Stefano Castelli

Stefano Castelli

Profile: Stefano Castelli (Milano, 1979) è giornalista, critico d'arte e curatore. Si è laureato in Scienze Politiche all'Università degli studi di Milano con una tesi di filosofia politica su Andy Warhol come critico sociale. Ha vinto nel 2007 il concorso per giovani critici indetto dal Castello di Rivoli con un saggio su "Scatologicità e Pop Art in Bruce Nauman". Come giornalista scrive per Artribune, dal 2011, e Arte Mondadori, dal 2007. Come curatore è impegnato nella scoperta di giovani artisti e ha curato una trentina di mostre tra gallerie e musei. Come critico ha scritto tra l'altro per la mostra Big Bang, Museo Bilotti, Roma, 2008. Il suo taglio critico è orientato a una lettura politico-sociale dell'arte e a una lettura dell'estetica come fenomeno non disgiungibile dall'etica.

Tutti gli articoli di Stefano Castelli

Bellotto e Canaletto - Lo stupore e la luce, Milano, Gallerie d'Italia

Fra Bellotto e Canaletto, Venezia sbarca a Milano. Prime immagini della grande mostra alle Gallerie d’Italia

Inaugura al museo di Piazza Scala la grande mostra sui due protagonisti del Vedutismo. 100 opere per aprire nuovi scenari sul 700 veneziano…

Commenta
L'Adorazione dei magi di Albrecht Dürer

Nasce a Milano il polo museale dei Chiostri di Sant’Eustorgio. E festeggia il Natale con Dürer

Il Museo Diocesano di Milano festeggia i quindici anni annunciando la creazione del polo museale. E celebra il compleanno esponendo l’Adorazione dei Magi in prestito dagli Uffizi

Commenta
Giuseppe Uncini, Dimora n. 46 a, 1984, cemento e laminato legno, 100x150 cm

Gli Anni Ottanta e l’architettura. Giuseppe Uncini a Milano

Galleria Tega, Milano – fino al 12 novembre 2016. A confronto le tre fasi dell’artista marchigiano. L’attenzione è puntata sulle “Dimore”, fase costruttiva messa a confronto con la decostruzione dei “Cementarmati” e con la sintesi degli ultimi lavori….

Commenta
Jason Dodge – Behind this machine anyone with a mind who cares can enter - exhibition view at Institut d'art contemporain, Villeurbanne 2016

L’arte oltranzista di Jason Dodge. In Francia

IAC, Villeurbanne – fino al 6 novembre 2016. Nella personale dell’artista americano, una distesa di rifiuti attraversa tutto il museo, a comporre un diario marginale del quotidiano. E dopo lo spiazzamento – e il disappunto – iniziali emergono…

Commenta
Paul Signac, Saint-Tropez. Fontaine des Lices, 1895 - Collezione privata - photo Maurice Aeschimann

Luce e colore secondo Paul Signac. A Lugano

MASI, Lugano – fino all’8 gennaio 2017. Il percorso del “San Paolo del Neoimpressionismo” visto attraverso 150 opere, tutte tratte da un’unica collezione privata. Dalle opere giovanili al puntinismo, fino al progetto totalizzante di raffigurare tutti i porti…

Commenta
Arianna Carossa – Massetere, exhibition view at Fonderia Artistica Battaglia, Milano 2016

La scuderia paradossale di Arianna Carossa. A Milano

Fonderia Artistica Battaglia, Milano – fino al 27 ottobre 2016. Il cavallo è il tema iconografico delle nuove opere dell’artista genovese ormai da anni a New York. Uno spunto trasfigurato e “tradito” con ironia in una serie di…

Commenta
Jan Fabre in bicicletta a Lione

Jan Fabre ciclista a Lione. Foto&video della performance che inaugura la mostra al Museo MAC

L’artista belga riesce nell’impresa, dichiarata, di non battere il record dell’ora. Sotto gli occhi divertiti dei big del ciclismo di ieri: su tutti il “Cannibale” Eddy Merckx…

Commenta
Robert Morris, Wisconsin, 1970, still da video - Courtesy of the artist and Sonnabend Collection Foundation

Tra corpo e spazio. Robert Morris a Rovereto

Ospite di un’antologica di film e video, il Mart di Rovereto riassume la poetica del grande artista statunitense. Con qualche esempio delle sue sculture più…

Commenta
Emilio Isgrò, La risposta, 1971, 40x59 cm, china su libro tipografico in box di legno e plexiglass, Collezione privata

Cancellature libertarie. Emilio Isgrò a Milano

Milano, sedi varie – fino al 25 settembre 2016. Un’antologica in tre sedi celebra l’artista siciliano nella sua città d’adozione. A Palazzo Reale una carrellata di opere storiche e recenti; alle Gallerie d’Italia e alla Casa del Manzoni…

Commenta
LAC, Lugano - esterno panoramico ©LAC 2015 - photo Studio Pagi

Lugano. Perno e perla del Ticino

Compie un anno il LAC, edificio che raccoglie in sé l’arte, il teatro, la danza e la musica. Ed è già diventato il fiore all’occhiello…

Commenta
Louise Nevelson, Senza titolo, 1970 - Courtesy Fondazione Marconi, Milano

Sregolata e sistematica. Louise Nevelson a Milano

Fondazione Marconi, Milano – fino al 22 luglio 2016. Un’ampia antologica in ottanta opere per la scultrice ucraino-americana. Con molti esemplari, anche monumentali, delle sue sculture fatte con oggetti di recupero e sorprendenti collage/assemblaggio….

