Critical Summer. Ovvero libri (impegnativi) per l’estate

Il tempo è quello che manca, durante l’anno. E allora, in genere, si dedicano i mesi estivi, generalmente meno sincopati, per affrontare almeno alcune delle letture accumulatesi. Ecco qui, quindi, una manciata di consigli “pesanti”. Tanto più che il meteo di queste settimane non aiuta di certo alle gite…

Politiche della memoria

FRA QUATTRO MURA
Non uno studio di carattere storico o monografico sull’oggetto atelier, bensì un libro che ne indaga per così dire gli apriori. L’approccio è dunque filosofico e quasi kantiano. Volume serio, quindi, che però non si esime da una chiusura a divertissement. Protagonista: Cartesio.

Elisabetta Orsini – Atelier – Moretti & Vitali

http://www.morettievitali.it/

Paul Valéry - Degas Danza Disegno
Paul Valéry – Degas Danza Disegno

GENIO SU GENIO
C’è poco da dire quando ci si trova fra le mani libri del genere, con Paul Valéry che racconta Edgar Degas, il disegno, la danza. E lo fa, naturalmente, disegnando e danzando con la lingua, le parole, le metafore, la sintassi, la struttura del testo. Arte al quadrato, anzi al cubo.

Paul Valéry – Degas Danza Disegno – Abscondita

Politiche della memoria
Politiche della memoria

RESISTENZE ATTIVE
Un ciclo di conferenze durato un quinquennio e sviluppatosi alla Naba di Milano. Ora Marco Scotini ed Elisabetta Galasso le hanno raccolte e ordinate. Ne vien fuori un interessante spaccato sui temi “documentario” e “archivio” dal punto di vista di artisti e film maker.

Politiche della memoria – DeriveApprodi

http://www.deriveapprodi.org/

Alessandra Troncone - La smaterializzazione dell'arte
Alessandra Troncone – La smaterializzazione dell’arte

TUTTO UNO SVAPORARE
In sette anni, dal 1967 al 1973, in Italia, nell’Italia dell’arte contemporanea, succede qualcosa di fondamentale, da cui è impossibile tornare indietro. Succede che l’arte si smaterializza. Una tesi semplice, lucida, argomentata con rigore. Un bell’esordio per questa studiosa trentenne.

Alessandra Troncone – La smaterializzazione dell’arte in Italia – Postmedia

http://www.postmediabooks.it/

Tra memoria e oblio - Castelvecchi
Tra memoria e oblio – Castelvecchi

EUTANASIA O ACCANIMENTO?
Una corposa raccolta di saggi sulla questione della conservazione dell’arte contemporanea. Molti aspetti tecnici, certo, ma quel che più risulta interessante del libro è la discussione “filosofica” dei presupposti. Ad esempio, perché dare tanto spazio alle intenzioni dell’artista?

Tra memoria e oblio – Castelvecchi

http://www.castelvecchieditore.com/

Raffaele Quattrone - In itinere
Raffaele Quattrone – In itinere

UN SECOLO DOPO HAUSER
Quarant’anni fa veniva pubblicato il classico Sociologia dell’arte di Arnold Hauser. Nello stesso anno nasceva Raffaele Quattrone, che ora (ri)pubblica un brillante saggio sociologico sul sistema dell’arte contemporanea. Debitamente rimesso coi piedi per terra e contestualizzato.

Raffaele Quattrone – In itinere – Equipèco

http://www.equipeco.it/

Jacques Derrida - Penser à ne pas voir - Éd. de la Différence
Jacques Derrida – Penser à ne pas voir – Éd. de la Différence

DERRIDARTE
Fra i più grandi filosofi francesi e globali a cavallo fra Novecento e Anni Zero, Jacques Derrida ha dedicato innumerevoli saggi alla questione estetica e in particolare al primato del visivo. Qui sono raccolti tutti i suoi saggi in merito, da affiancare al classico La verità in pittura.

Jacques Derrida – Penser à ne pas voir – Éd. de la Différence

http://www.ladifference.fr/

Adachiara Zevi - Monumenti per difetto - Donzelli
Adachiara Zevi – Monumenti per difetto – Donzelli

MONUMENTI PER CASO
Una storia non obiettiva ma settaria”. Una panoramica ragionata di monumenti unmonumental, partendo dal Mausoleo delle Fosse Ardeatine per finire sulle pietre d’inciampo di Gunter Demnig. Zevi: buon sangue non mente, e il libro è notevole.

Adachiara Zevi – Monumenti per difetto – Donzelli

http://www.donzelli.it/


Marco Enrico Giacomelli

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #19

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

 

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.