La fiera più importante al mondo

No, nel titolo non ci riferiamo ad Art Basel, ma a TEFAF, che da domani apre al pubblico a Maastricht. Dall’arte antica ai manoscritti, dal design al moderno. Dove poter osservare (e comprare, portafogli permettendo) sculture di Henry Moore e tele di van Gogh, reperti egizi e lavori di Warhol.

Tefaf 2011

Con l’apertura della nuova edizione, TEFAF Maastricht celebra i suoi 25 anni di attività. Da allora la fiera è cresciuta fino a divenire il più importante evento al mondo per l’arte e l’antiquariato, in grado di attirare gallerie, collezionisti, curatori ed esperti d’arte da oltre 50 Paesi. Fin dagli esordi, infatti, Tefaf ha cercato di portare innovazioni, stabilire standard elevati, creare un avvenimento che permettesse l’incontro tra grandi collezionisti, musei, gallerie e mercanti selezionati tra i migliori al mondo.
Quest’anno negli spazi del MECC – Maastricht Exhibition and Congress Centre si riuniscono 260 gallerie d’arte e d’antiquariato provenienti da 18 Paesi, per esporre il meglio dell’antico e del moderno. Dal 1991, infatti, la fiera si è arricchita di una sezione dedicata all’arte moderna per seguire il gusto del pubblico e l’andamento del mercato. Per questa edizione sono state selezionate circa 45 gallerie che presenteranno dipinti, sculture, ma anche video, installazioni e fotografie.
Protagonista in vari stand (Salis & Vertes di Zurigo e Salisburgo, Hammer Galleries di New York, Kukje Gallery/Tina Kim Gallery di Seoul e New York, Galerie Berès di Parigi, Keitelman Gallery di Brussels e Ben Brown Fine Arts di Londra) sarà Alexander Calder, del quale verrà esposta la Bmw Art Car, l’auto da corsa ideata dal pilota di origini francesi Hervé Poulain e realizzata dall’artista nel 1975, un anno prima della sua morte. Daniel Blau, di Monaco di Baviera, proporrà nel suo stand 200 disegni, inediti e mai proposti sul mercato, di Andy Warhol eseguiti tra il 1950-59. La Galleria Tornabuoni, per la sua prima partecipazione a Tefaf, ha pensato a una mostra monografica, con 35 opere realizzate tra gli Anni Cinquanta e il 1968 di Lucio Fontana. Sperone Westwater esporrà le sculture iperrealiste di Evan Penny, mentre Marlborough fine art, di Londra e Zurigo, i dipinti di Fernand Léger e Frank Auerbach.

Tefaf 2010

Numerosi i capolavori selezionati dalle gallerie appositamente per la fiera. Landau Fine Art di Montréal presenterà Figura inclinata: Curved, pezzo unico in marmo di Henry Moore del 1977 e mai apparso sul mercato, mentre Dickinson, di Londra e New York, porterà Il Raccoglitore di Patate di Vincent van Gogh, dipinto realizzato dopo che il pittore si era dedicato per un periodo al disegno. La Galerie Krugier & Cie, di Ginevra, esporrà il Ritratto di Olga Khokhlova (1917) di Pablo Picasso, Applicat-Prazan, di Parigi, Merkaba di Anselm Kiefer, un lavoro in cellac, piombo e vernice del 2008, e Van de Weghe Fine Art, di New York, Abstraktes Bild, un dipinto di grandi dimensioni di Gerhard Richter.
Ma Tefaf è anche arte antica. Rupert Wace Ancient Art, di Londra, si presenterà con un raro rilievo egizio in pietra calcarea che rappresenta la regina Hacepsut, una delle prime donne a governare come un faraone; Kunsthandel Mieke Zilverberg, di Amsterdam, proporrà invece un ritratto in marmo nero della imperatrice romana Livia, moglie di Augusto, anche lei una delle più importanti donne dei suoi tempi, e Coll & Cortés, da Madrid, opere del XVI secolo di Guglielmo Della Porta, scultore della Controriforma.

Tefaf 2011

Nella sezione manoscritti, l’inglese Sam Fogg esibirà il Libro di Preghiere Imhof (1511), una delle prime opere datate del miniaturista di Bruges Simon Bening, mentre nella sezione gioielli la belga  Epoque Fine Jewels esporrà uno straordinario pendente a forma di libellula in oro, diamanti e smalto firmato René Lalique.
A Tefaf Design, sezione dedicata agli oggetti e alle arti applicate del Novecento, Yves Macaux, di Londra, avrà in stand un insieme di sei sedie disegnate da Joseph Urban nel 1904-05 per la sala da pranzo di Rudolf Nureyev, il famoso danzatore russo.
La sezione Showcase, invece, è dedicata a sei gallerie emergenti, attive da non più di dieci anni, a cui viene data la possibilità di partecipare per una sola edizione, viste le lunghe liste di attesa che presenta la fiera. In particolare si segnalano la galleria antiquaria Giuseppe Piva, da Milano, con opere di arte giapponese, e la londinese Didier, che esporrà i gioielli di Alexander Calder.
Completa le celebrazioni per i 25 anni la mostra di disegni concessa dalla Fondazione Custodia di Parigi, con opere della collezione Lugt di alcuni tra i più grandi artisti della storia dell’arte, tra cui Leonardo da Vinci, Guercino, Rembrandt e Peter Paul Rubens. Il tema è Studi su carta e si concentra sui disegni preparatori per i dipinti e sugli schizzi eseguiti per esercitazione tra cui nudi, studi di figure e di tessuti, animali, alberi e studi di chiaro scuro.

Eleonora Franzoni

Maastricht // dal 16 al 25 marzo 2012
Tefaf 2012
MECC – MAASTRICHT EXHIBITION AND CONGRESS CENTRE
Forum 100
+31 43 3838383
[email protected]
www.tefaf.com

  • Annamaria

    Complimenti a chi ha scritto l’articolo, sia per la ricchezza di informazioni che per la sapiente e coinvolgente esposizione.
    Mi ha fatto scattare il desiderio di partecipare alla fiera del prossimo anno!
    Grazie!

  • krippola

    Grazie per averne parlato!
    E in modo così esauriente e sapiente che…. farò il possibile per andarci.

  • Francesca

    Articolo molto interessante e ben scritto che mi ha invogliato a visitare la fiera!

  • Gianni

    Complimenti per l’articolo. Molto professionale!