Christo sul lago di Hyde Park. A Londra la sua prima grande opera pubblica in UK. Le immagini

A due anni dal successo di The Floating Piers, l’artista bulgaro-newyorkese torna a misurarsi con un lago. Questa volta con quello artificiale di Hyde Park, nel cuore di Londra. In concomitanza anche una mostra alla Serpentine Gallery

Christo and Jeanne Claude The London Mastaba, Serpentine Lake, Hyde Park, 2016 18 Photo Wolfgang Volz © 2018 Christo

Dopo oltre due mesi di lavori, è stata inaugurata a Londra, alla presenza dell’artista, la prima grande opera pubblica di Christo nel Regno Unito:The London Mastaba, una versione ridotta del grande e storico progetto The Mastabapensato insieme alla moglie Jeanne-Claudenel 1977, e che non ha ancora visto la luce, nel deserto di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi. La scultura, che consiste di 7.506 barili impilati orizzontalmente su una piattaforma galleggiante nel Serpentine Lake e che ricorda per certi versi la struttura mobile, The Floating Pears, realizzata due anni fa sul Lago d’Iseo, sarà visibile fino al 23 settembre 2018. “Per tre mesi, The London Mastaba farà parte dell’ambiente di Hyde Park nel centro di Londra“, ha detto l’artista bulgaro-newyorkese. “I colori si trasformeranno con i cambiamenti della luce e il suo riflesso sul Serpentine Lake sarà come una pittura astratta. È stato un piacere lavorare con The Royal Parks per realizzare The London Mastaba e con i nostri amici della Serpentine Gallery per creare una mostra che racconta la storia di Jeanne-Claude e dei miei 60 anni di utilizzo di barili nel nostro lavoro“.

CHRISTO E JEANNE-CLAUDE ALLA SERPENTINE GALLERY

Il grande intervento sul lago si accompagna, infatti, a un’antologica alla Serpentine Gallery nella quale, fino al 9 settembre, saranno ripercorsi oltre sei decenni di produzione artistica di Christo e Jeanne-Claude: si tratta della prima mostra dedicata ai due artisti promossa da un ente pubblico inglese dal 1979. “Christo è un artista di fama mondiale che ha partecipato a mostre di grande successo in parchi e spazi aperti in altre importanti città in tutto il mondo, ma non è mai stato esposto a Londra”, ha dichiarato Loyd Grossman CBE, presidente di The Royal Parks, l’ente benefico che ha lavorato a stretto contatto con Christo e il suo team su questo progetto, i cui investimenti (tutti a carico dell’artista) – anche dopo la rimozione della scultura – permetteranno di migliorare l’area di conservazione e la fauna selvatica associata di Hyde Park. “Siamo lieti di poter facilitare il suo primo grande lavoro pubblico all’aperto in questo Paese in uno dei parchi più belli e visitati del centro di Londra. Questa sarà un’opportunità per i visitatori del parco di vedere un’installazione eccezionale, gratuitamente, all’interno di un paesaggio iconico“. Ecco le immagini.

– Claudia Giraud

Londra//fino al 9 settembre 2018
Christo and Jeanne-Claude: Barrels and The Mastaba 1958–2018
Serpentine Gallery, West Carriage Drive, London
www.serpentinegalleries.org

 

Dati correlati
Autore Christo e Jeanne-Claude
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).