Lasciate il segno! La scrittura in 10 gadget

Matite, penne, pennarelli e tanti altri accessori legati alla scrittura. Perché anche nell’epoca del digitale, il segno manuale mantiene una sua specificità. Oltre a un grandissimo fascino. Ecco una selezione di proposte sul tema. Non proprio convenzionali.

Logg Design Studio, Pita Bread Pencil Holder
Logg Design Studio, Pita Bread Pencil Holder

ARMATI DI MATITA
In guardia! Con la Pensword, gomma da cancellare a forma di elsa, la vostra matita si trasformerà in una piccola spada. Progettata dal team di Peleg Design, viene venduta online a soli 7 dollari. Un bel simbolo da tenere sulla scrivania, perché la creatività, si sa, è l’arma più potente.
www.sohodesignshop.com  

Logg Design Studio, Pita Bread Pencil Holder
Logg Design Studio, Pita Bread Pencil Holder

UNA SCUOLA ANCORA PIÙ BUONA
Un astuccio dall’aria appetitosa. È il Pita Bread Pencil Holder, prodotto dal Logg Design Studio e in vendita su Etsy. Realizzato completamente a mano in fibra di cotone, questo originale accessorio da scuola o ufficio contiene fino a dieci oggetti e si chiude con una comoda strap in velcro.
www.etsy.com

Gun Cylinder Pen Holder
Gun Cylinder Pen Holder

NE UCCIDE PIÙ LA PENNA…
Se il vostro tavolo da lavoro somiglia sempre di più a una zona di guerra, questo portapenne è l’accessorio giusto. Il Gun Cylinder Pen Holder è un calco in alluminio che riproduce il tamburo di una pistola e ha spazio per sei penne. Un monito da scrivania.
shop.coolmaterial.com

Fred&Friends, To-Do-Tattoo
Fred&Friends, To-Do-Tattoo

LISTE A FIOR DI PELLE
La memoria ultimamente fa cilecca? Avete bisogno di un aiutino per ricordare le cose da fare e da comprare? Provate questo tatuaggio temporaneo ideato dal vulcanico team di Fred&Friends. Il To-Do-Tattoo disegna una serie di righe sul palmo della vostra mano, pronte per essere riempite.
www.fredandfriends.com

Zeup Design Studio, Pooleaf
Zeup Design Studio, Pooleaf

IN PUNTA DI FOGLIA
Un portapenne mascherato da pianta. È l’originale proposta di Zeup Design Studio, che coniuga praticità ed eleganza per una scrivania dal look “naturale”. Pooleaf contiene penne in silicone a forma di foglia in tre diverse sfumature di verde.
www.connectdesign.co.kr

3Doodler - prod. Wobbleworks
3Doodler – prod. Wobbleworks

ALLA CONQUISTA DEL 3D
Se le scrittura bidimensionale non vi basta più, e magari vi sentite anche un po’ scultori, l’accessorio hi-tech da comprare è 3Doodler. Prodotta dalla statunitense Wobbleworks, si tratta della prima penna in grado di realizzare disegni in 3D grazie a uno speciale filo in plastica liquida che si rapprende immediatamente a contatto con l’aria.
www.the3doodler.com

Graffiti Ballpoint Pen
Graffiti Ballpoint Pen

DALLA STRADA ALLA SCRIVANIA
Da una parte è una normale penna a sfera, dall’altra spruzza vernice come una bomboletta. È la Graffiti Ballpoint Pen, la vostra arma segreta per portare in ufficio il graffiti-artist che è in voi. Niente imbrattamenti però, solo opere d’arte!
www.theawesomer.com

Grime Writer
Grime Writer

IL PULITORE MASCHERATO
Se volete lasciare qualche segno in giro per la città, potete farlo senza sporcare, anzi pulendo, con questo speciale pennarello. Si chiama Grime Writer e non rilascia colore ma soltanto una soluzione detergente. Per disegnare in negativo, come sta facendo William Kentridge sulle rive del Tevere.
www.suck.uk.com

Pre-chewed Pencils
Pre-chewed Pencils

MATITE MOLTO VISSUTE
Chi non ha mai messo una penna o una matita in bocca? Magari fissando il vuoto con aria pensierosa? C’è anche chi le matite si diverte a mordicchiarle, per passare il tempo o per scaricare la tensione nervosa. Ma come ci sono i jeans già strappati, ci sono anche le matite già masticate. Si chiamano Pre-chewed Pencils e sono in vendita sul sito inglese Concentrate.
www.concentrate.org.uk

Zach Hilder, Fuck Photoshop
Zach Hilder, Fuck Photoshop

PHOTOSHOP? GIAMMAI!
Il regalo ideale per ogni amante dell’analogico. È la matita Fuck Photoshop, ideata e venduta su Etsy dal newyorkese Zach Hilder. Nera, essenziale, con un messaggio che va dritto al punto. E al cuore dei puristi del “fatto a mano”.
www.etsy.com

a cura di Valentina Tanni

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #28

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua 
inserzione sul prossimo Artribune

CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Dal 2011 collabora con Artribune.