Roy Lichtenstein e la Pop Art. In arrivo la mostra alla Fondazione Magnani-Rocca a Parma

La Fondazione con sede a Mamiano di Traversetolo a settembre ospiterà una grande mostra dedicata a uno dei più noti rappresentanti della Pop Art americana, con “ospiti” importanti quali Andy Warhol, Tom Wesselmann e Robert Indiana

È dedicata a uno dei più rappresentativi protagonisti della Pop Art statunitense Roy Lichtenstein e la Pop Art americana, la mostra che il prossimo 8 settembre sarà inaugurata alla Fondazione Magnani-Rocca a Mamiano di Traversetolo (PR). Con la sua pittura ispirata ai fumetti, con tele che simulano il motivo del “retino” della stampa da rotocalco e le sue rivisitazioni pop dell’arte del passato, Roy Lichtenstein (New York 1923-1997) è insieme a Andy Warhol una delle figure più iconiche dell’arte del secondo Novecento, influenzando ancora oggi intere generazioni di designer, grafici e pubblicitari. La mostra comprende 80 opere realizzate non solo da Lichtenstein, ma anche da Warhol, Mel Ramos, Allan D’Arcangelo, Tom Wesselmann, James Rosenquist e Robert Indiana: un confronto ma anche un dialogo tra i principali artisti pop americani, articolato attraverso le tre sezioni espositive Il mondo del fumetto e della pubblicità (sulla stagione inziale della Pop Art, dal 1960 al 1965), in cui spiccano opere come Crying Girl (1963) e Sweet Dreams, Baby! (1965); Storia dell’arte e Astrazione (dove è collocata LOVE, la scultura di Robert Indiana); Dentro allo studio dell’artista (una serie di fotografie di Ugo Mulas e Aurelio Mendola che ritraggono Lichtenstein al lavoro all’interno del suo studio). In mostra anche la celeberrima Girl with Tear (1977), che giunge in via straordinaria dalla Fondation Beyeler di Basilea.

– Desirée Maida

Evento correlato
Nome eventoRoy Lichtenstein e la Pop art americana
Vernissage08/09/2018
Duratadal 08/09/2018 al 09/12/2018
AutoreRoy Lichtenstein
CuratoreWalter Guadagnini
Generearte contemporanea
Spazio espositivoFONDAZIONE MAGNANI ROCCA
IndirizzoVia Fondazione Magnani Rocca 4 - Traversetolo - Emilia-Romagna
EditoreSILVANA EDITORIALE
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.