Sgarbi e i clochard. Con l’artista Orrico dona 10 casette di cartone ai senzatetto

La Casa del clochard, casetta in cartone pressato pensata dall’artista Maurizio Orrico e realizzata dall’azienda pugliese Corvasce Design, si monta e smonta in soli 3 minuti ed è facilmente trasportabile

Non è proprio il caso di stare ad evocare questioni come occupazione di suolo pubblico o altre amenità simili. Intanto per la valenza simbolica e provocatoria del gesto, e poi per il notorio eclettismo del personaggio coinvolto, avulso – nel bene o nel male – a molte regole comuni. Parliamo di Vittorio Sgarbi, la cui ultima uscita lo vede al fianco dei tanti clochard sempre più drammaticamente sparsi per le città italiane: e lo fa donando a 10 senzatetto alla Stazione Centrale di Milano la Casa del clochard, casetta in cartone pressato pensata dall’artista Maurizio Orrico e realizzata dall’azienda pugliese Corvasce Design, che si monta e smonta in soli 3 minuti ed è facilmente trasportabile.

La consegna è in programma martedì 14 febbraio, alle 14,30, curata dal punto di vista logistico dall’associazione City Angels, mentre mercoledì 15 febbraio, alle 15, altre 10 case saranno consegnate nella Sala Musy del Comune di Torino. Qui vedete immagini e video…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.