Elena Tonelli

Elena Tonelli

Profile: Nata a Trento nel 1985, dopo il diploma classico si è laureata in Storia e Tutela dei Beni Culturali nell’Ateneo di Padova con una tesi sulla critica tedesca a Fernand Léger (2008). Trasferita a Bologna per seguire la magistrale in Arti Visive, curriculum contemporaneo, si è laureata, di nuovo a pieni voti, con una tesi su Wolf Vostell (2011). Attualmente sta seguendo il primo anno della Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici sempre presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna. Da sempre interessata all’arte e agli eventi culturali, con particolare riferimento ai loro risvolti contemporanei, Elena ha collaborato con diversi Enti pubblici per l’organizzazione di eventi culturali e mostre. Nel 2008 presso la Galleria Civica Cavour per la mostra Novecento al museo (Padova), nel 2010 supporto per l’evento Draft. Performing Videoart and Music (Bologna, a cura di Silvia Grandi) e per la mostra ART//TUBE, L’arte alla prova della creativita’ amatoriale (Padova, a cura di Guido Bartorelli).

Tutti gli articoli di Elena Tonelli

OZMO, Modena, Teatro delle Passioni - Photo Enrico Valenti

Ripartire dalla strada. Modena street

A Modena torna il festival di Street Art “Icone”, che da oltre un decennio invade i muri della città. L’edizione di quest’anno si diffonde in…

Commenta
Giacomo Di Chirico, La sposa del prefetto – Olio su tela, collezione privata

Questo è il mercato, baby!

Il mercato dell’arte: sistema che ormai pullula di arti-star, aste piglia-tutto, fiere e biennali faraoniche. Ma quando e dove è iniziata la sua dimensione attuale…

Commenta
Fabrizio Garghetti, Nam June Paik, 1988 - Raccolta della fotografia, Galleria civica di Modena

L’Italia e Paik: cronaca di un amore

C’era una volta l’Italia, meta obbligata per gli artisti d’avanguardia, attirati da un vivace mecenatismo privato. Eventi e opere ormai storicizzate sono oggi perle da gustare e riscoprire. A Modena si ricorda questa felice joint venture, fino al…

Commenta
Sam Francis, litografia  - courtesy Galleria d'Arte Maggiore G.A.M., Bologna

Il senso di Sam Francis per il colore

“Il colore è per me la vera sostanza”: così dichiarava Sam Francis. La Galleria d’Arte Maggiore di Bologna propone la personale del pittore californiano, fino al 31 maggio. Con tante carte da osservare con la giusta calma….

Commenta
Irma Blank, Radical Writing, Schrifzug=Atemzug vom 4-8-1988, 1988

Irma Blank. L’espressività del silenzio

Il silenzio nel frastuono: in un periodo in cui siamo sopraffatti dall’uso e abuso di troppe parole, la mostra su Irma Blank offre uno spiraglio meditativo. A Bologna da P420, fino al 30 marzo….

Commenta
Veduta Sala Ca' dei Ricchi - Treviso

L’Italia chiude, Treviso apre. Pronto al debutto il nuovo spazio culturale per il contemporaneo di Ca’ dei Ricchi, gestito da TrevisoRicercaArte: si apre con Roberto Pugliese, qui foto e video in anteprima

In un panorama di lacrime e sangue, di musei e centri d’arte che chiudono, Treviso si regala uno spazio tutto dedicato alle tendenze più contemporanee, dense di contaminazioni tra musica, arti visive, teatro e letteratura. Grazie alla forte volontà di TRA –……

Commenta
Cosimo Terlizzi, L'Uomo Doppio, 2012

Sdoppiarsi per rimanere se stessi. Intervista con Cosimo Terlizzi

Dopo averne curato la partecipazione alla mostra patavina “Augmented Place”, Elena Tonelli incontra Cosimo Terlizzi per conto di Artribune. È l’occasione per parlare del film…

Commenta
Nicola Evangelisti, $, 2012

Spread o non spread?

