La fotografia secondo Milano

Alla sua sesta edizione, PhotoFestival si preannuncia come un sistema di appuntamenti complesso ma ben orchestrato. Un evento, come sostiene Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio, “fatto di cultura e di imprenditorialità”.

Oliver Ressler - We have a situation here

Per l’edizione 2012, PhotoFestival- Percorso espositivo di mostre fotografiche d’autore a Milano riunisce in conferenza stampa da Carlo Sangalli (presidente della Camera di Commercio di Milano) a Dario Bossi (vicepresidente AIF e presidente AscoFoto), da Orio Vergani (vicepresidente Start Milano e direttore della Nowhere Gallery) a Roberto Mutti (comitato scientifico PhotoFestival).
Dal 3 aprile al 12 maggio, infatti, le gallerie del circuito Startmilano e luoghi espositivi come lo Spazio Forma si uniscono attraverso un percorso, un network tendenzialmente omogeneo di mostre storiche e contemporanee. Grazie alla distribuzione di circa 5mila guide gratuite all’interno dei punti d’informazione più significativi (le gallerie aderenti, Fnac, Hoepli ecc.) si potranno visitare le mostre seguendo sulla carta un circuito che porterà la fotografia in diversi punti della città.

Alessandro Busci - a1

A partire da quest’anno, la rassegna diventa un appuntamento annuale, regalando oltre 90 mostre fotografiche (già inaugurate e ancora da aprire) e l’immancabile evento fieristico correlato: il PhotoShow. La decisione di rendere la kermesse dedicata alla fotografia una ricorrenza da ripetersi ogni 12 mesi è stata presa tanto dopo un’analisi svolta sull’attività di gallerie d’arte, istituzioni pubbliche, musei e archivi storici, quanto a seguito delle ottime risposte di un collezionismo maturo e di un pubblico partecipe.
Hanno risposto al richiamo di PhotoFestival spazi noti e da tempo dediti alla fotografia come il Museo di Fotografia Contemporanea a Cinisello Balsamo, il Museo Pecci di Porta Ticinese e la Fondazione Forma (che esporrà scatti di Robert Mapplethorpe accanto a quaranta tra i più importanti provini a contatto di autori dell’agenzia Magnum); spazi insoliti come l’Istituto Cervantes e l’Acquario Civico di Milano (che presenterà alcuni scatti fluidi di Alessandro Busci); spazi commerciali come  la libreria Hoepli, la Feltrinelli di via Manzoni e la Fnac di via Torino (che al secondo piano propone una personale del romano Emiliano Mancuso).

Alessandra Spranzi -Nello stesso preciso momento #21 - 2012

Il PhotoFestival, grazie al sostegno di Startmilano, ha coinvolto non solo gallerie private dedicate alla fotografia, come Antonia Jannone, Carla Sozzani, Camera16 e la Galleria Nicoletta Rusconi (con un’inedita personale di Alessandra Spranzi), ma anche gallerie quali Suzy Shammah (con la personale paesaggistica di Walter Niedermayr), Zero… (con Yuri Ancarani, a partire dal 19 aprile), Lia Rumma (che ospita la personale di Marina Abramovic) e Galleria ArTra, che invece ha appena installato l’ultimo progetto di Olivier Ressler, dal titolo After the Crisis is before the Crisis.
Secondo Dario Bossi, “in un momento di difficoltà economica come quello attuale vogliamo testimoniare il nostro impegno in un settore, come quello della cultura, che è di importanza fondamentale per la vita di tutti. Vogliamo ricordare di come le fotografie siano parte estremamente vitale della nostra società, come testimoniano anche i recenti fatti di attualità internazionale, quali ad esempio la vicenda dei Marò in India”.

Fergus Greer - Session I, Look 2 (serie Leigh Bowery Looks) - 1988

Tra le diverse novità di quest’anno è da ricordare il Premio AIF: MostraMI. Studiare fotografia a Milano, rivolto agli studenti di fotografia di Milano, ai quali verrà data l’opportunità di partecipare a una mostra che inaugurerà il 3 maggio allo Spazio Concept e che riunirà il meglio della produzione delle scuole e delle accademie di fotografia milanesi: Accademia di Belle Arti di Brera, Accademia Teatro della Scala, CFP Bauer-Afol, IED Istituto Europeo del Design, Istituto Italiano di Fotografia, Scuola Milano Cinema Televisione. Inoltre, da non mancare la proiezione al Cinema Palestrina (11 maggio, ore 21) di A Man Within, documentario in lingua originale di Yony Leyser sulla vita di William S. Borroughs.

Ginevra Bria

Milano // fino al 12 maggio 2012
PhotoFestival 2012
[email protected]
photofestivalmilano.tumblr.com

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.
  • Marco^

    Ma cosa c’entra la fotografia col Photoshow? Sempre la solita tecnica del minestrone per sommare le affluenze.

  • antonio

    Come fate a scegliere chi andrà in mostra , tra gli studenti di fotografia delle scuole se non avete lanciato nessun contest o concorso?
    Sarei veramente curioso di saperlo. grazie.