La Russia di Kandinskij al Mudec di Milano. Un viaggio nell’anima dell’astrattismo

130 opere dai più importanti musei russi, georgiani e armeni per una mostra assolutamente inedita, che racconta il periodo di formazione dell’artista russo, in procinto di svoltare verso l’astrazione.

Vasilij Kandinskij Non-obiettivo (Le naïves), 1910 Olio su tela, cm 50 × 66 Krasnodar, Museo Regionale d’Arte © Krasnodar Regional Arts Museum after F. A. Kovalenko, Krasnodar, Russia
Vasilij Kandinskij, Non-obiettivo (Le naïves), 1910. Olio su tela, cm 50 × 66 Krasnodar, Museo Regionale d’Arte © Krasnodar Regional Arts Museum after F. A. Kovalenko, Krasnodar, Russia

Nell’anno del centenario della Rivoluzione russa e a ridosso delle celebrazioni del centocinquantesimo anniversario della nascita dell’artista, una grande mostra celebra Vasilij Kandinskij al Mudec – Museo delle Culture di Milano, dal 15 marzo al 9 luglio. Almeno 49 sue opere, alcune delle quali mai viste prima in Italia, provengono dai più importanti musei russi, come l’Ermitage di San Pietroburgo, la Galleria Tret’jakov, il Museo Puškin e il Museo Panrusso delle Arti Decorative, delle Arti Applicate e dell’Arte Popolare di Mosca. Mentre 85 tra icone, stampe popolari ed esempi di arte decorativa rivelano il periodo della formazione dell’immaginario visivo dell’artista, profondamente radicato nella tradizione russa, e il suo percorso in direzione di una pittura astratta, come sottolineato dal titolo stesso della mostra Kandinskij, cavaliere errante. In viaggio verso l’astrazione. Eccone un’anteprima nella nostra fotogallery…

Evento correlato
Nome eventoVasilj Kandinskij - Il Cavaliere Errante
Vernissage14/03/2017 ore 12 su invito
Duratadal 14/03/2017 al 09/07/2017
AutoreVassily Kandinsky
CuratoriSilvia Burini , Ada Masoero
Generipersonale, arte moderna
Spazio espositivoMUDEC - MUSEO DELLE CULTURE
IndirizzoVia Tortona 56 20144 - Milano - Lombardia
Editore24 ORE CULTURA
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).