25 anni della Giornata Mondiale dell’Acqua. 13 video in simultanea nel mondo la celebrano

Per celebrare la Giornata Internazionale dell’Acqua 2018, l’associazione culturale di Ferrara TRIVU.org, ha creato Water Project: una proiezione simultanea in tutto il mondo di video-arte di 13 artisti italiani e internazionali.

Metamimesis La calamità dello Specchio di Platoneby Terri Thomas
Metamimesis La calamità dello Specchio di Platoneby Terri Thomas

A partire dal 1992, il 22 marzo di ogni anno gli Stati che siedono all’interno dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sono invitati a promuovere l’acqua con attività concrete nei loro rispettivi Paesi. Oltre gli Stati membri del Palazzo di Vetro, dal 2005 anche una serie di Organizzazioni Non Governative utilizzano tale giornata come momento per sensibilizzare l’attenzione del pubblico sulla critica questione dell’acqua nella nostra era, con occhio di riguardo all’accesso all’acqua dolce e alla sostenibilità degli habitat acquatici. Il tema per questa 25esima edizione sarà Natura per l’acqua – esplorare le soluzioni basate sulla natura per le sfide idriche che affrontiamo nel XXI secolo e per celebrare degnamente questo anniversario, l’associazione culturale con sede a Ferrara TRIVU.org, ha creato Water Project, coinvolgendo artisti di vari paesi e celebrando cosi la diversità culturale in una condizione umana e in un pianeta condiviso. Il progetto consiste nella proiezione di una compilation di 13 opere d’arte – in formato video per una durata totale di 1 ora e 20 minuti – realizzati da altrettanti artisti e videomaker italiani ed internazionali. Il soggetto dei video è l’acqua e ogni pezzo ha una durata massima di 8 minuti. La stessa proiezione avverrà in contemporanea in 16 sale pubbliche in: Germania, Italia, Messico, Tailandia, Ucraina e Stati Uniti. Ogni artista con le proprie modalità espressive e con i mezzi contemporanei di produzione utilizzati, darà agli intervenuti un motivo di riflessione sul problema dell’acqua come bene primario dell’uomo. All’Acquario Civico di Milano, invece, andrà in scena un altro progetto: sarà presentata una scelta di video di artisti – all’interno di una mostra articolata nel tempo – che evidenziano le multiformi soluzioni di questo prezioso patrimonio naturale. Ecco tutti i 13 video e l’esposizione collettiva nel dettaglio.

-Claudia Giraud

http://www.trivu.org/it/water

 

1. PASSAGGI D’ACQUA ALL’ACQUARIO CIVICO DI MILANO

Masbedo, Togliendo tempesta al mare, 2007 (courtesy Gall. Pack Millano)

Nella Giornata mondiale dell’acqua una mostra di video, curata da Lucilla Saccà con Mario Gorni, racconta l’importanza sociale, storica ed estetica dell’acqua, bene insostituibile per la nostra esistenza e del nostro pianeta. Il luogo scelto è l’Acquario Civico di Milano, spazio che sembra naturalmente deputato ad accogliere la mostra. Così, una presentazione articolata nel tempo e a rotazione dei lavori video di Rebecca Agnes, Filippo Berta, Bianco-Valente, Silvia Bordini, Alessandra Caccia, Davide D’Elia, Martina Della Valle, Masbedo, Michele Foti & LiYang, Ottonella Mocellin, Christian Niccoli, Alberta Pellacani, Nicola Pellegrini, Duccio Ricciardelli e Videoartevirale racconterà storie, visioni, vicende legate a questo prezioso patrimonio naturale: dagli eventi storici che  si svolgono sull’acqua – come il fenomeno delle migrazioni – alle più recenti sperimentazioni di Living picture.

Passaggi d’Acqua / 23 marzo – 10 maggio 2018
a cura di Lucilla Saccà con Mario Gorni
Acquario Civico di Milano, Viale Gadio 2, Milano
giovedì 22 marzo alle ore 18.00, Giornata mondiale dell’acqua
sabato 14 aprile alle ore 18.00, in contemporanea con MIART
venerdì 20 aprile alle ore 18.00, in contemporanea con il Salone del Mobile.

 

2. PIOGGIA DI SAN LORENZO DI MARCO PELLIZZOLA

Pioggia di San Lorenzo by Marco Pellizzola

Il lavoro di Marco Pellizzola (Cento, Ferrara, 1953) è caratterizzato da una intensa ricerca, dapprima nell’ambito del segno e della pittura, poi sviluppatasi attraverso il disegno, inteso sia come elemento di installazioni sia come ambito espressivo autonomo, in relazione ad elementi di carattere scultoreo e ambientale. La notte di San Lorenzo – la notte delle stelle cadenti – è qui rappresentata all’interno di un catino, come se tutto il cielo fosse caduto. Ora è la pioggia che cade sul cielo stellato, e lo ridisegna, creando lentamente perfetti cerchi concentrici nell’acqua. La perfezione celeste si riflette sulla terra, in un gioco di pioggia e lacrime.

