Raffaella Barbato

Raffaella Barbato

Profile: Raffaella Barbato (Pompei, 1978) è critico e curatore indipendente. Laureata con lode in Conservazione dei Beni Culturali con una tesi in Enologia delle Culture Mediterranee, dopo una specializzazione in riorganizzazione di fondi archivistici e gestione museale ha iniziato una pluriennale collaborazione con la Fondazione Morra di Napoli, lavorando a mostre e progetti culturali di rilievo internazionale tra i quali l'istituzione del Museo Archivio/Laboratorio per le Arti Contemporanee Hermann Nitsch. Interessata ai rapporti tra pratica artistica e dimensione socio-politica e antropologica, pone particolare attenzione alle istanze tra arte e “femminile” e ai linguaggi performativi; ha al suo attivo un nutrito numero di cataloghi, recensioni e curatele di mostre personali e collettive. Esperta altresì in pianificazione culturale, ha lavorato in numerosi progetti culturali e didattici per le scuole elementari e superiori (ideazione e coordinamento). Dal 2010 collabora stabilmente con la rivista d'arte “Segno. Attualità Internazionali d'Arte Contemporanea” e dal 2013 freelance per la testata di arte e cultura “Artribune”. Nel 2012 è tra i fondatori e curatori dello spazio indipendente Di.St.Urb (Distretto di Studi e Relazioni Urbane) di Scafati (Salerno).

Tutti gli articoli di Raffaella Barbato

Domenico Mennillo – Wunder (Litterature) Kammer - Museo Nitsch, Napoli 2015 - photo Biagio Ippolito ed Hermes Lacatena

Perdersi in biblioteca. Al Museo Nitsch di Napoli

Museo Nitsch, Napoli – fino al 22 gennaio 2016. Installazioni e performance percorrono la biblioteca del museo partenopeo. Seguendo il fil rouge di tre concetti cardine dell’estetica occidentale. Un percorso da seguire fino a questo venerdì….

Commenta
Maria Adele Del Vecchio, Untitled, 2015

Tiziana Di Caro da Salerno a Napoli. Con Maria Adele Del Vecchio

Galleria Tiziana Di Caro, Napoli – fino al 30 maggio 2015. Ultimissime ore per vedere la prima personale partenopea di Maria Adele Del Vecchio. Nei nuovi spazi della galleria che da Salerno si è spostata nel capoluogo campano,…

Commenta
Massimo Pastore, Miracle, Fotografia bianco e nero, stampa analogica – a cura di Anna Santonicola, 2014

Chi comanda sta dietro o davanti all’obiettivo? Massimo Pastore a Napoli

Galleria PrimoPiano, Napoli – fino al 30 luglio 2014. Chi si fa fotografare decide come e dove allestire il proprio ritratto. Rimodulando gli spazi espositivi e rinegoziando il rapporto fotografo/soggetto….

Commenta
Luca Francesconi - Fish, 2014; abramis brama essiccato, resina - Courtesy Galleria Umberto Di Marino, Napoli

Produci consuma crepa. Luca Francesconi a Napoli

Galleria Umberto Di Marino, Napoli – fino al 20 maggio 2014. Ortaggi, pesci, semi. Insieme a strutture antropomorfe e reti per letti. La riflessione su produzione e consumo nella personale partenopea di Luca Francesconi….

Commenta
Ciro Vitale, Culture #08, Culture #09, Culture #10

La cultura di massa in cenere. Ciro Vitale a Napoli

Dafna Home Galley, Napoli – fino al 6 marzo 2014. Libri combusti – segni di differenti saperi e differenti risonanze storiche – e cera pura, disposti in teche di plexiglas. Che echeggiano reliquari antichi, contenitori ideali delle ceneri…

Commenta
Steve Riedell, Folded-Over Painting (Red/#3), 2012

Steve Riedell e la fenomenologia degli oggetti. In spiaggia

Studio Trisorio, Napoli – fino al 28 febbraio 2014. “Tu dì che nel giudicare il legno posto in acqua la vista s’inganna e il tatto no”, diceva Galieo Galiei. Steve Riedell, con i suoi giochi materici, scardina le…

Commenta