365 di questi giorni. Calendari creativi per il 2015

Ecco a voi una collezione di calendari creativi. Una selezione dedicata a chi, nell’epoca degli smartphone e delle agende digitali, non vuole rinunciare a questo oggetto dalle radici antichissime. Ecco qualche proposta fuori dal comune.

Bubble Calendar
Bubble Calendar

BOLLE ANTISTRESS
A chi non piace schiacciare le bollicine di plastica dei fogli di pluriboll? Per il divertimento di grandi e piccini ora c’è il Bubble Calendar: 365 occasioni per far esplodere le piccole bolle, su un tabellone alto più di un metro. L’unico problema sarà evitare che i bimbi esplodano tutto l’anno in un colpo solo…
www.bubblecalendar.com

Puzzle Calendar
Puzzle Calendar

UN ANNO DA COSTRUIRE
Tanti Lego colorati per un calendario sempre diverso. Il Puzzle Calendar può infatti essere montato e smontato a piacimento, utilizzando i mattoncini colorati per segnalare festività e occasioni particolari. Per avere ogni mese un soprammobile tutto nuovo.
www.papersource.com

Calendario e costellazioni
Calendario e costellazioni

RICAMATO NELLE STELLE
Per gli appassionati di astrologia, ecco un calendario dedicato al firmamento. Ogni mese c’è un cartoncino che riproduce la forma della costellazione corrispondente nella mappa zodiacale. E nel kit trovate anche un filo fosforescente (brilla al buio) con cui ricamare le stelle…
http://heatherlinshome.bigcartel.com

Typographic Wall Calendar
Typographic Wall Calendar

VIVA IL RICICLO
Il designer tedesco Harald Geisler lavora al progetto del Typographic Wall Calendar dal 2009. Ogni anno il suo calendario è composto da un numero preciso di pezzi, riciclati da vecchie tastiere per computer. Per l’anno in corso, quindi, i tasti saranno esattamente 2015. Non è comodissimo da consultare, ma il colpo d’occhio è eccezionale.
www.haraldgeisler.com

Circular Calendar
Circular Calendar

IL CIRCOLO DEL SOLE
Un calendario circolare, che riunisce in un unico, grande poster, tutti i giorni dell’anno. Al centro, una grande macchia gialla di forma irregolare. Di cosa si tratta? Delle ore di luce disponibili a nord dell’equatore nelle varie stagioni.
www.circular-calendar.com

Camera Lens Calendar
Camera Lens Calendar

METTERE A FUOCO IL TEMPO
Per tutti gli appassionati di fotografia: ecco un gadget da tenere sempre a portata di mano sulla scrivania. Il Camera Lens Calendar segna il passare dei giorni sulla ghiera di un grande obiettivo fotografico. Il designer è indiano e si chiama Sharad Haksar.
www.yankodesign.com

Matchbook Calendars
Matchbook Calendars

I GIORNI IN TASCA
Una deliziosa serie di calendari tascabili. Realizzati in cartoncino colorato e stampati con la tecnica tipografica classica a rilievo, i Matchbook Calendars sono piccoli come una scatola di cerini e sono composti da 12 fogli strappabili.
http://inkello.bigcartel.com

Il calendario di Colour Moon
Il calendario di Colour Moon

SCADENZARIO MOTIVAZIONALE
I grandi traguardi si raggiungono accumulando piccoli passi. È questo il motto del calendario proposto da Colour Moon e in vendita su Etsy. Un poster unico, con al centro una frase da tenere sempre a mente: “Small steps every day”…
www.etsy.com/shop/ColourMoon

Calendario perpetuo prodotto da Crankbunny
Calendario perpetuo prodotto da Crankbunny

UN CALENDARIO È PER SEMPRE (O QUASI)
Se volete risparmiare, la scelta migliore è quella del calendario perpetuo. Questo modello, in particolare, è prodotto da Crankbunny ed è valido fino al 2030. Realizzato in cartoncino e ispirato ad esemplari storici, arriva a casa con un libricino di istruzioni per l’uso.
http://shop.crankbunny.com

Calendario Emoticon
Calendario Emoticon

EMOTICON MON AMOUR
Un calendario pieno di pallini gialli e blu. A cosa serve? Semplice, a monitorare il proprio stato d’animo, giorno dopo giorno, annotandolo sotto forma di emoticon. Cinque le faccine a disposizione, che vanno da molto felice a molto contrariato.
www.wap-oh.com

Valentina Tanni

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #23

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Dal 2011 collabora con Artribune.
  • Francoartista

    che divertenti!