Un connubio tra poesia e surrealismo. Joan Miró a Recanati

Villa Colloredo Mels, Recanati ‒ fino al 1° ottobre 2017. Il piccolo comune marchigiano e Sistema Museo danno inizio a un vasto calendario di eventi artistici. E Miró è il primo protagonista.

Mirò. Le lézard aux plumes d’or. Exhibition view at Villa Colloredo Meis, Recanati 2017
Mirò. Le lézard aux plumes d’or. Exhibition view at Villa Colloredo Meis, Recanati 2017

Recanati è capitale della cultura e lo è a priori dal mancato titolo che, per un soffio, non si è accaparrata. Il piccolo comune marchigiano vuole e sa di poter offrire molto a cittadini e turisti: nasce così l’accordo a lungo termine tra il comune di Recanati e l’associazione Sistema Museo, che prevede un ricco calendario di eventi artistico-culturali. Primo fra tutti Miró. Le lézard aux plumes d’or: qui le opere del maestro surrealista sono ricordi d’infanzia, di quando, da bambini, disegnando, si aveva la sensazione di rappresentare la realtà nella maniera più fedele possibile, e quei semplici tratti riassumevano perfettamente tutto ciò che volevamo rappresentare. Così lontane dal classicismo, le opere di Joan Miró (Barcellona, 1893 ‒ Palma di Maiorca, 1983), esposte a Villa Colloredo Meis, colpiscono perché ripropongono la semplicità di quei gesti che ci sono appartenuti un tempo e che, sorprendentemente, comprendiamo ancora, svelando il bambino celato in ognuno di noi.

Emanuele Gurini

Evento correlato
Nome eventoMiró - Le lézard aux plumes d’or
Vernissage15/07/2017 ore 11 su invito
Duratadal 15/07/2017 al 05/11/2017
AutoreJoan Miró
Generipersonale, arte moderna
Spazio espositivoMUSEO CIVICO VILLA COLLOREDO MELS
IndirizzoVia Gregorio XII - Recanati - Marche
CONDIVIDI
Emanuele Gurini
Emanuele Gurini (Loreto, 1989) è critico d’arte e curatore indipendente. Si occupa prevalentemente di arte e teoria dell’arte e del rapporto che intercorre tra le arti visive e le nuove tecnologie. Tra i suoi interessi, la poesia verbo-visiva e gli scambi tra immagine e parola nella cultura italiana del secondo Novecento.