E sedici! Torna Artecinema

Curato come sempre da Laura Trisorio, è arrivato alla sua 16esima edizione. “Artecinema”, festival internazionale di film sull’arte contemporanea di Napoli, presenta al pubblico di quest’anno circa una ventina di titoli tra le sezioni Arte e dintorni, Architettura e Fotografia. Appuntamento al Teatro Augusteo da domani a domenica.

Anish Kapoor - Shooting into the Corner

Le opere comprese nel cartellone della 16esima edizione di Artecinema, molte delle quali in prima nazionale, verranno presentate al Teatro Augusteo di Napoli da domani al 16 ottobre. Una quattro-giorni serrata di interviste, documenti d’archivio e biografie filmate.
Più ricca sicuramente la sezione Arte e Dintorni, che presenta lavori come Waste Land di Lucy Walker, in cui il protagonista Vik Muniz crea alcune delle sue celebri opere grazie all’aiuto dei lavoratori di una discarica brasiliana, o A Year with Pipilotti Rist di Michael Hegglin, che  segue passo passo l’artista svizzera tra biennali e musei internazionali.
Lo stesso vale per A year of Anish Kapoor o William Kentridge: Anything is possible, che dedicano forse più spazio alla storia personale di due tra i maggiori protagonisti dell’arte contemporanea, le cui origini (rispettivamente indiana e sudafricana) hanno condizionato fortemente i processi creativi e le poetiche della loro produzione.

Art21 - William Kentridge: Anything Is Possible - 2010

Saranno inoltre proiettate le “autobiografie” di Rebecca Horn, che con Moon Mirror Journey rivisita le sue opere più significative degli ultimi 25 anni, e di Banksy, che diviene cineasta per parlare degli street artist attraverso immagini inedite di se stesso e del suo lavoro. Insieme a questi molti altri filmati dedicati ai protagonisti dell’arte degli ultimi cinquant’anni, tra cui: Marina Abramovic, Basquiat, Olafur Eliasson, Antony Gormley, Perino e Vele, Niki de Saint Phalle & Tinguely, Ontani, Paik e Sol LeWitt.
Decisamente più ridotte le altre due sezioni: quella dedicata alla Fotografia rimane quasi del tutto in territorio italiano, con un’intervista a Massimo Vitali che spiega i processi di creazione delle sue immagini e un ritratto a tutto tondo di Oliviero Toscani. La sezione Architettura si dedica a due nomi d’eccellenza: il quasi novantenne I. M. Pei (l’architetto della piramide del Louvre) ora alle prese con la progettazione di un nuovo museo nel quartiere più antico di Suzhou, in Cina, e la pluripremiata archistar Zaha Hadid, che ripercorre alcune tra le sue maggiori realizzazioni tra Roma, Londra e Hong Kong.

Giulia Pezzoli

Napoli // dal 13 al 16 ottobre 2011
Artecinema 2011
Teatro Augusteo
Piazza Duca d’Aosta 263
www.artecinema.com


CONDIVIDI
Giulia Pezzoli
Giulia Pezzoli (Bologna 1978) si occupa di arte contemporanea dal 2003. Ha lavorato per la Fondazione Querini Stampalia di Venezia, per la 50esima Biennale d'Arte di Venezia, per il Centro d'Arte Contemporanea di Villa Manin e per il MAMbo di Bologna per cui tutt'ora lavora. Scrive d'arte e di cinema da diversi anni.