Alessandro Ronchi

Alessandro Ronchi

Profile: Alessandro Ronchi (Monza, 1982) è critico d’arte e giornalista culturale. Si interessa specialmente di arte dalle origini alla contemporaneità, iconografia, cinema, letteratura, musica e pop culture. Ha diretto il mensile Leitmotiv e collabora con testate giornalistiche, website e gallerie. Tiene corsi di cinema e cultura visiva presso istituti scolastici. Fa parte dello staff redazionale di Artribune dalla fondazione nel 2011.

Tutti gli articoli di Alessandro Ronchi

Wes Anderson, Le avventure acquatiche di Steve Zissou

Il cinema pop di Wes Anderson

Sin dal trailer, “The Grand Budapest Hotel” è subito diventato virale sui social network, rilanciato come neppure un meme con Obama. Wes Anderson è sicuramente un autore nell’accezione classica ma è anche il più pop, il più riconosciuto degli autori viventi….

Commenta
Erik Bulatov, Trademark, 1974-75 - Museum Ludwig, Cologne

Erik Bulatov. Dalla falce e martello al drapeau tricolore

Nelle ricorrenze cromatiche e nei simboli correlati è racchiusa l’emblematica vicenda artistica e biografica del russo, per cinquant’anni “dissidente poetico” del regime sovietico, quindi artista affermato nella patria della Liberté Egalité Fraternité. Montecarlo gli dedica una retrospettiva, fino…

Commenta
Mike Kelley - Eternity is a Long Time - veduta della mostra presso HangarBicocca, Milano 2013 - photo by Agostino Osio - © Estate of Mike Kelley

In loving memory of Mike Kelley

HangarBicocca ospita fino all’8 settembre la retrospettiva co-curata da Emi Fontana dedicata a uno degli ultimi titani dell’arte. Dieci installazioni, quasi tutte dei primi Anni Zero, per orientarsi nella complessa e stratificata mappa concettuale dell’artista di Detroit….

Commenta
Mustafa Sabbagh - Untitled

Mustafa Sabbagh, il lucido e l’opaco

Prima personale milanese dopo anni, presso The Format, per uno degli artisti italiani più internazionali, per biografia, collaborazioni e respiro: il fotografo italo-giordano Mustafa Sabbagh. Ma, nonostante l’affermazione sulle pagine di Vogue, non chiamatelo “fotografo di moda”. A…

Commenta
Antonio Sant’Elia, Edificio industriale con torre angolare, databile 1913

Un secolo di città (nuove)

A Como si chiude l’epoca delle “grandi mostre” blockbuster e si apre l’era della cultura attiva e radicata nel contemporaneo. Con un progetto triennale sul…

Commenta
Thomas Zipp, A. B.: Membranes, 2013

Thomas Zipp e il Dipartimento Salute Mentale

Fino al 29 maggio, Thomas Zipp, uno degli artisti tedeschi più radical, interviene sugli spazi milanesi di Kaufmann Repetto trasformandoli in stanze inquietanti. Che illustrano e soprattutto evocano gli stati della coscienza turbati dalla malattia mentale e dalla…

Commenta
Gianni Moretti, Il depositario di segreti, 2013

Prove di Merzbau in piena Brianza

Al MAC di Lissone, fino al 28 aprile, il carnet di offerte espositive è vario e ricercato. La prima tornata primaverile di personali e microprogetti propone giovani artisti e oggetti pieni d’aura, con un debole per l’opera plastica,…

Commenta
Jeff Wall, Mimic, 1982 - Courtesy dell’artista

La prima volta di Jeff Wall

Fino al 9 giugno, il PAC di Milano dedica i suoi ambienti alla prima retrospettiva italiana del più importante fotografo vivente. Una antologica che comprende alcuni dei più noti lightbox a grandezza parete, estratti da serie concettuali e…

Commenta
Concorso internazionale per il bâtiment du Portier a Monte Carlo, 1969-1974. Vista della maquette del progetto presentato da Higueras Diaz - Courtesy : SIAF/Cité de l'architecture et du patrimoine/Archives d'architecture du XXe siècle

Monacopolis, la città visibile e la città invisibile

A Montecarlo il Nouveau Musée occupa entrambe le sedi di Villa Paloma e Villa Sauber con un’esposizione dedicata alla storia del Principato attraverso l’architettura. Quella costruita, quella solo progettata, quella distrutta. In mezzo ai due palazzi, lo stato…

Commenta
Kensuke Koike, Wish V, 2012, courtesy Ciocca arte Contemporanea, Milano

Un diamante è per sempre (e da sempre)

A Milano Rossana Ciocca presenta un progetto concettuale dell’artista giapponese Kensuke Koike. Un lavoro multimediale, multidisciplinare e dalle molteplici tecniche. Il tema? Le sfaccettature dell’immaginario legato alla pietra più desiderata del mondo. Fino al 30 marzo….