3. RESPIRO (BREATH) DI PAUL BRIGHT

Respiro (Breath) by Paul Bright

Gran parte del lavoro di Paul Bright (Cleveland, Ohio, USA) impiega il collage come approccio stilistico, utilizzando principalmente, ma non esclusivamente, la carta, gli oggetti trovati e il suono. La maggior parte della sua recente produzione artistica si chiama de / collage: collage composti da elementi di carta raccolti, strappati e rimossi da pubblicazioni pubbliche. In questo caso, Bright ha realizzato un semplice video collage, caratterizzato dalla giustapposizione di due punti di vista di una situazione “trovata”: un incontro non programmato con la simulazione di un nostro aspetto quotidiano come il respirare.

4. IMMANERE DI FLAVIA FRANCESCHINI

Flavia Franceschini, Immanere

Dalla scultura alla pittura, alla scenografia teatrale, l’interesse Flavia Franceschini (Ferrara, 1955) si è esteso, negli ultimi anni, alle tecniche calcografiche e alle elaborazioni digitali inerenti fotografia e video, intesi come mezzi espressivi ed arti visive. Per l’occasione, Franceschini ha realizzato una video installazione ragionando sulla pervasività dell’acqua in ogni forma di esistenza. “Nell’eterno ritorno delle onde, ho immaginato la ricomparsa, la ricomparsa come visioni, momenti di vita vissuta”, ha spiegato l’artista. “Questi sono frammenti di filmati girati da mio padre in film super8, momenti di viaggi in famiglia verso località balneari, dal 1956 al 1973. Cioè, dalla mia prima infanzia fino all’adolescenza. Li ho rintracciati e li ho rivisitati, dopo molti decenni di oblio, per comporre questo video, superando l’impasse di molte trasformazioni tecnologiche; ed è stato eccitante”.

5. METAMIMESIS: THE CALAMITY OF PLATO’S LOOKING GLASS DI TERRI THOMAS

Metamimesis La calamità dello Specchio di Platoneby Terri Thomas

Terri Thomas (Detroit, Michigan) è un’artista multidisciplinare che lavora con la pittura, la scultura, l’installazione, la performance e il video affrontando tematiche di genere (la donna), legate al doppio e alle relazioni con l’altro. Questa installazione video intitolata Metamimesis: The Calamity of Plato’s Looking Glass è liberamente ispirata al libro di Mattias Pirholt, Metamimesis: imitation in Goethe’s Wilhelm Meisters Lehrjahre and early German romanticism, che affronta il tema dell’imitazione della natura, uno dei concetti più importanti dell’estetica letteraria tedesca del diciottesimo secolo. Di conseguenza, Thomas pensa alla componente video come a uno spettacolo di marionette sott’acqua: una dualità in cui l’artista “onnipotente” interpreta sia il narratore che l’attore.

6. ORIGENES DI FRANKLIN MENDOZA

Origenes by Franklin Mendoza

Origins di Franklin Mendoza (Caracas, Venezuela) –  un artista che negli ultimi 7 anni ha seguito le sue due principali passioni: arti circensi e arti visive – è un progetto di video arte che esplora i movimenti sott’acqua mentre si è avvolti da un grande pezzo di seta. “In questo video, cerco di indagare le sensazioni di una nascita, come quando non si è in grado di respirare autonomamente, non si riesce a vedere chiaramente e si vive in un ambiente senza peso”.

7. WATER DI MARISELA LA GRAVE

Water by Marisela La Grave

Le opere concettuali di Marisela La Grave (New York) si compongono di fotografia d’arte, film, video arte, design, cinema, progetti di colonne sonore, sceneggiature sperimentali, inchiostro su carta. MLG è co-fondatore e direttore artistico di Magnetic Laboratorium (2001) un gruppo di media art di New York -Parigi che sperimenta video, performance art e collaborazioni multidisciplinari che ha coprodotto per il Water Project un video di 27 secondi su una serie di parole chiave legate all’acqua.

8. NPS 4577 NO PARTICULAR SHAPE DI MERY GODIGNA COLLET

No Particular Shape by Mery Godigna Collet

Sin dall’inizio della sua carriera Godigna Collet (Caracas, Venezuela 1959) esplora la convivenza tra uomo e ambiente attraverso questioni sociali e politiche. Nelle opere della serie No Particular Shape (2015-2018), per esempio, l’artista ritiene che la nostra società sia definita dalla tecnologia e dalla migrazione. Per lei, entrambi gli aspetti, tecnologia e migrazione, sono in grado di trovare la propria strada come fa l’acqua. In quest’opera video Collet usa immagini dell’acqua di un fiume e di nuvole con un suono che imita quello dell’acqua per raccontare una storia piena di simbolismi, dal riscaldamento globale passando attraverso l’arca di Noè e i processi di colonizzazione europei verso il temuto finale … “accesso negato”.