Commenta
Le Corbusier, Je rêvais, 1963 - Collezione Annette e Peter Nobel

L’arte e la controinformazione. A Lugano

MASI, Lugano – fino al 15 agosto 2016. Un’intera collezione di opere d’arte che hanno a che fare con riviste e giornali, accogliendone pagine e…

Commenta
Andrea Mantegna, Cristo morto nel sepolcro e tre dolenti, 1470-1474, Milano Pinacoteca Brera

Dialoghi tra opere d’arte a Brera. Mantegna a confronto con Borgianni e Carracci

A Brera, dialogo attorno al Cristo morto di Mantegna con ospiti d’eccezione: Carracci e Borgianni. Mentre continua il riallestimento delle sale. Nessuna rivoluzione, ma più chiarezza nel nuovo corso del direttore James Bradburne……

Commenta
Goshka Macuga, Of what is, that it is; of what is not, that it is not 1 and 2, 2012 - Pinault Collection - Courtesy the artist - Installation view at Punta della Dogana, 2016 - © Palazzo Grassi, photo Fulvio Orsenigo

Accrochage. Il lato minimal di Pinault

Punta della Dogana, Venezia – fino al 20 novembre 2016. La nuova collettiva di opere del magnate francese presenta lavori caratterizzati dall’essenzialità e dalla sottrazione. Emozionanti nella loro semplicità. Un titolo generico per una mostra di qualità….

Commenta
Umberto Boccioni, Elasticità, 1912 - Milano, Museo del Novecento, Collezione Jucker

Analisi comparata di Boccioni. A Milano

Palazzo Reale, Milano – fino al 10 luglio 2016. Per il centenario della morte, Palazzo Reale celebra l’artista mettendolo a confronto con autori coevi e del passato. Una mostra non priva di difetti ma che trasmette la grandezza…

Commenta
Armand Schulthess, Schlumpf, 1971

Armand Schulthess, l’antiborghese. A Lugano

Palazzo Reali, Lugano – fino al 19 giugno 2016. L’istituzione elvetica raccoglie i sorprendenti manufatti dell’autore svizzero, esponente dell’Art Brut. E si trasforma così in un mondo a parte, popolato da assemblaggi che hanno l’ambizione di raccogliere e…

Commenta
Christo, The Floating Piers, Lago d’Iseo, work in progress (foto Linoolmostudio) (7)

Cosa farà Christo dopo la grande installazione al Lago d’Iseo? 10 km di tessuto sul fiume Arkansas e 410.000 barili negli Emirati Arabi Uniti

Doppio passaggio milanese per Christo (Gabrovo, 1935), negli scorsi giorni, mentre cresce l’attesa per l’Iseo project.  Prima tappa al Taschen store di via Meravigli, per firmare le copie del nuovo libro dedicato proprio alla genesi e alla preparazione del progetto che vedrà……

Commenta
Adrian Paci, Via Crucis, 2011 - Un progetto di artache, Milano - Courtesy Martina Fiocchi

Riflessioni laiche sulla crocifissione. A Lugano

Spazio -1, Lugano – fino al 29 maggio 2016. Alla collezione Olgiati si affianca una piccola ma intensa mostra sul tema della croce e del martirio. Le ingiustizie e i soprusi perpetrati contro l’individuo contemporaneo simboleggiati da opere…

Commenta
Michel Parmentier - Accrochage, Punta della Dogana, Venezia

Da Venezia immagini in anteprima di Accrochage, nuova mostra di Punta della Dogana. Che si dà al minimal per scoprire un nuovo lato della collezione Pinault

Nuove mostre – aperte da domenica – negli spazi di Pinault in Laguna. Mentre Palazzo Grassi ripercorre la strepitosa carriera di Sigmar Polke, Punta della Dogana presenta Accrochage, collettiva di opere della collezione del magnate francese. Le forme minimali, l’essenzialità, il gioco……

Commenta
Roberto Pinto

Città critiche: Milano. Il racconto di Roberto Pinto

Ieri c’era Tommaso Trini che, in dialogo con Alberto Zanchetta, ha raccontato la grande Milano degli Anni Sessanta. Oggi la parola passa a Roberto Pinto,…

Commenta
Alberto Martini, Mètempsycose plastique, 1930 - Collezione privata - ©Matteo Zarbo

La grande arte a Milano tra le due guerre

Una bella mostra alla Fondazione Stelline ricostruisce il ruolo delle gallerie private milanesi nel periodo tra i due conflitti mondiali. Una stagione di grande attività, dal Futurismo a Corrente, passando per Novecento, astrazione, Chiarismo… E presenze dall’estero come…

Commenta
Pagina 1 di 9
12345...Ultima »