Art Basel Miami Beach 2014. E le due dozzine di fiere collaterali

È l’art week più sfiancante dell’anno, pur tenendo conto che si va in una metropoli che affaccia sull’oceano, e pure al caldo benché dicembre. Parliamo della settimana dell’arte a Miami . Quest’anno si festeggiano i dieci anni di Design Miami/, si registrano alcune defezioni in favore di New York (che ormai ha due appuntamenti e mezzo con le fiere: Armory, Frieze e la neonata Independents) e si assiste alla nascita del fenomeno due-fiere-in-un-padiglione. Qui trovate una panoramica completa. Forse.

Art Basel Miami Beach
Art Basel Miami Beach

Il brand è talmente forte che quelli di Art Basel se lo portano dietro pure quando vanno a Miami Beach o a Hong Kong. Quest’anno negli States portano circa 200 gallerie, con un numero di visitatori che probabilmente si attesterà sulla consueta settantina di migliaia. Nove le sezioni in cui è articolata la manifestazione, con la presenza italiana che si fregia di Alfonso Artiaco, Continua, Massimo De Carlo, kaufmann repetto, Magazzino, Giò Marconi, Franco Noero, Lia Rumma, Christian Stein, Tornabuoni e Zero… Numerosi gli appuntamenti (anche se il programma non è infinito come in altre fiere perché qui molti si ritagliano tempo libero per un tuffo nell’oceano e l’ebrezza di un’ustione solare a dicembre), fra i quali segnaliamo la performance MEƎM 4 Miami: A Story Ballet About the Internet di Ryan McNamara.
Sorvoliamo d’un balzo Design Miami/ e il suo decennale: gli dedicheremo domani un articolo specifico. Ci fermiamo invece sul continente al Wynwood Arts District, dove la concentrazione è alta. Si parte con la 25esima edizione di Art Miami (a tenere la bandiera italiana, Jerome Zodo), capolista di Art Miami LCC, il che significa – per limitarsi a questa art week in Florida – anche la proprietà di Context (dall’Italia, Eduardo Secci, metroquadro e White Room) e Aqua (Antonio Colombo per la patria), la prima allocata a pochi passi dalla stessa Art Miami, la seconda nell’omonimo hotel nel South Beach.
Pochi blocchi e si arriva a Pinta, raccolta e focalizzata su arte moderna e contemporanea proveniente da America Latina, Spagna e Portogallo. Dall’Italia anche qui si segnalano alcune presenze, con FL Gallery di Milano e Il Chiostro di Saronno (che condivide lo stand con Enlace di Lima). Sempre a Wynwood, un altro cluster di fiere raccoglie: Spectrum, che coinvolge direttamente gli artisti e condivide il padiglione con ArtSpot, creazione di Aldo Castillo, a capo dell’omologa fiera di San Diego, entrambe incentrate sulla scena latino-americana; Red Dot torna per l’ottava edizione, annuncia di devolvere gli incassi dell’opening reception al Center for Autism & Related Disabilities of Miami e raccoglie una sessantina di gallerie; Miami Project è invece prodotta da Art Market (fiere a New York, San Francisco, Hamptons, Seattle e Houston) e il parterre degli espositori è esclusivamente statunitense.

Art Basel Miami Beach
Art Basel Miami Beach

Stufi di stare a Wynwood? Potreste decidere di usare come direttrice Collins Avenue, con l’obiettivo di risalirla fino a incontrare nuovamente Acqua. Ma prima ci sono: Select al Brodsky Center (siamo a North Beach), con una cinquantina di gallerie selezionate da Tim Goossens (prima in forze al PS1) e sponsor come Lufthansa e Mercedes; un bel po’ a nord (cercate le navette) e c’è NADA, dove ritroviamo la componente italiana grazie ad A Palazzo di Brescia e a Frutta e Federica Schiavo di Roma, lo scorso anno fu una delle fiere più interessanti del circuito ma NADA è comunque sempre una garanzia di qualità; ancora una passeggiata in direzione sud e si giunge a Pulse, con la decima edizione festeggiata con una nuova location, l’Indian Beach Park; ultima tappa sulla Collins è per Ink, piccola ma solida realtà dedicata alle opere su carta che raccoglie una dozzina di gallerie e stampatori, di cui uno soltanto extra-States, ovvero Stoney Road Press di Dublino.
Restiamo in area South Beach, intorno all’affascinante Art Déco District. Per visitare una delle fiere multilocate più note, Scope: monumentale padiglione su Ocean Drive, con Heineken House piramidale, eventi targati Red Bull, sezione curata da Juxtpoz Magazine e via dicendo. Oltre cento le gallerie che espongono, fra le quali le romane Dorothy Circus e Wunderkammern e le milanesi Primo Marella e The Flat. Direttamente in spiaggia sta Untitled, con la tensostruttura disegnata dallo studio K/R e una terza edizione che non vede gallerie italiane (se facciamo eccezione per Ronchini e la consideriamo londinese), dopo che per il 2012 e il 2013 era stato Federico Luger a tenere alti i colori italici.

