La fiera giovane. Al via a Roma The Road to Contemporary Art

Il patron della fiera d’arte contemporanea di Roma, Roberto Casiraghi, ha parlato più volte di “giovani”, anche nell’intervista che troverete sul numero 0 di Artribune Magazine. Seguendolo su questa strada ci siamo subito fatti un’idea preconcetta: una delle cose più interessanti della fiera stessa sarà la sezione giovani, chiamata “Start Up”. Abbiamo cercato, ancor prima dell’apertura, di immaginarci un percorso al suo interno. E di fornirvi pure qualche numero, preceduto dal segno €, per chi avesse intenzione di metter mano al portafogli.

Roberto Casiraghi - photo Manuela Giusto

Una qual certa apertura internazionale, stando soprattutto alla lista degli artisti, è assicurata dalle giovani gallerie sperimentali presenti nella sezione Start Up curata da Luca Cerizza. Un totale di 17 gallerie, 10 italiane e 7 straniere, selezionate da un unico curatore in base a progetti specifici, in cui si riscontra una certa carenza di artisti italiani.
La presenza nazionale è avvalorata da gallerie come la salernitana Tiziana Di Caro, che ha scelto di partecipare con tre artisti che hanno – o hanno avuto – un forte legame con Roma (Stanislao Di Giugno, Nicolás Pallavicini e Valerio Rocco Orlando) attraverso opere legate dalla comune riflessione sulle alterazioni degli equilibri e le trasformazioni di un dato sistema. Per The Gallery Apart, sicuramente tra le più vivaci dello scenario romano, la partecipazione alla fiera rappresenta un’estensione, naturale e convinta, non solo della visibilità stanziale, ma anche della volontà di comunicare un ruolo economico e culturale in un clima, sempre più auspicabile, di partecipazione e condivisione.

Andrea Sala - Untitled - 2008 - courtesy Federica Schiavo Gallery, Roma

La maggioranza capitolina si conferma inoltre grazie a gallerie come Federica Schiavo, che focalizza l’attenzione sulla ricerca dei materiali in relazione a un’indagine sulla natura in cui l’operazione di decontestualizzazione e ricontestualizzazione attualizza le forme allo sguardo contemporaneo. Da Milano arriva, tra le altre, Camera 16, proponendo un progetto espositivo che indaga da diverse prospettive la sfera dell’architettura d’interni e il mondo della moda. Integra la compagine italiana la Zak (recentemente trasferitasi da Siena a Monteriggioni), con la personale di Andreas Marti, e l’instancabile SpazioA di Pistoia.
Per quanto riguarda le gallerie straniere, non possiamo non citare la presenza dell’olandese West, una delle più interessanti del panorama attuale, insieme alla Galleria Mario Mazzoli di Berlino. Quest’ultima, dedicata all’esplorazione e alla promozione dei diversi modi in cui il suono viene utilizzato come mezzo artistico, vede Donato Piccolo, Pe Lang e Spazio Visivo presentare alcuni loro lavori mettendo in risalto diverse tipologie di relazione tra suono e oggetto.

Meital Katz-Minerbo - Atari console - 2010 - courtesy The Gallery Apart, Roma

Una selezione di gallerie che, nell’insieme, si rivela eclettica. Da vedere se vinceranno più le presenze rilevanti o se peseranno le tante, ovvie, assenze.

Angel Moya Garcia

inaugurazione giovedì 5 maggio 2011 ore 19-24 (su invito)
dal 6 all’8 maggio 2011
Roma-The Road To Contemporary Art – Macro Testaccio
direttore: Roberto Casiraghi
Piazza Orazio Giustiniani 4 – 00153 Roma
Orario: 6-7 maggio ore 15-22; 8 maggio ore 12-22
Ingresso: intero € 15; ridotto € 10
Info: tel. +39 0669380709;
[email protected]; www.romacontemporary.it

PRONTI ALLO START UP – LE CIFRE

amt_project, Bratislava – Jiri Kovanda, Petra Feriancova, Cyril Blazo e David Raymond Conroy (1.000–3.000 €, tranne Kovanda che ha prezzi più importanti) – www.amtproject.sk

Brand New Gallery, Milano – Kon Trubkovich (2.000–7.000 €) e Jason Gringler (800–14.000 €) – www.brandnew-gallery.com

Camera 16 contemporary art, Milano – Massimo Listri, Jason Oddy e Anthony Maule (tutti tra 600–10.000 €) – www.camera16.it

CO2 Contemporary Art, Roma – Sten&Lex – www.co2gallery.com

CRIMA’RT, Milano – Maryam Amini (4.000–8.000 €) e Anka Dabrowska (800–1.500 €) – www.crimart.it

Tiziana Di Caro, Salerno- Stanislao Di Giugno, Nicolás Pallavicini e Valerio Rocco Orlando (tutti tra 2.000–8.000 €) – www.tizianadicaro.it

Marie-Laure Fleisch, Roma – Claudia Comte (900–3.200 €), il duo Nina Fischer & Maroan el Sani (1.100–9.600 €) e Jorinde Voigt (2.800–26.000 €) – www.galleriamlf.com

Fu Xin Gallery, Shangai/New York – Michele Ciribifera – www.fuxingallery.com

Krome Gallery, Berlino – Maria Loboda, Amie Siegel e Dave Hullfish Bailey  – www.krome-gallery.com

Galleria Mario Mazzoli, Berlino – Donato Piccolo, Pe Lang, e Spazio Visivo (tutti tra 1.000-15.000 €) – www.galeriemazzoli.com

Federica Schiavo Gallery, Roma – Jay Heikes (5.000 – 25.000 €), Salvatore Arancio (2.000 – 8.000 €) e Andrea Sala (4.000 – 15.000 €) – www.federicaschiavo.com

SpazioA, Pistoia – Andrien Missika, Chiara Camoni, Francesco Carone  – www.spazioa.it

Stephan Stoyanov Gallery, New York – Cliff Evans  – www.stephanstoyanovgallery.com

Supportico Lopez, Berlino – J. Parker Valentine  – www.supporticolopez.com

The Gallery Apart, Roma – Diego Iaia, Meital Katz-Minerbo e Luana Perilli (tutti tra 800-5.000 €) – www.thegalleryapart.it

West, Den Haag – Simona  Denicolai & Ivo  Provoost, Simon Gush, Harmen de Hoop e Harold de Bree – www.west-denhaag.nl

Zak, Monteriggioni (Siena) – Andreas Marti – www.galleriazak.com

  • federica

    Bell’articolo !
    Vi informiamo anche che all’interno della sezione START-UP si svolge la 3 edizione del PREMIO GIOVANI COLLEZIONISTI che premierà una giovane galleria della sezione sopracitata, acquistando l’opera vincitrice e donandola poi alla collezione permanente del Museo MAXXI , Evidenti gli obbiettivi:
    1) sostenere la fiera di Roma ,città nella quale operiamo.
    2)sostenere una giovane galleria realizzando un’acquisto (val. max. € 6000).
    3) sostenere un’artista emergente inserendolo in una collezione permanente molto importante.
    4)Partecipare con un’approccio privato alla vita di un museo pubblico ,che potrebbe dare tra qualche anno un’interessante visione del momento storico che stiamo attraversando.
    Se venite alla fiera venite a trovarci nel nostro stand all’interno del padiglione della PELANDA.
    Ringraziamo tutti
    Federica Pecci Ruggieri e Giampiero Ruzzetti
    Vice presidenti Associazione Giovani Collezionisti

  • andrea

    in bocca al lupo, che valorizzino un artista e una galleria italiana.