Peterson+Stoop: shoe design d’avanguardia

Le scarpe sono da sempre parte integrante della storia del costume e della moda. In passato distinguevano prevalentemente il ricco dal povero, un’etnia da un’altra, difendevano dal freddo o dalle intemperie. Poi sono diventate una status symbol, e infine anche oggetti di art-design. Vi raccontiamo l’esempio del duo olandese Peterson+Stoop.

Peterson+Stoop

Ripercorrendo la storia del disegno della scarpa nelle ultime decadi, è evidente come questo accessorio sia ormai entrato a pieno titolo nella nostra cultura, in special modo in quella femminile, e non semplicemente come simbolo di status sociale, ma come vero e proprio elemento identificativo, espressione di stili di vita.
La scarpa di design negli Anni Zero diventa marchio di fabbrica di pop star del calibro di Lady Gaga, indossatrice vorace di modelli sfarzosi e decisamente sopra le righe, disegnati soprattutto da stilisti esuberanti ed eclettici: uno su tutti, Alexander McQueen.
Tacchi scultorei che svettano quasi fino all’impossibile, decorazioni in 3d, applicazioni sofisticate e linee di ricerca hanno dettato il successo di numerosi shoe designer, considerati da molte donne alla stregua di semidei; non più provenienti dal fantastico Olimpo, ma sovrani del molto terreno fashion system moderno.
Non solo vezzi però: le scarpe da donna sono diventate in alcune contingenze anche armi di ribellione, strumenti ideali per far sentire la propria voce. Un caso su tutti prende voce dall’artista Elina Chauvet, da cui proviene il manifesto della scarpa rossacontro la lotta alla violenza di genere.

Peterson+Stoop
Peterson+Stoop

Oggi il mondo dello shoe design è diventato un settore denso di sfumature, in cui non è difficile incontrare ambienti in cui arte, moda e design si incrociano in ragnatele fitte e inestricabili. In questi contesti ci si imbatte negli shoe designer del futuro prossimo, orientati verso nuove forme di sperimentazione e avanguardia. Alcuni lavorano la scarpa a mano, quasi fosse un’opera d’arte e per questo non producibile industrialmente; non fosse altro per quella impercettibile sfumatura o imperfezione, che diventa preziosa e richiede un processo creativo quasi tantrico.
Questa è la scelta di molti giovani e audaci creativi, che si lanciano sempre più in progetti coraggiosi, disegnando modelli dal taglio futuristico, destrutturando sagome e osando con  nuove architetture, donando alla scarpa un appeal e uno stile estremamente intimo e personale. Li troviamo come alchimisti, rinchiusi in piccoli studi sparsi per l’Europa, sperimentando, sognando, trasformando in realtà il futuro della moda meno commerciale e mainstream.
Fanno parte di questa nuova corrente generazionale il duo creativo olandese Peterson + Stoop, coppia di giovanissimi neolaureati al Royal College of Art di Londra, che incontriamo per la prima volta alla fiera di Vicenza, nel padiglione Origin, Passion & Beliefs,il nuovo spazio dedicato ai designer emergenti provienienti da tutto il mondo all’interno della kermesse VicenzaOro.

Peterson+Stoop
Peterson+Stoop

L’ethos dietro il concept delle creazioni di Peterson +  Stoop è ben descritto, come rivelano gli stessi designer, dalla parola ‘vormgeven’, che tradotta dall’olandese significa letteralmente ‘dare forma’. Minimalismo e futurismo che si fondono in una danza di equilibri e sfide. La coppia di shoe designer reinterpreta infatti i canoni progettuali del mondo di oggi, rivoluziona e scompone sagome e volumi, dà vita a geometrie avveniristiche formato calzatura. Le fogge minimaliste e audaci si sposano nelle collezioni del duo di Amsterdam con sofisticati particolari di ricerca. I creativi olandesi si divertono a sfidare le leggi della gravità, reinterpretando e applicando al microcosmo del disegno della scarpa i principi avanzati dell’architettura classica e contemporanea.
Da questa studiata ricerca stilistica ed estetica nascono nuove silhouette, che spiccano per i dettagli arditi e inediti, creati con avanzate tecniche manuali. Tutte le collezioni di scarpe dei giovani designer vengono plasmate singolarmente nel piccolo laboratorio di Het Veem. E l’audacia della sperimentazione a volte viene premiata, se unita al talento creativo: Peterson+ Stoop hanno ottenuto contratti importanti per nomi conosciuti a livello mondiale, da Lew x Heineken, a Iris van Herpen, fino ad un nome che non sorprende in questa lista, la stessa Lady Gaga. Peterson+Stoop confezionano modelli one edition su richiesta. Semplici scarpe o veri e propri pezzi design da collezione?

Miriam Leto

www.petersonstoop.com