Design Miami 2013
Design Miami 2013

Area Downtown, dunque si ri-attraversa la Laguna e si ritorna sul continente. Iniziamo da Concept, all’esordio, che ha il coraggio di essere chiara e trasparente: facciamo secondary market e coinvolgiamo una ventina di dealer (fra cui Mondoarte & Lattuada da Milano). Questa l’impostazione, chi non gradisce ha parecchie altre possibilità. Miami Photo Salon è altrettanto chiaro: si tratta di un festival che chiama in causa direttamente i fotografi (nessun italiano), e naturalmente le opere sono in vendita. Prizm, alla seconda edizione, sceglie invece il taglio “cromatico”: qui espongono infatti solo artisti della diaspora africana (che è poi quello che succede pure ad Art Africa, che però sta a Overtown). E infine, ma solo per quanto riguarda il quartiere, c’è Miami River: fra le sezioni si trova addirittura una “Italia Arte”, ma i nomi degli artisti ci sembrano – confessiamo l’ignoranza – non troppo noti, trattandosi fra gli altri di Annalisa Silingardi e Barbara Vistarini, Marco Barison e Ferdinando Valentini
Chiudiamo con Fridge, che è poi un pretesto per andare a fare un giro a Little Havana. A meno che non siate appassionati di ritratti dipinti di cani, specialità del pittore, nonché fondatore e condirettore della fiera, Eric Ginsburg.

Marco Enrico Giacomelli

Miami // dal 4 al 7 dicembre 2014
Art Basel Miami Beach
MBCC – MIAMI BEACH CONVENTION CENTER
1901 Convention Center Dr
www.artbasel.com/miami-beach

Miami // dal 3 al 7 dicembre 2014
Design Miami/
DESIGN MIAMI PAVILION
Meridian Avenue at 19th Street (Miami Beach)
www.designmiami.com

Miami // dal 2 al 7 dicembre 2014
Art Miami
THE ART MIAMI PAVILION
3101 NE 1st Avenue (Wynwood Arts District)
www.art-miami.com

Miami // dal 2 al 7 dicembre 2014
Context Art Miami
CONTEXT PAVILION
3101 NE 1st Avenue (Wynwood Arts District)
www.contextartmiami.com

Miami // dal 3 al 7 dicembre 2014
Aqua Art Miami
AQUA HOTEL
1530 Collins Avenue (Miami Beach)
www.aquaartmiami.com 

Miami // dal 2 al 7 dicembre 2014
Pinta
PINTA PAVILION
3401 NE 1st Avenue (Wynwood Arts District)
www.pintamiami.com

Miami // dal 3 al 7 dicembre 2014
Spectrum / ArtSpot
SPECTRUM PAVILION
3011 NE 1st Avenue at NE 30th St (Wynwood Arts District)
www.spectrum-miami.com
www.artspotmiami.com 

Miami // dal 2 al 7 dicembre 2014
Red Dot
RED DOT PAVILION
3011 NE 1st Avenue at NE 31th St (Wynwood Arts District)
www.reddotfair.com

Miami // dal 2 al 7 dicembre 2014
Miami Project
MIAMI PROJECT PAVILION
3011 NE 1st Avenue at NE 34th St (Wynwood Arts District)
www.miami-project.com

Miami // dal 2 al 7 dicembre 2014
Select
BRODSKY CENTER
7200-7300 Collins Avenue (North Beach)
www.select-fair.com

Miami // dal 4 al 7 dicembre 2014
NADA
THE DEAUVILLE BEACH RESORT
6701 Collins Collins Avenue (North Beach)
www.newartdealers.org

Miami // dal 4 al 7 dicembre 2014
Pulse
INDIAN BEACH PARK
4601 Collins Avenue (North Beach)
www.pulse-art.com 

Miami // dal 3 al 7 dicembre 2014
Ink
SUITES OF DORCHESTER
1850 Collins Avenue at 19th St (Miami Beach)
www.inkartfair.com

Miami // dal 3 al 7 dicembre 2014
Scope
SCOPE PAVILION
1001 Ocean Drive (Miami Beach)(South Beach’s Art Déco District)
www.scope-art.com

Miami // dal 3 al 7 dicembre 2014
Untitled
SOUTH BEACH
Ocean Drive and 12th Street(Miami Beach)
www.art-untitled.com

Miami // dal 2 al 7 dicembre 2014
Concept
INTERCONTINENTAL HOTEL DOCK
100 Chopin Plaza (Downtown Miami)
www.concept-fair.com

Miami // dal 2 al 5 dicembre 2014
Photo Salon
WOLFSON AUDITORIUM OF TEMPLE ISRAEL
137 NE 19th Street (Downtown Miami)
www.miamiphotosalonfestival.com

Miami // dal 4 al 7 dicembre 2014
PRIZM
MIAMI CENTER FOR ARCHITECTURE AND DESIGN
100 NE 1st Avenue (Downtown Miami)
www.prizmartfair.com

Miami // dal 3 al 7 dicembre 2014
Art Africa
THE CARVER BUILDING
801 NW 3rd Avenue (Overtown)
www.theurbancollective.co 

Miami // dal 4 al 7 dicembre 2014
Miami River
DOWNTOWN MIAMI CONVENTION CENTER
400 SE 2nd Avenue (Downtown)
www.miamiriverartfair.com

Miami // dal 4 al 9 dicembre 2014
Fridge
GARAGE ART SPACE
SW 12th Avenue at SW 3rd Street (Little Havana)
www.fridgeartfair.com

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.