Simone Azzoni

Simone Azzoni

Profile: Simone Azzoni (Asola 1972) è critico d’arte e docente di Storia dell’arte contemporanea presso lo IUSVE. Insegna inoltre Lettura critica dell’immagine e Storia dell’Arte presso l’Istituto di Design Palladio di Verona. Si interessa di Net Art e New Media Art e Art marketing tips. Ha curato numerose mostre all’Arsenale di Verona tra cui Mokka, Mistral, e La Sedia. Docente di lettere presso la scuola secondaria è critico teatrale per riviste e quotidiani nazionali (L’Arena, Sipario, Drammaturgia). È autore di seminari di Lettura critica dello spettacolo presso l’Università di Verona. Organizza rassegne teatrali di ricerca e sperimentazione con La Fondazione Teatro Nuovo di Verona e da tre anni è co-direttore artistico di Theatre Art Verona. Tra le pubblicazioni recenti, per la casa editrice Universitaria è uscito "Frame – Videoarte e dintorni". Per Fondazione Aida, è autore di testi teatrali rappresentati a Parigi, New York e attualmente in tournée.

Tutti gli articoli di Simone Azzoni

dal workshop Fotografia di scena di Futura Tittaferrante - photo S. Aresca

Almasty, il quasi umano di Myriam Gourfink a Forlì

Al Crisalide Festival di Forlì debutta il lavoro coreografico di Myriam Gourfink. In “Almasty” il corpo della straordinaria performer Deborah Lary diviene una macchina di leve, punti di appoggio, assi per rotazioni, capovolgimenti e torsioni capaci di scontornare il tempo, spezzettare il movimento in frame inscritti in una danza-flusso….

Commenta
Autodafe, Lenz Fondazione - © Francesco Pititto

La cerimonia del dolore. In un ex carcere di Parma

“Autodafé” di Lenz Fondazione prende corpo nell’Ala Napoleonica dell’ex carcere di San Francesco di Parma. In un via vai mantrico di dolore e sofferenza si costruisce una visione che è simbiosi emotiva con i performer-cantanti, in un lento approssimarsi di tableau vivant di Pierrot vomitati da oli seicenteschi….

Commenta
Ivo Dimchev, iCure

Caos libero e ventoso. Al Festival Crisalide

Festival Crisalide di Forlì è all’insegna del caos, quello iridescente, quello lavico che muove e smuove: l’edizione di quest’anno, ideata da Lorenzo Bazzocchi, fondatore e direttore artistico, è dedicata alla materia che “fuoriesce dalla breccia, anima la crosta, la trasforma in pelle, ossia la dilata e la tira”….

Commenta
Anne-Cécile Vandalem, Tristesses © Phile Deprez

Il potere e la tristezza. In scena a Modena

Al Teatro Comunale Pavarotti, nell’ambito del Festival VIE, promosso da ERT Modena, ha debuttato in prima nazionale “Tristesses” di Anne-Cécile Vandalem, premio della Critica in Belgio e applauditissimo spettacolo al Festival di Avignone….

Commenta
Batsheva Dance Company, Three - photo Gadi Dagon

La danza come guarigione. Batsheva Dance Company

Tutto esaurito al Teatro Zandonai per il lavoro coreografato da Ohad Naharin nell’ambito del Festival Oriente Occidente. I tre pezzi confermano la vocazione della compagnia israeliana a spettacoli di grande impatto emotivo e straordinaria forza empatica. Mentre il tour continua a Torino, in mezzo alle polemiche….

Commenta
Ohad Naharin, Batsheva Dance Company, Three - photo Gadi Dagon

Oriente e Occidente in festival. A Rovereto

Danza, ricerca e tradizione al festival Oriente Occidente. In Trentino arriva l’eccellenza del panorama delle danza internazionale con un programma ricco di appuntamenti. Un viaggio circolare sul terreno delle arti performative, per indagare la relazione tra corpo e confine, tema della trentaseiesima edizione del festival in scena dal 30 agosto all’11 settembre….

Commenta
Jacopo Jenna, I wish I Could dance like M.J., photo Alessandro Sala

World Breakers. Tutti i mondi di Dro

World Breakers. Ossia: nessun luogo rimane per sempre immutato. Questo il tema della 36esima edizione di Drodesera, alla Centrale Fies. Il festival appena concluso ha parlato di mondi che cambiano, si rompono, ecosistemi in frantumi o sopravvissuti a catastrofi epocali….

Commenta
Gruppo Nanou - photo Federico Ridolfi

Santarcangelo 2016. Intervista con la direttrice artistica Silvia Bottiroli

A pochi giorni dall’avvio della nuova edizione del Festival di Santarcangelo, in programma dall’8 al 17 luglio, Silvia Bottiroli anticipa i contenuti di una delle rassegne più attese nel panorama teatrale italiano….

Commenta
Napoli Teatro Festival - Joël Pommerat, Pinocchio - photo © Elisabeth Carecchio

Pinocchio secondo Joël Pommerat. A Napoli

“Pinocchio” di Joël Pommerat in scena al Napoli Teatro Festival. Dopo” La Réunification des deux Corées”, presentato all’edizione del Festival di tre anni fa, Pommerat torna a Napoli con uno spettacolo d’incantevole delicatezza e crudele verità. Definito da Ariane Mnouchkine “Petit soleil” (forse perché figlio naturale del suo Théâtre du Soleil), Pommerat ha fondato nel 1990 la compagnia Louis-Brouillard, che al termine dello spettacolo ha piacevolmente chiacchierato con noi….

