Carlotta Viani

Carlotta Viani

Profile: Carlotta Viani, nata nel 1984 ad Asolo e cresciuta a Feltre, si trasferisce a Venezia nel 2003 dove si iscrive alla facoltà di Lettere e Filosofia di Ca' Foscari. Dopo la specializzazione in restauro e conservazione delle pellicole cinematografiche, approda a Bologna per realizzare il suo sogno d'archivista. Nel frattempo svolge diverse attività nel campo della comunicazione multimediale e frequenta un master in europrogettazione. Da gennaio 2012 vive a Lipsia, dove lavora per un'organizzazione che si occupa di programmi di formazione europei.

Tutti gli articoli di Carlotta Viani

aron demetz, tragodie der eindeutigkeit (casa + uomo) - giacomo de donà

Tensioni verticali

Con “Roccedimenti”, collettiva inaugurata nel Nuovo Spazio di Casso, ha preso il via la terza stagione di Dolomiti Contemporanee. Primo viaggio di DC013 dunque, tra rocce e nature rifigurate, secondo la tensione verticale delle “climbing attitudes”. Fino all’8…

Commenta
Abitanti Abitati - veduta della mostra presso la ex Fabbrica Visibilia, Taibon Agordino 2012 - photo Giacomo De Donà

La Bevilacqua in trasferta dolomitica

Gli artisti della Bevilacqua La Masa in residenza – fino al 21 ottobre – nel Blocco di Taibon. Le loro opere, come display plastici-analitici, interagiscono socialmente con la piccola comunità dolomitica. E la riflessione, da estetica, diviene esistenziale….

Commenta
Christian Martinelli e Andrea Salvà - Cubodentro - Valle di San Lucano, Taibon, 2012 - photo Giacomo De Donà

Un Cubo, molte storie

Catturare paesaggi, confondersi negli stessi e crearne di nuovi. È questa la natura metafisica di Cubodentro, dove il limite tra il naturale e l’artificiale è al tempo stesso fuso e scisso. Un limite impercettibile ma esistente, che dà…

Commenta
Thomas Braida - La cittadella - 2012 - photo Giacomo De Donà

Caos ritmicamente ordinato

Impulsi elettrici. Segnali luminosi alternati. Interferenze acustiche. Un sistema trifasico o uno spaccato dinamico di una realtà disturbata, distorta, intermittente in cui perdersi e ritrovarsi? Ancora esperimenti a Dolomiti Contemporanee…

Commenta