Federico Poletti

Federico Poletti

Profile: Eclettico, nomade e multitasking: questi sono gli aggettivi che meglio definiscono l’orizzonte creativo e professionale di Federico Poletti. Milanese di adozione, parte da una formazione accademica nell’arte (laureato in Conservazione dei Beni Culturali) per arrivare a una visione della moda come progetto multi-culturale, crossover fluido in cui si mixano estetiche differenti. Giornalista, curatore indipendente e globe trotter instancabile, Federico si aggira per le fashion week più remote a caccia di nuovi talenti e delle più svariate forme di creatività 5.0. Tra le ultime fatiche editoriali, in uscita il suo ultimo libro edito da Skira: Maglifico! 50 anni di straordinaria maglieria italiana.

Tutti gli articoli di Federico Poletti

Anna Piaggi

Anna Forever. Un docufilm per Anna Piaggi

Dal 1950 al 2012 (anno della sua scomparsa, il 7 agosto) Anna Piaggi ha vissuto una lunga e intensa carriera di giornalista e scrittrice di moda. Una figura straordinaria, che ha lasciato un segno nella cultura della moda, tanto che il Victoria & Albert Museum di Londra le aveva dedicato nel 2006 una grande monografica dal titolo “Anna Piaggi Fashion-ology”. …

Commenta
Panetta Tailor

Sartorial Touch 2.0. Idee per lo shopping maschile

Le tradizioni artigianali made in Italy si diffondono nel mondo grazie alla potenza del web. Il segmento del fatto a mano con passione sta crescendo proprio grazie a Internet, che permette di esportare e promuovere tante piccole e medie realtà artigiane. Con questa filosofia stanno nascendo nuovi portali dedicati alla riscoperta di abiti su misura e accessori di nicchia per gli uomini lontani dai cliché dei grandi marchi. Eccone alcuni fra i migliori….

Commenta
Alexander McQueen Savage Beauty at the V&A (foto Victoria and Albert Museum, Londra)

Food, Furniture and… Fashion?

Come ormai tutti sanno, Expo ruota in senso ampio intorno al food, uno dei grandi asset del Belpaese. Qual è invece il ruolo del fashion, seconda F del nostro sistema, che insieme al furniture design rappresenta il tanto celebrato Italian style? …

Commenta
Jean-Paul Lespagnard

La prima di Jean-Paul Lespagnard

Fino al 5 aprile, la Galerie des Galeries – spazio espositivo di Lafayette – ospita la prima personale dello stilista belga Jean-Paul Lespagnard. Una scelta interessante, quella del format espositivo, che rivela come sia sempre più importante l’esigenza di trovare formule più originali del classico fashion show per comunicare la moda. E questo vale a maggior ragione per i nuovi talenti. …

Commenta
Anna Piaggi, Hat-Ology - veduta della mostra presso Palazzo Morando, Milano 2013

Museo della moda cercasi

L’autunno parigino è stato carico di sorprese. Proprio in occasione della settimana della moda ha riaperto il Museo Galliéra, conosciuto anche come Musée de la Mode de la Ville de Paris, dopo quattro anni di chiusura per restauri (siamo proprio di fronte al Palais de Tokyo). E in Italia?…

Commenta
Maison Martin Margiela SS1996 - photo Ronald Stoops

Anversa: 350 anni fra arte e moda

A settembre l’Accademia Reale di Belle Arti di Anversa – una delle più antiche del mondo dopo Firenze, Roma e Parigi – ha celebrato il suo 350esimo anniversario. Nata nel 1663, quando Filippo IV concesse il permesso alla Gilda di San Luca di fondare un’accademia pubblica e gratuita, dal 1811 si trova nell’ex convento dei frati minori, grazie all’intervento di Napoleone. …

Commenta
Rei Kawakubo per Comme des Garçons - photo Peter Lindbergh

E il Met celebra il punk

Tra gli eventi più attesi del fashion curating, a maggio va in scena la tradizionale mostra/gala organizzata dal museo newyorchese per la raccolta fondi dell’Istituto del Costume. Tema di questa nuova mostra è il punk, che non rappresenta solo un trend ricorrente, ma anche uno spirito di ribellione e un modo di affrontare la vita che è particolarmente attuale….

Commenta
Atelier Tossijn

Al di là delle mode: jeans e scarpe da Utrecht a New York

Il blue jeans è tra i capi più iconici, di là del sesso, è il capo più versatile e trasversale del guardaroba, reinventato stagione dopo stagione sia nell’abbigliamento più sportivo e street, sia nella moda di fascia alta. È anche un tema molto italiano: non si deve dimenticare che la produzione del denim – il tessuto più comunemente usato per i jeans – trova proprio in Italia un grande bacino industriale e manifatturiero. …

Commenta
The Impossible Wardrobe - Musée Galliera, Parigi 2012 - The Betrothed for Filep Motwary

Tilda Swinton, ovvero come si espone la moda

Mettere la moda in mostra è una sfida intrigante e pericolosa. Nonostante le difficoltà, resta una delle modalità più tangibili per avvicinare la moda a un più vasto pubblico, oltre i soliti addetti ai lavori. …

Commenta