Pecunia non olet. Arte e denaro in otto libri

Con la cultura si mangia, checché ne dica qualche ex ministro. E il legame fra arte e mercato si è stretto sin dalla nascita dell’una e dell’altro. Spiace deludere qualche romantico all’ascolto, ma i fatti – e la storia – parlano chiaro. E pure questi otto libri, ognuno dal proprio punto di vista.

Luca Scornaienchi - Volevo diventare Picasso - Round Robin

 

L’ECONOMISTA
Lo sguardo è quello di chi si occupa di investimenti. Claudio Borghi Aquilini non lascia nulla di non detto, va al sodo della questione e spiega come e perché si può Investire nell’arte. Testo scorrevole e informato, peccato per la copertina orripilante.
Claudio Borghi Aquilini – Investire nell’arte – Sperling & Kupfer

http://www.sperling.it/

Alison Klayman - Ai Weiwei. Never Sorry - Feltrinelli
Alison Klayman – Ai Weiwei. Never Sorry – Feltrinelli

L’ARTISTA(R)
Artista, architetto e pure cantante, celeberrimo ormai anche al di fuori della ristretta cerchia dell’art system, il cinese Ai Weiwei deve – suo malgrado – la propria notorietà all’autoritarismo del Governo cinese. Che lo accusa di evadere il fisco.
Alison Klayman – Ai Weiwei. Never Sorry – Feltrinelli

http://www.feltrinellieditore.it/

Luca Scornaienchi - Volevo diventare Picasso - Round Robin
Luca Scornaienchi – Volevo diventare Picasso – Round Robin

L’ARTISTA
Sottotitolo: Diario di un artista (precario) del Sud. Quella di Luca Scornaienchi non è dunque una lamentazione sulla condizione dei giovani artisti – e fumettisti, se non bastasse – nel nostro Paese. Ma sarebbe stata più che legittima.
Luca Scornaienchi – Volevo diventare Picasso – Round Robin

http://www.roundrobineditrice.it/ 

Fulvio Chimento - Arte italiana del terzo millennio - Mimesis
Fulvio Chimento – Arte italiana del terzo millennio – Mimesis

IL SISTEMA
Artisti e curatori, direttori e docenti, giornalisti e galleristi: sono 37 le persone intervistate da Fulvio Chimento per capire dove sta andando il sistema (dell’arte) italiano nel nuovo millennio. E il mercato spunta sempre fuori.
Fulvio Chimento – Arte italiana del terzo millennio – Mimesis

http://www.mimesisedizioni.it/

0936 COP Diritto_arte_2_ok.qxd:Layout 1
Il diritto dell’arte. Vol. II – Skira

L’AVVOCATO

Il secondo volume della serie Il diritto dell’arte è dedicato alla Circolazione delle opere d’arte. I curatori Gianfranco Negri-Clementi e Silvia Stabile hanno raccolto contributi che analizzano nel dettaglio ogni aspetto del problema.
Il diritto dell’arte. Vol. II – Skira

http://www.skira.net/

Silvia Bodei - Le Corbusier e Olivetti - Quodlibet
Silvia Bodei – Le Corbusier e Olivetti – Quodlibet

L’ARCHITETTO
C’è imprenditore e imprenditore. Nel 1960, il compianto Adriano Olivetti aveva commissionato a Le Corbusier la progettazione del Centro di calcolo elettronico. Per una usine verte. Ahinoi, non fu mai realizzato.
Silvia Bodei – Le Corbusier e Olivetti – Quodlibet

http://www.quodlibet.it/

Mimma Pasculli Ferrara - L’arte dei marmorari in Italia meridionale - De Luca
Mimma Pasculli Ferrara – L’arte dei marmorari in Italia meridionale – De Luca

L’ARTIGIANO
Si può leggere in molti modi questo volume dell’Atlante tematico del Barocco in Italia. Qui vi invitiamo a concentrarvi sulla mirabile organizzazione delle botteghe e sulla sapiente pratica del riuso. Ovvero i makers quattrocento anni fa.
Mimma Pasculli Ferrara – L’arte dei marmorari in Italia meridionale – De Luca

http://www.delucaeditori.com/

Bruno Zanardi - Un patrimonio artistico senza - Skira
Bruno Zanardi – Un patrimonio artistico senza – Skira

IL RESTAURATORE

Conservazione e valorizzazione: i due corni della questione si scontrano spesso in maniera acefala. Un pizzico di buonsenso, uno sguardo rivolto al futuro e una buona dose di realismo: è il cocktail che ci vorrebbe in Italia.
Bruno Zanardi – Un patrimonio artistico senza – Skira

http://www.skira.net/

Marco Enrico Giacomelli

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #18

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.