… questo è il problema. Nicola Evangelisti affronta in maniera personale tematiche economiche e sociali ai tempi della crisi. Le sue Temporary Illusions sono esposte da Oltredimore, a Bologna, fino al 19 gennaio….

Commenta
Andrea Facco, Muro 39, 2012

En plein air versione XXI secolo. Secondo Andrea Facco

L’artista che cerca en plein air un tema da dipingere. Un ritorno all’Ottocento realista o impressionista? Proprio per niente: ecco come Andrea Facco lo dimostra da Otto Gallery. Fino al 7 gennaio, a Bologna….

Commenta
Tomoko Sawada, Skin-Pelle, 2012

L’industria della fotografia, la fotografia dell’industria

L’azienda G.D. e la Fondazione Isabella Seràgnoli presentano la terza edizione del concorso biennale sulla creatività fotografica legata a temi industriali e corporate. Fino al 30 dicembre a Bologna, in Pinacoteca Nazionale….

Commenta
Peter Hujar - David Wojnarowicz Smoking - 1981 - copyright The Peter Hujar Archive, LLC, courtesy Pace-MacGill Gallery, New York

Eros e Thanatos. Dalla New York underground a Modena

La Galleria Civica di Modena presenta l’opera di tre artisti poco conosciuti in Italia: Peter Hujar, Mark Morrisroe e Jack Smith. Per scoprirli c’è tempo fino al 27 gennaio. Sarà l’occasione per superare anche alcune fastidiose dicotomie….

Commenta
Aldo Giannotti - Piazza VII Agosto - 2011

L’insostenibile leggerezza dello… spazio. Da Astuni

Ci fermiamo mai a chiederci quali siano le funzioni e i rapporti di forza che sottendono i luoghi della quotidianità? Alcuni artisti internazionali si sono confrontati su questo tema. Fino al 12 gennaio, da Enrico Astuni a Bologna….

Commenta
John Copeland, Pictures In The Dictionary, 2012

Dipingere al giorno d’oggi. John Copeland a Bologna

Fino al 21 dicembre, la Galleria Marabini presenta la prima personale italiana del pittore californiano. In mostra alcuni dei dipinti recenti di John Copeland, all’insegna di un irriverente linguaggio metapittorico….

Commenta
Cuoghi Corsello - Nonno Degrado - 2010

26 candeline per Cuoghi Corsello

Come si fa a rendere omaggio in un’unica mostra all’arte progettata per muri e ambenti esterni? Con “26”, Guido Costa Projects celebra l’attività di Cuoghi e Corsello da fine Anni Ottanta a oggi. A Torino, fino al 28…

Commenta
Plamen Dejanoff, The Bronze House, 2007-2012

Là dove ti porta il pop. Con Plamen Dejanoff

L’utopia sociale di cambiare il volto di una città: come l’architettura si presta alla realizzazione di un progetto artistico rivolto al pubblico. Tutto questo in Bulgaria, ma anche a Bologna. “Planets of Comparison” è l’ambizioso progetto di Plamen…

Commenta
Janette Beckman - Mod Kid Scotland - 1981

God save the music!

Oltre a essere stata una fotoreporter per molte riviste di musica, Janette Beckman ha testimoniato con i suoi scatti la mitica scena londinese dell’era Tatcher. Le sue foto sono in mostra alla Ono Arte Contemporanea di Bologna fino…

Commenta
Peter Dreher - Tag um Tag ist guter Tag (Night series from 1974 to today, N.2140) - courtesy P420, Bologna - photo Dario Lasagni

Un bicchiere al giorno…

Sembra una specie di terapia, un rito apotropaico contro l’evanescenza del tempo. È il lavoro dell’artista tedesco Peter Dreher, che si snoda dal 1974 a oggi. La sua prima personale in Italia è in corso alla galleria P420…

Commenta