Su Sky Arte la creatività è giovane

La nuova puntata della serie “Artbox” punta lo sguardo sulle giovani generazioni, protagoniste e spettatrici degli eventi che animano l’episodio in onda sul canale tematico satellitare.

Greetings from Venice work in progress ph Matteo De Fina
Greetings from Venice work in progress ph Matteo De Fina

Chiama in causa i giovani l’episodio della serie Artbox, in onda su Sky Arte HD giovedì 28 giugno, presentato dal complesso dell’Università Bocconi di Milano disegnato da Grafton Architects e votato come miglior edificio a livello mondiale nel 2008, nonché esempio di un’architettura aperta alla città e ai bisogni delle future generazioni. La narrazione prende il via dal museo Maxxi di Roma con i tre progetti finalisti del Maxxi Bulgari Prize, tutti realizzati da artisti nati negli Anni Ottanta, portatori di uno sguardo lucido sui problemi contemporanei. L’attenzione si sposta poi sul Fondaco dei Tedeschi a Venezia, ospite di Greetings From Venice, il lavoro di archeologia fantastica realizzato da Elisabetta Di Maggio insieme a un gruppo di studenti, assemblando centinaia di francobolli e trasformandoli in un pavimento a mosaico. A Milano, infine, il fotografo Christopher Morris ‒ inviato di guerra prima e fotografo della Casa Bianca poi ‒ insegna a ragazzi di scuole d’arte e università a scattare fotografie in notturna con il nuovo telefono Samsung S9. La recensione d’autore è affidata a Ludovico Pratesi, che racconta la grande mostra allestita a Punta della Dogana, a Venezia, e intitolata Dancing with Myself. Una panoramica sui molti modi in cui gli artisti contemporanei usano se stessi come materiale per i propri lavori.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD.

http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.