Online il bando della Fondazione CRT per il Piemonte e la Valle D’Aosta. Ecco come partecipare

C’è tempo fino al 27 aprile per partecipare al bando “Esponente” della Fondazione CRT a sostegno delle attività espositive in Piemonte e Valle d’Aosta, che si propone l’obiettivo di ampliare l’offerta culturale sul territorio e avvicinare nuove persone all’arte. Ecco come partecipare

Fondazione CRT Torino. Courtesy Fondazione CRT
Fondazione CRT Torino. Courtesy Fondazione CRT

Ad aprile la Fondazione CRT ha pubblicato online il bando Esponente rivolto a musei, associazioni o fondazioni senza scopo di lucro, enti religiosi o locali che desiderano organizzare attività espositive in Piemonte e Valle d’Aosta per aumentare l’offerta culturale sul territorio e per ampliare il proprio pubblico mirando a coinvolgere soprattutto i giovani. Per l’iniziativa sono stati stanziati 700mila euro che verranno suddivisi tra i diversi vincitori per un massimo di 25mila euro a testa.

OLTRE 850 PROGETTI REALIZZATI

Ogni ente potrà presentare solamente una proposta che sarà valutata in base al valore culturale, all’originalità, al coinvolgimento dei giovani, all’accessibilità per le persone con disabilità motorie, sensoriali o psichiche, alla rilevanza e alla ricaduta per il territorio in termini sia di sviluppo economico, sia delle capacità di attrarre pubblici ampi. Inoltre sarà anche oggetto di valutazione la valorizzazione dei luoghi storico-artistici, la previsione di attività di fundraising e la capacità di fare rete con enti locali o non profit. Giovanni Quaglia presidente della Fondazione CRT ha raccontato come il bando nelle edizioni precedenti abbia aiutato a realizzare “oltre 850 iniziative rese possibili grazie ai 12 milioni di euro di contributi erogati con il bando Esponente della Fondazione CRT. Con il sostegno ai musei e la produzione di nuove mostre intendiamo favorire la crescita culturale, turistica ed economica del territorio, rafforzando anche il senso di comunità, specie nelle piccole realtà del Piemonte e della Valle d’Aosta”.

GLI ALTRI BANDI DEL MIBACT

In questo periodo, caratterizzato da una grande incertezza politica, come racconta anche Desirée Maida qui, il Ministero dei Beni Culturali promuove numerosi bandi per valorizzare il patrimonio storico artistico del nostro Paese.  Ad esempio fino al 7 maggio è possibile inviare la propria candidatura per Italian Council che si impegna a promuovere la produzione, la conoscenza e la diffusione della cultura contemporanea italiana nel campo delle arti visive in Italia e all’estero e prevede un budget di 950 mila euro. E ancora il bando Cineperiferie, fino al 18 maggio, che s’impegna a finanziare attività per lo sviluppo culturale e sociale nelle periferie urbane.

-Valentina Poli

 

CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.