Valentina Scotti

Valentina Scotti

Profile: Valentina Besegher Scotti (Milano 1976) video artista, live video performer e graphic designer, vive e lavora a Berlino. Diplomata in tecniche di produzioni multimediali, focalizza la sua ricerca sulla narrazione del mondo reale attraverso la decontestualizzazione onirica dei suoi elementi, sul sogno come racconto non lineare e fuori controllo della memoria. Usa diversi linguaggi iconografici e mixed media, come super8, 8mm., collage, fotografia, found footage. Dal 2005 è curatrice e art director di vjcentral.it, il primo portale italiano ad accesso pubblico dedicato al LiveMedia e al Vjing. Dal 2011 recensisce per Artribune eventi LiveMedia, audiovideo, experimental cinema e video art nell’area berlinese.

Tutti gli articoli di Valentina Scotti

Panik - (c) Wildfremd Production Berlin

Sulla tavola, al di là del muro

Marten Persiel firma un toccante docu-film, vincitore del premio Perspective en Dialog all’ultima Berlinale. La pellicola, in questi giorni nelle sale cinematografiche di Berlino, è in arrivo presto anche in Italia. Con una prima proiezione in ottobre, a Roma, in occasione del Road To Ruins Film Festival….

Commenta
Wim Wenders - Lightning over water

Le nuove pratiche del documentario

Quando pensiamo a un documentario, comunemente pensiamo ai film trasmessi su canali come Discovery Channel o History Channel. In realtà il documentario è un campo…

Commenta
Roee Rosen - Tse (Out)

Storie satellitari a Berlino

La sala del cinema dell’Haus der Kulturen der Welt, durante il festival Transmediale, è una zona da non sottovalutare. Marcel Schwierin, curatore da diversi anni…

Commenta
Alva Noto - Unitxt / univrs

Il regista e il compositore. 10 anni di “marzo berlinese” (II)

La rubrica “Ascolti” prosegue con la recensione del festival berlinese “Maerz Musik”. I giorni successivi, con star come Nicolai e Ikeda. E il nostro Luca Scarzella….

Commenta
Abel Gance - J’accuse - 1919

Il regista e il compositore. 10 anni di “marzo berlinese” (I)

Il festival berlinese “Maerz Musik” festeggia la sua X edizione concentrandosi sulla correlazione tra suono e immagini in movimento. Quest’anno il direttore artistico del festival, Matthias Osterwold, ha posto l’accento sull’espansione pressoché illimitata di opzioni creative dell’inizio di questo secolo. Con un programma che incorpora sonorizzazioni di vecchi film, videoarte, una mini-rassegna cinematografica e oltre, fino alle più audaci sperimentazioni di audiovisual generativo….

Commenta