Commenta
Kinkaleri, Butterfly - foto di Jacopo Jenna

La Madama Butterfly ripensata dai Kinkaleri: parte il tour

Una sofisticata imperdibile operazione di remix. Kinkaleri di cimenta con un classico dell’opera italiana: Madame Butterfly. Amore, egoismo, furore e dolcezza del capoavoro pucciniano rivisitati in chiave pop…

Commenta
Masque Teatro, Meccanica Anima - photo Ilaria Stefani

Meccanica Anima. Questione di sguardi a Forlì

Debutto assoluto a Forlì dell’esperimento teatrale “Meccanica Anima”, nel quadro di “Arché”, progetto in collaborazione con Cinemovel Foundation, che mette in dialogo “La Resurrezione” di Piero della Francesca con il “Grande Vetro” di Duchamp. …

Commenta
Antonella Bertoni & Michele Abbondanza - Le fumatrici di pecore - Viandanze Festival, Brescia 2016

Viandanze Festival. Con un presepe di pecore senza pastore

“Le fumatrici di pecore” di Michele Abbondanza e Antonella Bertoni è andato in scena al Viandanze Festival di Brescia. Uno spettacolo che strega per il verismo poetico, intimo, sottilmente realistico….

Commenta
Kinder, Lenz Fondazione - © Francesco Pititto

I lager vanno in scena. Alla Fondazione Lenz

A Parma la ricerca teatrale passa da Fondazione Lenz. Debutta, al centro di via Pasubio 3, Kinder, spettacolo che racconta la vicenda dei bambini ebrei parmigiani vittime dello sterminio nazista. Ecco l’ultimo affondo scenico di Francesco Pititto e Maria Federica Maestri….

Commenta
Roberto Zappalà, I Am Beautiful - photo Serena Nicoletti

La bellezza viscerale di Roberto Zappalà

Debutta a Ferrara, al Teatro Claudio Abbado, e poi a Verona al Teatro Ristori “I Am Beautiful”, lavoro della compagnia Roberto Zappalà. Ultima, ma non conclusiva tappa del progetto “Transiti Humanitatis”, che si avvale della storica collaborazione di Nello Calabrò e delle musiche di Puccio Castrogiovanni, eseguite dal vivo dai Lautari. Ne abbiamo parlato con il coreografo catanese Roberto Zappalà….

Commenta
Enrico Fedrigoli, Masque Teatro, Just-Intonation, Eleonora Sedioli

Immortalare la scena. Parola a Enrico Fedrigoli

Scambi di Scena incontra Enrico Fedrigoli, fotografo veronese che, dagli Anni Novanta, documenta i lavori di Motus, Teatrino Clandestino, Masque Teatro, Socìetas Raffaello Sanzio, Teatro delle Albe e Valdoca e Fanny & Alexander. Costruendo con molti di loro importanti progetti ed esposizioni, incentrate sul rapporto tra scena e fotografia….

Commenta
Maguy Marin, BiT - photo Grappe

Dentro il circolo vizioso. Uno spettacolo di Maguy Marin

Al Teatro Zandonai di Rovereto, nella cornice di Oriente Occidente, c’è BiT della coreografa Maguy Marin, nota per lavori che spaziano dalla danza pura al Tanztheater all’installazione. Qui disegna il girone infernale della società postmoderna. E davanti allo spettatore sfila un’umanità ridotta al circolo vizioso di sesso, divertimento e nullificazione….

Commenta
Vittorio Sedini, Piazza

Anche Giotto ha fatto l’illustratore. Parla Vittorio Sedini

Pubblicitario, sceneggiatore, illustratore per molte case editrici. Dietro Agilulfo, Cuore di Sasso e Mezzacoda c’è Vittorio Sedini, che recentemente ha realizzato quindici tavole ispirate al…

Commenta
Antonio Latella - Ti regalo la mia morte, Veronika - Teatro Storchi, Modena 2015 - photo Brunella Giolivo

Antonio Latella. Un’enciclopedia di metafore fassbinderiane

Ha debuttato al Teatro Storchi di Modena “Ti regalo la mia morte, Veronika”. La regia è di Antonio Latella, liberamente ispirata alla poetica del cinema di Rainer Werner Fassbinder….

Commenta
Amleto Sartori con Jacques Lecoq

Scambi di scena. Le maschere della famiglia Sartori

Scambi di scena incontra la maschera. Quando il canone è creatività e il materiale è forma ed espressività. L’arte abbraccia il teatro nella tradizione della famiglia Sartori. Storia che passa dal Piccolo di Milano, incontra Giorgio Strehler, Dario Fo, Peter Oskarson e Moni Ovadia. Parlare con Donato è viaggiare tra Cina, Giappone, Russia e Australia sulle vie tracciate dalla tradizione della maschera….

Commenta
Molière, Don Giovanni – regia di Alessandro Preziosi – photo Khorateatro e Teatro Stabile dell'Abruzzo

Scambi di scena. Molière va in video, ma in fondo è pittura

Per la rubrica “scambi di scena”, questa volta ci occupiamo del “Don Giovanni” di Molière. Nell’operazione registica 2.0 di Alessandro Preziosi, che poi non è così antitetica all’allestimento classico come si vorrebbe far credere……

Commenta
Giorgio Barberio Corsetti, Gospodin

Scambi di scena. Chi è Gospodin che dice sempre “merda”?

Questa settimana la rubrica “Scambi di scena”, curata da Simone Azzoni, ci porta a conoscere un personaggio misterioso. Si chiama Gospodin ed è protagonista dell’ultimo spettacolo di Giorgio Barberio Corsetti….

Commenta
Pagina 1 di 2
12