Commenta
Lovett/Codagnone - I Didn't Do It, 1

Fuck Taboo: l’omosessualità esposta

Camera 16 si trasforma in Wunderkammer saturando i suoi spazi di fotografie, disegni, stampe e collage di artisti eterogenei. Per ragioni espressive, cronologiche, geografiche. Il comune denominatore è il tema: l’omosessualità. A Milano fino al 30 marzo….

Commenta
Simon Roberts, Olympiad, 2012, courtesy mc2gallery Milano

Simon Roberts o la tassonomia del british

La milanese mc2 espone due progetti recenti del fotografo inglese: “Pierdom”, reportage sui moli caratteristici della costa britannica, ed esemplari da “XXX Olympiad”, scatti dai giochi londinesi della scorsa estate. Simon Roberts in mostra fino al 22 febbraio….

Commenta
David Bowie

Il ritorno di Bowie

L’8 gennaio non s’è parlato d’altro, e lo avete letto anche su Artribune nella sezione delle tribnews. Nel giorno del suo 66esimo compleanno, a dieci…

Commenta
Niclas Hammarström - Utoya - 2011

Rappresentare la strage

Venerdì 14 dicembre 2012, ore 9.30. Adam Lanza, ventenne problematico, fredda la madre, irrompe nella scuola elementare di Sandy Hook a Newtown, Connecticut, e uccide…

Commenta
Mauro Staccioli - Forme Perdute - veduta della mostra presso A arte Studio Invernizzi, Milano 2012 - photo Bruno Bani, Milano

Archi e covoni a Milano. È Staccioli

Mauro Staccioli, uno dei pionieri della scultura site specific, interviene sugli spazi dello Studio Invernizzi di Milano. Adattandovi le “forme perdute” dell’arco e del covone. Fino al 21 novembre….

Commenta
Michael Haneke - Amour

La crudeltà secondo Michael Haneke

Al Festival di Cannes, Michael Haneke ha vinto una Palma d’Oro ormai quasi automatica (e sempre meritata) per “Amour”. Interpretato da grandi vecchi come Jean-Louis Trintignant ed Emmanuelle Riva, è un film la cui sinossi appare centrata sui temi della malattia e dell’eutanasia, della vecchiaia e della morte….

Commenta
Jitka Hanzlova - Untitled. Holger - 2011 - Courtesy: the artist and Galleria Raffaella Cortese

L’origine del mondo secondo Kiki Smith

Fino al 15 novembre, alla Galleria Raffaella Cortese è possibile uno sguardo sull’immaginario dell’artista figlia ideale di Henry Darger e Louise Bourgeois, attraverso un allestimento di scatti fotografici. Animali, piante, sequenze ispirate alle fiabe; dettagli delle sculture e…

Commenta
Gehard Demetz - Objekte - veduta della mostra presso la Galleria Rubin, Milano 2012

Il gotico sfiorito di Gehard Demetz

La milanese Rubin continua lo scouting di esiti contemporanei di tecniche desuete. Stavolta – fino al 27 ottobre – è il turno della scultura su legno, tecnica artigianale principe delle zone alpine. Ibridata con l’arte concettuale nelle opere…

Commenta
Thomas Schütte - Skulpturenhalle I (Modell 1:100) - 2011

Nessun uomo è un’isola? Schütte fra Rivoli e Monaco

Fino all’11 novembre, complementare all’esposizione “Frauen” presso il Castello di Rivoli, il Nouveau Musée monegasco ospita modelli e disegni ideati da Thomas Schütte. Architetture per monoabitante o evocative di scenari distopici. Un discorso sulla storia recente….

Commenta
Seba Kurtis - Window - 2012

Dal ritratto all’astratto

The Format inaugura il nuovo spazio in zona Navigli con una personale del fotografo engagé Seba Kurtis. Protagoniste sono le storie dell’immigrazione irregolare, contro la loro dissoluzione nell’indistinto dei report mediatici. A Milano fino al 24 settembre….

Commenta
Pieter Brueghel il Vecchio - la Risurrezione - collezione privata

Il plurale di Brueghel

L’ultima “Grande Mostra” su quel ramo del Lago di Como è dedicata alla dinastia dei Brueghel e alla loro famiglia allargata. Quattro generazioni di pittori per due secoli di pittura fiamminga, da fustigatori dei costumi a produttori proto-industriali…

Commenta
Pagina 1 di 3
123