Video di Francesco Ciavaglioli

Sono in tutto otto le lezioni, con cadenza mensile, dedicate al rapporto tra cultura, imprenditoria e nuove tecnologie, curate da Marcello Smarrelli nell’ambito del progetto All is New in Art. Con questa iniziativa hanno preso il via, al Pastificio Cerere di Roma, le attività di CINTA – Centro Italiano Nuove Tecnologie e Arte, ideato dalla Fondazione Pastificio Cerere, col supporto della Regione Lazio: il fine è quello di strutturare un nuovo polo di ricerca, spendibile come modello virtuoso per un percorso di formazione all’avanguardia, orientato alla comunicazione, all’hi-tech, ai linguaggi creativi contemporanei.

Al centro della prima lezione, tenutasi lo scorso 10 aprile, c’era la fotografia, con un focus sul ritratto: “Se nella seconda metà dell’Ottocento l’introduzione della Fotografia ha completamente stravolto l’idea rinascimentale del ritratto, oggi il rapidissimo susseguirsi di innovazioni tecnologiche, che modificano in continuazione la tecnica fotografica, induce a ripensare nuovamente il suo ruolo: in un momento in cui tutti fotografano, ritraggono e si autoritraggono, cosa rimane del genere accademico del ritratto?”. La lezione era affidata a Marco Delogu, fotografo e Direttore artistico di FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma, affiancato da  Valentina Tanni, curatrice e giornalista, e Alessandro Giuliano, fotografo. Un breve estratto video, cui seguiranno anche quelli delle prossime lezioni, riassume in poche battute i momenti focali dell’incontro. E per chi volesse approfondire, su Artribune Television condividiamo anche la documentazione integrale di ogni step: un modo per allargare al più vasto pubblico possibile dei momenti preziosi di studio e di confronto critico. Il prossimo appuntamento è fissato per l’8 maggio: sarà Marcello Smarrelli a discutere di “Arte, Formazione e Impresa”.

La lezione integrale:

Parte I

Parte II

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.