la spada in pugno e tanto scorrimento di sangue altrui. Bisognerebbe coniare forse una ...

Leggi articolo
2014-04-17 09:55:00 - Fabio Dodesini dice:

La settimana del Design milanese è un evento eccezionale che coinvolge tutta la città. Poche le aree non coinvolte. In questo Milano è davvero unica e mitteleuropea. Per quanto riguarda il design molte le idee interessanti ma altrettante, se non di più, quelle vuote e puramente estetizzanti la cui debolezza concettuale e di pensiero veniva sistematicamente coperta/aiutata/sostenuta da una scenografia/contenitore che rendeva l'oggetto falsamente desiderabile... insomma, anche nel design, il supporto di marketing e comunicazione stanno ...

Leggi articolo
2014-04-17 09:26:00 - lusc dice:

"gelida prepotenza degli spazi" del Maxxi: quant'è vero, ogni mostra al museo romano rischia di sparire al fondo di un contenitore che non sembra proprio pensato per fini espositivi. Molto ben scritto l'articolo, è un piacere leggere critiche così terse. ...

Leggi articolo
2014-04-16 23:50:00 - Luca Rossi dice:

State parlando solo di luoghi (musei importanti?) e pubbliche relazioni (lei che lavora da lui che ha curato l'altro). Parliamo dell'installazione, parliamo dell'opera. E di come sia intrisa di retorica anni 50-60. Un'archeologia del ready made. Nulla di male. Anche su Facebook guardiamo e siamo guardati, ma ovunque e sempre ormai. Quindi non si tratta di lavorare su citazioni retoriche ma su modi e atteggiamenti per gestire quello che ormai è ampiamente assodato e superato. ...

Leggi articolo
2014-04-16 20:10:00 - simone dice:

essendo presente e lavorato alla realizzazione (anche se non sono una donna!) dell'Installazione artistica (non performance), posso dire che la rete che in più mesi si crea, da un forte entusiasmo. Sfortunatamente è da Ciudad Juarez e dalla sua scia di sangue delle donne, dove proprio il 12 aprile sono stati trovati i corpi di due ragazze, che Elina ha preso spunto e su cui vuole focalizzare l'opinione pubblica. ...

Leggi articolo
2014-04-16 20:08:00 - doattime dice:

Condivido pienamente le osservazioni di Valia, purtroppo pare che la crisi non sia solo economica ma anche d'idee e quest'anno al Salone e anche Fuori si è visto. Mancano le novità, la reale innovazione, tante proposte "nuove" che forse bisognerebbe definire più rinnovi o adattamenti. Gli allestimenti sono stati in generale sotto tono e con una grande ripetitività del più c'è meglio è ! come se la ripetitività facesse rima con qualità ... Speriamo nel prossimo! ...

Leggi articolo
2014-04-16 18:27:00 - gino dice:

Tosatti e' stato invitato dalla curatrice Cloe' Perrone a fare una mostra perche' la Perrone studia al Bard, in Italia Cloe' lavora a Roma alla fondazione Memmo, in contemporanea al Bard c'e' anche la mostra di Francesco Simeti curata da un altro giovane curatore italiano. ...

Leggi articolo
2014-04-16 17:45:00 - gonzalo dice:

sei pazzi? voi avette dimenticato i meglio di lisbonna ...

Leggi articolo
2014-04-16 16:25:00 - Flavio dice:

La classica buffonata, oltre allo sconto irrisorio gli oneri di manutenzione straordinaria sono una norma capestro per ogni inquilino anche se artista..... ...

Leggi articolo
2014-04-16 16:14:00 - Vincenzo Merola dice:

C'è un altro piccolo gioiellino a Lisbona: la Fondazione Arpad Szenes - Viera da Silva. La collezione permanente dei due artisti è molto interessante. Di tanto in tanto il museo ospita anche mostre temporanee di rilievo. Ricordo una bella personale di Zao Wou-Ki, nel 2010 se non sbaglio... http://fasvs.pt/en/ ...

Leggi articolo
2014-04-16 14:44:00 - Andrea dice:

Vengo anche io a saltare ! Milano o Roma ? ...

Leggi articolo
2014-04-16 13:24:00 - Luca B dice:

oggetti IKEA ? mamma mia, ma è proprio un genio. Mi spiace per te Placentia Arte…. ma LR è ormai già morto e sepolto ...