9. L’ACQUA DI CAPO DI RIO PICCOLO DI PAOLO VOLTA

L’acqua di cappo di rio piccolo by Paolo Volta

Dal 2000 direttore artistico della Galleria del Carbone di Ferrara, Paolo Volta è grafico nel campo della progettazione architettonica. Il video che l’artista presenta in occasione del Water Project è composto da immagini e clip video, oltre a citazioni molto brevi, di un percorso ideale delle acque, dalle sorgenti al mare.

10. WATER, ELUSIVE ABSENCES DI GIANNI CESTARI

Gianni Cestari (Bondeno, Ferrara) ha lavorato sul tema dell’acqua cercando di cogliere l’irrequietezza delle forme, luci e ombre che si riflettono. “Partecipare alla silenziosa mutevolezza dell’acqua e sfuggire alla sua monotonia porta a occasioni che potrebbero essere altrimenti perse”, ha dichiarato l’artista. “Il suo movimento genera energia. È ripetitivo, come il ritmo della musica funky, come i battiti del cuore: un equilibrio di energie, come la vita”.

11. WATERWALK DI LUIS R GUTIERREZ

WaterWalk by Luis R Gutierrez

Luis Ramón Gutiérrez (Città del Messico, 1951) nell’ottobre del 2016 si è trasferito a Medelana (FE), in Italia, per vivere e continuare il suo lavoro come artista multimediale. Le sue installazioni cercano di illustrare e riflettere la rilevanza dei temi sociali, sia presenti che storici, in relazione alla società contemporanea.

12. STATIONARY MOVEMENT DI MORRISSEY + JUDSON

Movimento Stazionario by Judson + Morrissey

Leo Morrissey è un artista che lavora sulle annotazioni personali, sulla vita di ogni giorno in modo concettuale: il suo interesse è incentrato sulla storia degli oggetti ma non sulle loro qualità materiali. Esplorando la profondità del significato che emerge dal ripetuto uso delle immagini nel tempo, in coppia con Judson, l’artista ha realizzato un video attratto dalla complessità del semplice, dall’universalità e dal mistero del linguaggio.

13. RUNNING SOURCE DI IDK, LTD

Running Source by IDK, ltd.

IDK, Ltd. è un’entità che si compone di diversi artisti di Marfa (Texas) e Portland e si esprime attraverso la ricerca e lo sviluppo di nuovi pensieri e percezioni sensoriali. In occasione del Water Project il collettivo ha realizzato un film concepito come una rappresentazione del processo di trasformazione dell’individuo.

14. GIRL AND THE SEA DI OLEH HEI

La Ragazza e il mare Oleh Hei

Il video di Oleh Hei – designer, pittore-animatore, fotografo, art-director di uno studio d’animazione a Odessa – è un inno alla forza primigenia del mare, associata alla figura femminile. “L’onda è la forza d’attrazione dell’universo”, spiega l’artista. “La donna interviene in questo sistema e lava le sue mani ei suoi piedi nel mare. Il mare porta via tutto lo sporco dell’umanità. Le onde sono il setaccio del cosmo. Lavano via tutto, senza chiedere: hai le mani pulite o sporche?

 

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).
  • Giovanni Minio

    Acqua

    Acqua, vita dell’uomo e dell’universo.

    Che scorri, che vai…

    Porti civiltà,

    porti belle cose.

    Traspari, innaffi, conduci

    induci a bagnarsi ovunque.

    Fai crescere, guarisci

    disseti le piante, la terra.

    Acqua che tutto pervadi…

    Le mie cellule.

    Evapori, ti ghiacci

    sorridi, colori…

    Dài sapori

    a questa esistenza.

    Inauguri sapienza

    nei tuffi, nei bagni.

    Acqua che avvolgi i misteri più grandi.

    Giovanni Minio

  • The project consists of the screening of a compilation of video-art works for a total length of 1 hour. The subject of the videos is WATER and each piece has a maximum duration of 8 minutes. The compilation will be screened in different parts of the world simultaneously on March 22nd 2018, International Water Day.

    Water Project — http://www.trivu.org/water

    01 — PIOGGIA DI SAN LORENZO by Marco Pellizzola
    02 — RESPIRO (BREATH) by Paul Bright
    03 — IMMANERE by Flavia Franceschini
    04 — METAMIMESIS: THE CALAMITY OF PLATO’S LOOKING GLASS by Terri Thomas
    05 — WATER by Marisela La Grave
    06 — WATERWALK by Luis R Gutierrez
    07 — NPS 4577 NO PARTICULAR SHAPE (2015-2018) by Mery Godigna Collet
    08 — STATIONARY MOVEMENT by Judson + Morrissey
    09 — L’ACQUA DI CAPPO DI RIO PICCOLO by Paolo Volta
    10 — WATER. ELUSIVE ABSENCES by Gianni Cestari
    11 — ORIGENES by Franklin Mendoza
    12 — RUNNING SOURCE by IDK, ltd
    13 — THE GIRL AND THE SEA by Oleh Hei (olegey.com)