Leggi articolo
2014-04-16 11:14:00 - ghnoseologia dice:

Che sia voluto o meno questo "appiattimento" valoriale delle opere di Manzoni, resta il fatto che il discernimento fra opere significative e non di un artista va operato secondo criteri, se non soggettivi, almeno "liberi", e non solo e unicamente secondo i dettami dei manuali di storia dell'arte. ...

Leggi articolo
2014-04-16 10:33:00 - Placentia Arte dice:

l'esempio di Luca Rossi dimostra come il sistema lavori per la mediocrità. Un progetto realmente provocatorio e politico (sulla capacità di vedere quello che accade) viene più o meno consapevolmente messo all'angolo. Mettere in mostra oggetti dell'Ikea dovrebbe quando meno far sobbalzare. E' normale che negli ultimi anni niente possa uscire da una mediocrità generale e generalizzata. Un giovane intelligente tende a non occuparsi di arte, già è difficile in altri settori. Ma il progetto ...

Leggi articolo
2014-04-16 03:11:40 - Parma-Manhattan solo andata. Intervista con Ilaria Amadasi | alessandroberni dice:

[…] Articolo pubblicato su Artribune. […] ...

Leggi articolo
2014-04-16 01:33:42 - Preziosismi d'arte contemporanea | Import and Export Business Talk dice:

[…] Preziosismi d'arte contemporanea Danielle Villicana D'Annibale è una personalità vivace e poliedrica: musicista, teatrante, studiosa d'arte, pittrice, scultrice, ceramista, scenografa, curatrice e gallerista. Nasce negli Stati Uniti a San Francisco, in California, nel 1972. Nel 1994 … Read more on Artribune […] ...

Leggi articolo
2014-04-16 00:18:00 - Gisella dice:

Mi sa che sei poco informato X. Non sai neanche cosa siano il CCS Bard e l'Hessel Museum. Ma non mi stupisce. Questo è il livello di certi commenti. Sparare cavolate tanto per spararle. Però Tosatti lo devi conoscere bene se dici che è un fascista. A me pare che il suo lavoro dica tutt'altro. Ma tu magari lo conosci personalmente anche fuori dal lavoro. Sono sicura. Io pensavo che fosse comunista perché l'ho visto mangiare dei bambini ...

Leggi articolo
2014-04-15 18:42:00 - x dice:

non è un museo, ma un programma curatoriale che offre agli studenti la possibilità di esporre un artista di cui si apprezza il lavoro, senza alcun budget tra l'altro, visto che il caro T. ha dovuto personalmente reperire i fondi per la sua stessa partecipazione alla mostra ...

Leggi articolo
2014-04-15 18:40:00 - x dice:

Vergogna artribune , una cosa è promuovere l'arte e gli autori , un altra è utilizzare la forza mediatica della rivista per promuovere indipendentemente dal valore dei progetti. Tosatti è un "aristocratico" dell'ultima ora con tendenze fasciste, lo sanno tutti… gli state facendo solo del male così .. ...

Leggi articolo
2014-04-15 18:21:00 - Gaia dice:

Fanno come i calciatori, che quando smettono, allenano! ...

Leggi articolo
2014-04-15 18:15:00 - doattime dice:

La mostra è un giusto omaggio ritardato a un artista che ha sviluppato alcuni temi, che rimandano forse più all'artita Jules Lévy che nel 1882 costituisce con amici il gruppo "Gli incoerenti" che realizzano opere ironiche e un contro salone a quello ufficiale, il gruppo agisce per un decennio con grande attenzione di un vasto pubblico, che a Duchamp, che è egli stesso un epigono di questi, che dimenticati forse prima o poi diventeranno storia ...

Leggi articolo
2014-04-15 18:10:00 - doattime dice:

Sono piccoli segnali ma fanno sperare che con l'Expo Milano diventi una delle capitali culturali ed economiche, lasciandosi alle spalle la leggerezza impalpabile dei bui anni ottanta, quando si beveva per dimenticare ... ...

Leggi articolo
2014-04-15 17:41:00 - Enzo Facchini dice:

"clamorose forzature" chiamiamole con il loro nome: sono vere e proprie illegalità, perfettamente d'accordo con il suo punto paola, il mecenatismo è una piaga ...

Leggi articolo